Come Mascherare Un Fondo Impagliato Senza Cucire

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In tutte le abitazioni, generalmente, non manca mai qualche sedia che abbia il fondo impagliato; specificatamente, si tratta senz'altro di mobili artigianali abbastanza pregiati, ma anche parecchio soggetti a deteriorarsi nel tempo: infatti, spesso la paglia si rovina e le trame si sciolgono. Nella seguente semplice e rapida guida che vi andrò ad enunciare immediatamente nei passaggi successivi, vi spiegherò molto brevemente, ma comunque dettagliatamente, come bisogna rinnovare queste sedie in chiave più moderna e, quindi, mascherare un fondo impagliato, senza dover cucire.

26

Occorrente

  • Un centinaio di palloncini colorati allungati
  • Una vecchia sedia impagliata
  • Un gomitolo colorato di filato grosso
  • Smalto od acrilico a piacere
  • Attrezzi per découpage a piacere
36

Se desiderate trasformare la vostra sedia in un complemento d'arredo allegro, appropriato alla camera dal letto dei bambini oppure ad un salotto ultra-moderno, dovrete compiere le seguenti operazioni iniziali: procurarsi un centinaio di palloncini allungati (come quelli impiegati dai giocolieri nelle feste) che abbiano colori differenti; legarli l'un l'altro, in modo da effettuare un nodo in ciascuna loro estremità e formare cosi una lunghissima corda; arrotolare quest'ultima lungo il fondo impagliato della sedia, quando avrà raggiunto la lunghezza desiderata; eseguire numerosi giri, finché la paglia sarà totalmente coperta.

46

Per modernizzare ulteriormente la vostra sedia, dovrete pulirla, carteggiarla e dipingerla con uno smalto oppure un acrilico dal colore brillante a piacere, secondo il contesto in cui bisogna inserirla. Se, invece, intendete trasformare il vostro fondo, in modo che la sedia risulti più classica, potrete semplicemente servirvi di un gomitolo colorato di filato grosso ed arrotolarlo lungo la paglia, finché la coprirà completamente: qualora siate esperti d'uncinetto, lavoratelo prima a maglia bassa, ottenendo così una corda lunghissima di grande spessore di base, che maschererà il fondale più in fretta.

Continua la lettura
56

Dopo aver terminato la copertura, potrete lasciare la vostra sedia dello stesso colore, magari aggiungendo un découpage romantico, oppure dipingerla come preferite: precisamente, dipenderà dall'effetto che desiderate ottenere. Infine, se siete delle persone che hanno poco tempo a disposizione o non amate eseguire dei piccoli lavori, sarà possibile acquistare semplicemente un coprisedia elastico (si trovano a poco prezzo, in tutti i negozi di casalinghi) ed inserirlo direttamente sopra il fondo impagliato oppure collocarci sopra un cuscino e fermare il tutto con il coprisedia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il colore del nuovo fondo e quello di base della sedia, oltre ad essere abbinati tra loro, devono intonarsi con l'arredamento della vostra abitazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come realizzare un coprisedia in paglia

Le sedie dal fondo impagliato appartengono a un tipo di arredamento che esiste da secoli: queste venivano costruite da artigiani specializzati, che si occupavano anche della loro manutenzione e di aggiustarle qualora fosse necessario. Attualmente questa...
Cucito

Come confezionare dei coprisedia imbottiti

Quando si desidera rinnovare le proprie sedie senza doverne necessariamente comprare altre, è possibile cambiarne l'aspetto senza grandi difficoltà, spendendo poco ed ottenendo splendidi risultati. Spesso, infatti, con creatività e buona volontà...
Cucito

Come cucire un coprisedia

Il cambio di stagione è il periodo ideale per dare un tocco nuovo ai diversi ambienti della casa. Tra le molte attività che possono essere compiute è possibile procedere a rinnovare anche le sedie, rivestendole con tessuti di diverso colore a seconda...
Bricolage

Come impagliare una sedia rotta

Nell'epoca moderna del consumismo sfrenato, ogni qual volta qualcosa si rompe, si corre subito al primo negozio sotto casa per ricomprarla. Un tempo non era così: ogni oggetto aveva una lunghissima vita, perché si tentava di ripararlo all'infinito....
Cucito

Come realizzare un cuscino coprisedia rotondo

Le sedie sono fra gli oggetti di casa più soggetti all'usura e, se desiderate mantenere inalterata nel tempo la loro seduta, avrete l'opportunità di adoperare dei cuscini coprisedia che ripareranno il legno dal deterioramento da contatto e renderanno...
Cucito

Come realizzare un coprisedia con schienale

Se desiderate rinnovare il look delle vostre sedie ed evitare di acquistarne di nuove, potete modificarne l'aspetto spendendo relativamente poco. A tal proposito, il cambio di stagione è il momento perfetto per conferire un nuovo look ai differenti ambienti...
Cucito

Come fare dei coprisedie con una vecchia trapunta

Se in casa avete una vecchia trapunta che non utilizzate più, potete riciclarla in modo creativo realizzando ad esempio dei coprisedie imbottiti. Il lavoro non è affatto difficile, e richiede soltanto alcuni utensili da sarto ed un minimo di praticità...
Casa

Come realizzare i coprisedia per un matrimonio

Il matrimonio non solo rappresenta un giorno di romanticismo e felicità ma anche un'occasione per mettere in moto la propria creatività e fantasia per personalizzare al meglio la cerimonia. Rendere quel giorno impeccabile sotto ogni aspetto prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.