Come misurare l'età di una pianta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli alberi non sempre producono un anello di un anno, le condizioni meteo, del suolo possono portare ad anelli multipli. Se non si sa il periodo che l’albero è stato piantato, ci sono due modi principali per sapere quanto è vecchio. Si usa una sonda a incremento per contare gli anelli e moltiplicando il diametro dell'albero della crescita per stimare l'età. Con questa guida vediamo Come misurare l'età di una pianta con certezza.

26

Occorrente

  • Utilizzate una sonda a incremento per ricavare un piccolo campione dalla corteccia
  • Metro
36

Alcune specie di alberi producono vortici annuali. Per stimare l'età della pianta, bisogna contare i cerchi. Per capire esattamente gli anni basta conteggiare il numero di spire sopra all'altezza del busto, il fattore di crescita di un albero è la misura della larghezza aumentata annualmente. Se si conosce la larghezza media annua di cerchio, è possibile moltiplicarlo per il diametro del tronco per stimare l'età dell'albero. I fattori di crescita di diverse specie dipendono dal loro ambiente, gli alberi della foresta crescono più velocemente da quelli della città, per determinare il periodo di un albero è veramente una stima senza essere certi.

46

Misurate la circonferenza del tronco da mezzo metro dalla terra. Calcolate il diametro e dividete la circonferenza. Quelli arboree sono diversi di diametro e la crescita è media nel fattore medio della specie. Questo vi darà l'età approssimativa dell'albero. Se l'albero è secco, si possono contare i cerchi sul ceppo esposto. Il numero indica quanti anni è vissuto. Ricordate che la maggior parte alberi producono un anello bicolore annualmente, in primavera di colore chiaro e una porzione di estate scura. Utilizzate una sonda a incremento per ricavare un piccolo campione dalla corteccia al midollo nel centro dell’albero, un modo molto utilizzato nel conoscere la vita attuale.

Continua la lettura
56

La lunghezza dello scandaglio dovrebbe essere almeno il 75 per cento del diametro dell'albero, iniziate dall'altezza del petto in media di un metro dal suolo per estrarre un campione. Verificate che contiene midollo. In caso contrario, sarà necessario rifarlo. Gli arbusti sono come gli alberi, la fase di crescita inizia durante il periodo primaverile, un po' meno in quello estivo, che s’interrompe nei periodi autunnali e invernali. Nei giardini si riconosce la fase di crescita dal colore delle foglie verde scuro oleoso. Questo sistema è anche usato con conoscere l’età delle piante sia in montagna che in città.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Contate gli anelli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come calcolare l'eta' di un albero

Quante volte, guardando gli alberi che circondano le nostre case, sarà capitato di domandarci da quanto tempo essi siano nati. Altre volte magari, avremo provato ad azzardare un numero di anni plausibile da assegnare all'albero in questione, ma non abbiamo...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ligustro

Il ligustro è una piccola pianta, che è stata coltivata principalmente nelle isole britanniche per secoli, dove si è adattata bene alla crescita in quasi tutti i tipi di terreno, sia all'ombra che al sole. Questa pianta, è una pianta densa e sempreverde....
Giardinaggio

Come Curare La Pianta Calibanus Hookeri

La pianta Calibanus Hookeri è una bellissima pianta grassa originaria del nord del Messico. La pianta Calibanus Hookeri non si trova facilmente, se non in un vivaio ben fornito e, forse proprio per questo può essere considerata una pianta unica nel...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta del castagno

Il castagno è una bellissima pianta. I suoi frutti, le buonissime ed autunnali castagne, sono una gioia per il palato di molti. Un castagno è il simbolo dell'autunno, dei suoi colori caldi e dei suoi profumi accoglienti. Un castagno è una pianta davvero...
Giardinaggio

Pianta bio: consigli per riconoscerla

Una pianta, di qualunque specie sia, per crescere sana, forte e rigogliosa necessita della corretta cura e del giusto nutrimento, il tutto nel rispetto della pianta stessa e della natura. Questo significa che per mantenere in salute una pianta bisogna...
Giardinaggio

Come Eliminare I Parassiti Dalla Pianta Di Limone

La pianta di limone, oltre a essere una straordinaria pianta da esterno dove ci sono climi miti e ad emanare anche un buon odore, produce dei frutti buonissimi, quindi è opportuno curarla con attenzione e darle le cure dovute. Può accadere che la pianta...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di rosmarino

Il rosmarino può essere considerato un antidepressivo naturale, infatti alcuni studi hanno dimostrato la presenza, nella pianta, di un'essenza che stimola la sintesi della serotonina (il neurotrasmettitore del benessere) e che risulta un ottimo rimedio,...
Giardinaggio

Come coltivare e prendersi cura di una pianta di Dracula

La pianta di Dracula, nota anche come "Dionea Dracula", è una bellissima pianta carnivora ma, come tutte le piante di questa categoria richiede particolari attenzioni ed accorgimenti per crescere sana e fiorire. Segui le indicazioni di questo articolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.