Come misurare il PH in un acquario

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Un acquario grande e ricco di pesci presuppone una grande cura da parte del suo proprietario. Egli dovrà infatti, necessariamente, tenere sotto controllo la temperatura, la limpidezza dell'acqua, il suo livello di acidità/basicità, per far sì che la vita nell'acquario proceda tranquilla. Solitamente a creare un ambiente ottimale per i nostri pesci, ci pensa in automatico il filtro dell'acquario, che depura l'acqua nel modo più opportuno. In questa guida vi mostreremo in particolare come misurare il Ph in un acquario, dopo aver esaminato il modo in cui tenerlo sempre vicino al suo valore più idoneo alla situazione.

27

Occorrente

  • Acquario
  • Ph-metro
37

Prima di tutto, c'è da dire che il Ph indica la natura di una sostanza (l'acqua in questo caso), ossia ci indica se essa è acida, basica o neutra. I valori del ph sono compresi tra 0 e 14: una sostanza con ph=0 è molto acida, mentre una sostanza con ph=14 è molto basica. Per avere un ph neutro, dovremo dunque avvicinarci al valore intermedio, ossia 7.
In effetti, per la maggior parte degli acquari il ph=7 è il valore più appropriato, per mantenere in salute pesci e piante acquatiche. Nel caso di acquari di acqua salata, sarebbe più opportuno tenere il valore del ph leggermente più elevato: 8 oppure 9 sarà sufficiente. Non andate oltre, poiché una soluzione troppo acida non permetterebbe il proliferare di alcuni microrganismi, essenziali per mantenere in vita l'intero piccolo ecosistema.

47

Per passare alla misurazione del ph, a questo punto dovrete munirvi di uno strumento specifico: il ph-metro, perfetto per rilevare il ph dell'acqua, così come di altre soluzioni, liquide e non. Recatevi in un negozio di acquari (oppure in un negozio che abbia a che fare col settore agricolo-alimentare o farmacologico, poiché questo strumento è utile anche per rilevare il ph di cibi e medicinali) e richiedetene uno che possa fare al caso vostro. Dovrà essere della dimensione adatta, proporzionale alla grandezza dell'acquario, in modo tale che possa rilevare contemporaneamente il livello di ph di tutta l'acqua, segnalando opportunamente anche quei punti dell'acquario dove il ph si discosta maggiormente dal valore neutro.

Continua la lettura
57

Ora non vi resta che immergere il vostro ph-metro all'interno dell'acquario. Il vostro strumento è costituito da elettrodi i quali dovranno entrare in contatto con gli ioni di idrogeno presenti nell'acqua, in modo tale da provocare una reazione: si produce una piccola scarica elettrica, che sarà proporzionata alla quantità/concentrazione di ioni di idrogeno presenti nell'acqua. In pratica, se si innesca una piccola reazione, il ph-metro rileverà un ph acido, con valori prossimi allo zero. Al contrario, se la corrente elettrica che si genera è più consistente, siamo di sicuro dinanzi ad una soluzione acquosa di tipo basico. In ogni caso, sarà sufficiente osservare la scala graduata del ph-metro, se esso è analogico, oppure osservare direttamente il valore rilevato, se lo strumento è digitale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di recarvi in negozio per acquistare il ph-metro, misurate accuratamente l'acquario
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come trasformare un terrario in acquario

Se in casa avete un terrario ed intendete trasformarlo in acquario, potete farlo purché le misure siano adeguate; infatti, è importante sottolineare che specie per i pesci tropicali, deve essere di almeno 60X50X50 riferite rispettivamente ad altezza,...
Altri Hobby

Come montare il filtro interno dell'acquario

Chiunque ha la passione per gli acquari, conosce bene, che questo ha bisogno sempre di molta manutenzione e soprattutto di un'accurata progettazione. Difatti, per poter scegliere tutto il "contenuto" del nostro futuro acquario, dovremo fare una scrupolosa...
Altri Hobby

Come scegliere il fondo per un acquario

Un acquario può diventare un meraviglioso e sorprendente elemento di arredo per un appartamento moderno ed affascinante. Curare un acquario con tanti pesci colorati è rilassante ed interessante, e di certo un acquario curato e ben decorato può veramente...
Altri Hobby

Come fertilizzare le piante dell'acquario

Chi non vorrebbe un bell'acquario pieno di pesci tropicali? Per molti rappresenta un sogno! Ancora meglio, un acquario pieno di pesci e piante rigogliose. Mica vorrete usare delle orribili piante finte, vero? Come per le piante da terra, però, anche...
Altri Hobby

Come potare le piante d'acquario

Le piante d'acquario sono un elemento decorativo d'importanza biologica. Si sviluppano in altezza ed abbastanza rapidamente, pertanto vanno controllate con regolarità. L'eccessiva crescita renderebbe il paesaggio poco attraente e pieno di insidie per...
Altri Hobby

Come scegliere l'acquario

Molte sono le persone appassionate di pesciolini da tenere in casa e se ci piace l'idea di voler arredare un angolo della nostra casa con un acquario di piccole, medie o grandi, non dobbiamo fare altro che leggere questa guida per sapere come sceglierlo,...
Altri Hobby

5 accessori indispensabili per l'acquario

Il mondo acquatico ha, da sempre, attirato e affascinato l'uomo. Qualcuno ha provato a ricrearlo e così sono nati gli acquari. Contrariamente a quello che si può pensare, allestire un acquario degno di essere chiamato con questo nome, non è così facile...
Altri Hobby

Come pulire l'acqua di un acquario

Possedere un acquario è il sogno di molti. Chi non vorrebbe una splendida e decorativa vasca colma di pesciolini dai colori sgargianti? Ma mantenere un acquario non è uno scherzo, anzi, è quasi una missione. Specialmente se si tratta di pesci esotici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.