Come Marmorizzare Con La Tecnica Del Bagno Colloso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La tecnica della marmorizzazione con il bagno colloso è antica e complessa, tanto che la sua origine è ancora misteriosa. Non è una tecnica molto usata, dato che è abbastanza difficile da mettere in pratica. Seguendo la nostra guida vedrai però che questo metodo può risultare più semplice di quanto pensassi. Vi spiegheremo nel modo più semplice possibile come marmorizzare ed eseguire questa tecnica utilizzando alcuni piccoli segreti del mestiere.

26

Occorrente

  • pennello; colore; bagno colloso
36

Come prima cosa consigliamo di utilizzare acqua non calcarea. Tenete ben presente che è necessaria la giusta densità del bagno: se è troppo acquoso, i colori si espanderanno eccessivamente, mentre se troppo denso, si impedisce l'espansione La temperatura del bagno non deve scendere sotto i 15 gradi, altrimenti diventerà gelatinoso (così come la temperatura del colore deve avere la stessa temperatura). Tanto per cominciare dovete caricare il pennello che intendete usare per la decorazione di colore e poi schizzate il colore sulla superficie del bagno colloso. Cercate di creare tante piccole gocce, in modo che l'effetto finale sia più originale. Per creare questi schizzi dovete battere il pennello contro il bordo della vaschetta. Attenzione a striscare sempre i pennelli sul bordo del recipiente, in modo da eliminare l'eccesso di colore.

46

Volendo potete ripetere l'operazione anche usando un secondo colore o anche un terzo colore a seconda della decorazione che intendete realizzare. Attenzione a far asciugare bene la prima mano, altrimenti tutto il lavoro fatto andrà perso. Muovete con molta cautela i colori che avete schizzato sulla superficie del bagno colloso, fare un vero e proprio disastro durante questa operazione è davvero molto facile. L'unica cosa che serve in questi casi è avere molta pazienza e stare attentissimi ai particolari.

Continua la lettura
56

Potete muovere più facilmente i colori aiutandovi con un bastoncino o con un ferro di una calza fino a quando non riuscirete a produrre l'effetto che desiderate. Quando sarete soddisfatti del risultato che avete ottenuto, potete anche passare a trasferire il disegno sul foglio di carta per finire completamente il lavoro. Quest'ultimo dovrà essere poi steso per l'asciugatura, questo può avvenire nei seguenti modi: 1) poggiate la carta su una tavola di legno liscia con il lato marmorizzato verso l'alto; 2) lavate la carta e poggiatela su una griglia con il lato colorato verso il basso (tecnica sconsigliata). Ora potete passare all'essiccazione finale, appendendo la carta ad un filo e fissandola con delle mollette.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire una vasca da bagno in vetroresina

In questa guida cercheremo di spiegarvi nel modo più dettagliato ed al tempo stesso sintetico possibile come si può costruire una vasca da bagno in vetroresina, se è necessario modificare quella che avete già o se invece è preferibile acquistarne...
Bricolage

Come decorare con la tecnica degli stencil spugnati

Decorare con gli stencil rappresenta una tecnica di decoro molto antica e sicuramente assai versatile che si può realizzare semplicemente, utilizzando svariati materiali. Il tutto può essere effettuato in maniera semplice ed economica, alla portata...
Bricolage

Come fare un bracciale con la tecnica del soutache

Il soutache va molto di moda negli ultimi tempi. Si tratta di una tecnica dalle antiche origini, detta anche "Spiga russa". In essa si abbinano ai gioielli degli elementi di tessuto. Infatti questo tipo di tecnica trovò applicazione nelle decorazioni...
Bricolage

Come decorare il vetro con la tecnica dello stencil

La tecnica dello stencil non è altro che un modo di decorare oggetti usando una maschera per creare forme con la vernice. È utile per realizzare insegne e decorare oggetti. Purtroppo è pure usato per imbrattare i muri della città. I writer, infatti,...
Bricolage

Come dipingere con la tecnica del finto marmo

Se amate il fai da te e vi piace l'arte decorativa, potete adottare la tecnica del finto marmo che se ben eseguita, può consentirvi di trasformare legno ferro, cemento o plastica in un manufatto simile proprio a questa bellissima pietra naturale di...
Bricolage

Come Realizzare Le Piante Grasse Con La Tecnica Del Patchwork A Carciofo

In questa guida vedremo come realizzare le piante grasse utilizzando una tecnica che viene chiamata, tecnica del patchwork a carciofo. Vedremo dunque come realizzare in parte il cactus, ma soprattutto come realizzare il fico di india e anche il fiore...
Bricolage

Come usare le tecnica dell'uncinetto tunisino

La tecnica dell'uncinetto tunisino rappresenta una particolare ed antichissima lavorazione che è in grado di creare un tessuto (detto maglia tunisina) che si presenta come molto fitto ed articolato. La produzione di questa speciale maglia, si ricava...
Bricolage

Come eseguire la tecnica a piombo sul vetro

La legatura a piombo è una tecnica che viene impiegata sin dal medioevo per decorare le vetrate di grandi finestre di chiese e cattedrali. Tuttavia molti la chiamano "tecnica cattedrale", con cui è possibile realizzare disegni molto elaborati su vetrate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.