Come mantenere in casa una dieffenbachia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Gli amanti delle piante da interno sanno quanta cura e quante attenzioni occorrano per tenere in casa un po' di verde senza farlo soffrire ma, scegliendo la pianta giusta, tutti possono godere di un angolo vegetativo evitando troppi sforzi.
Nonostante il nome complicato, la dieffenbachia è una pianta abbastanza semplice da coltivare e ormai piuttosto diffusa nelle case italiane. Basteranno alcune piccole accortezze per godere delle sue belle foglie macchiate marmorizzate. Vediamo allora insieme come mantenere facilmente in casa una dieffenbachia.

26

Occorrente

  • Torba
  • Sabbia
  • Vasi di diverse dimensioni
  • Innaffiatoio a pioggia
  • Cesoie
36

Posizione e annaffiatura

La dieffenbachia spicca per le sue grandi foglie variegate oblunghe dal colore verde vivo all'esterno e avorio brillante marmorizzato all'interno. La lucentezza di questi colori si nutre della luce viva del giorno. Occorrerà quindi posizionarla in un angolo della casa dove possa goderne per tutta la giornata, ma non direttamente: sceglierete allora un luogo in penombra. Abbiate cura di mantenere la temperatura ambientale al di sopra dei 15 gradi e annaffiatela abbondantemente e con costanza, ma evitando i ristagni d'acqua che potrebbero farne marcire le radici portandola molto velocemente alla morte.

46

Crescita e moltiplicazione


In un ambiente e con cure ottimali, la dieffenbachia può arrivare anche a raggiungere un metro di altezza, mentre per la sua espansione occorre tagliarne le foglie più basse.
Il periodo della moltiplicazione di questo sempreverde va da aprile a giugno. Dovrete procedere come segue: tagliate l'apice della pianta con una porzione di fusto di circa 7-8 centimetri che immergerete in un vaso contenente un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali dove lo lascerete radicare. Durante la radicazione, è fondamentale mantenere una temperatura costante nell'ambiente tra i 21 e i 24 gradi per evitare shock termici che possano intralciare il processo di moltiplicazione.

Continua la lettura
56

Rinvaso

La dieffenbachia è una pianta perenne al quanto vegetativa, starà quindi a voi scegliere lo spazio idoneo da dedicarle facendo attenzione a non rinvasare in vasi che concedano una crescita troppo rigogliosa in proporzione allo spazio disponibile nel vostro appartamento. Procedete per gradi adeguando i contenitori alle vostre esigenze.
Durante la moltiplicazione e il rinvaso, tenete conto della potenzialità irritativa di alcune sostanze contenute in questa pianta. Evitate quindi il contatto con occhi e mucose, soprattutto dei liquidi interni al fusto. Eseguite i lavori di taglio e rinvaso provvisti di guanti protettivi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare il contatto dei liquidi irritativi della pianta con occhi e mucose; eseguire i lavori di taglio e rinvaso muniti di guanti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare la dieffenbachia colpita da parassiti

La Dieffenbachia è una delle piante da interno più conosciuta e più gradevole dal punto di vista estetico. La grande varietà di forme della foglia, caratterizzate dalle più diverse marmorizzazioni, ha reso la pianta molto conosciuta e coltivata sia...
Giardinaggio

Come Funzionano Le Piante Mangia-Veleni

In questo tutorial di oggi vedremo come funzionano le piante mangia-veleni. Qualcuno dice che le piante da appartamento hanno soltanto una funzione ornamentale. Da diversi studi che sono stati fatti dall'università di Bari ed anche dalla Nasa (si avete...
Giardinaggio

Come scegliere le piante da appartamento

Per mantenere in salute le piante all'interno delle vostre case, sarà necessario seguire poche semplici norme: in primo luogo è fondamentale che le posizionate lontano da fonti di calore come caloriferi, stufette o caminetti; la loro temperatura ideale...
Giardinaggio

Come separare le piantine per il rinvaso

Il giardinaggio è un'attività che può dare molta soddisfazione sotto tutti i punti di vista, Nel ciclo vitale delle piante capita di doversi cimentare nella separazione delle piante attraverso i vari metodi di moltiplicazione. Esistono differenti...
Giardinaggio

Come Curare La Fatsia

La Fatsia, è una pianta dalle foglie palmate, i cui lobi variano da 5 a 9, e sono di una tonalità verde. In alcune varietà come la Fatsia japonica, che è la specie più coltivata, le foglie sono invece screziate di giallo e di bianco, mentre in altre...
Giardinaggio

Come Coltivare La Trachycarpus Fortunei

La trachycarpus fortunei è una pianta sempreverde; la sua corteccia è ricoperta da residui fibrosi di foglie vecchie. Essa presenta un lungo fusto sottile ed eretto con foglie di colore verde scuro. Le foglie sono a forma di ventaglio e sono caratterizzate...
Giardinaggio

Come curare una pianta di geranio

Il geranio, per la semplicità della sua coltivazione e per la bellezza dei suoi fiori, è da sempre il re di ogni balcone. Esistono molte varietà, ma che siano zonali, parigini o imperiali, cresceranno rigogliosi sui vostri terrazzi creando delle incredibili...
Giardinaggio

Come fare un innesto a zufolo

La tecnica di moltiplicazione con innesto viene impiegata quando si vuole realizzare una nuova pianta formata da due specie differenti. Si potrebbe pensare che piante della stessa famiglia siano comunque e sempre compatibili tra loro e possano essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.