Come modellare il cernit

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cernit fa parte della categoria di pasta modellabile insieme al fimo, alla plastilina, al das, alla creta e via dicendo. La caratteristica che la distingue dalle altre e l'avvicina maggiormente al fimo e alla creta è la possibilità di cuocere al forno gli oggetti che vengono realizzati e che, grazie a questa operazione, li rendono duri e resistenti. Vediamo quindi, nella guida che segue, come poter modellare il cernit.

26

Occorrente

  • cernit
  • forno
36

Acquistate il cernit

Potete utilizzare tutte le tecniche che desiderate per modellare le altre paste modellabili, ovvero appiattirle con il mattarello, scolpirne la superficie o arrotolarla e creare dei cilindretti. Potete anche decidere di lasciare il vostro pezzo di cernit per riprenderlo dopo un po' di tempo. Ricordate che a differenza del das non diventerà inutilizzabile. È anche possibile sovrapporre più colori e lavorarli insieme senza necessariamente mischiarli, otterrete il classico colore a ciambella e a strati non appena viene tagliato.

46

Riscaldate la pasta tra le mani

Non appena avrete terminato l'oggettino o il soggetto che volete rappresentare, potete finalmente posizionarlo su un foglio di carta da forno e inserirlo in forno ad una temperatura di circa 100-130 gradi centigradi. Risulta essere particolarmente importante non eccedere nella temperatura, altrimenti rischiereste di rovinare sia l'oggettino che il forno. Nel caso in cui la vostra intenzione sia quella di realizzare dei ciondoli, ricordate di effettuare il buchino con uno stuzzicadenti prima di inserire gli oggetti nel forno. Lasciate per un lasso di tempo che va tra i 10 e i 30 minuti, a seconda dello spessore e la grandezza della vostra creazione. A questo punto attendete che si raffreddi, in seguito potrete finalmente sfoggiare la vostra creazione.

Continua la lettura
56

Sfoggiate la vostra creazione

In commercio potete trovare moltissimi colori di cernit, ma se siete in grado di creare voi stessi le varie combinazioni di colore, basandovi sulle regole dei colori primari, potete acquistare semplicemente i tre colori principali, ovvero il rosso, il blu, il giallo, il nero e il bianco. Inoltre sono disponibili anche dei panetti particolari come per esempio quelli con la brillantina, argentati di colore metallo e fluorescenti. Prendete dunque i panetti che vi occorrono, aprite la confezione e prendetene la quantità che vi occorre. Cominciate a stringerla tra le mani che avete preventivamente lavato accuratamente, soprattutto se state maneggiando il colore bianco e il gioco è fatto. Non mi resta che augurarvi buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso in cui la vostra intenzione sia quella di realizzare dei ciondoli, ricordate di effettuare il buchino con uno stuzzicadenti prima di inserire gli oggetti nel forno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come modellare il das

Sicuramente molti di noi ricorderanno il das, la morbida pasta bianca modellabile che utilizzavamo spesso da bambini, specialmente alle elementari, per creare qualsiasi oggetto. Indimenticabile anche l'odore forte e penetrante di questa pasta che provocava...
Altri Hobby

Come modellare la cera

L'arte di modellare la cera è molto antica, eppure poco conosciuta. Generalmente, quando si parla di cera si tende a pensare inevitabilmente alle candele, che invece oramai sono sostanzialmente fatte con la paraffina. Con la materia prima offerta dalle...
Altri Hobby

Come modellare il feltro

Il feltro è il più antico genere di tessuto prodotto dall'essere umano, viene ottenuto con la lana ed è possibile definirla una stoffa derivante dal pelo animale e dall'infeltrimento delle fibre. Essa viene utilizzata spesso per preparare delle splendide...
Altri Hobby

Come realizzare dei segnalibro in fimo

Il fimo è uno dei materiali migliori per riprodurre e creare oggetti a basso costo. La superficie, dopo l'essiccazione al forno, può essere rifinita con vernici colorate e uno spray fissante, che la rendono molto simile alla porcellana. Nei passi successivi...
Altri Hobby

Come essiccare il das

Il DAS (dal nome del suo inventore, Dario Sala) è una pasta polimerica ampiamente usata nel modellismo. Brevettata nel 1962, e oggi prodotta dalla FILA, ha delle qualità molto simili alla creta. Con la guida di oggi otterrete utilissimi consigli su...
Altri Hobby

Come realizzare bomboniere di laurea in fimo

Il fimo è una pasta sintetica facile da modellare, che consente di dare vita ad una grande varietà di soggetti. Se avete una buona manualità, potrete anche confezionare delle originali bomboniere da regalare ad amici e parenti in occasione di una festa...
Altri Hobby

Come creare dei folletti con pigne, rami e frutta secca

In questa guida vi verrà spiegato come fare per creare dei simpaticissimi folletti, semplicemente recuperando delle pigne, dei rametti secchi e qualche guscio vuoto di frutta secca, come noci e mandorle. Potrete lasciarli isolati o realizzarne in più...
Altri Hobby

Paste polimeriche: cosa sono

Quando si affronta l'argomento delle paste polimeriche ci si riferisce ai materiali in grado di essere modellati, derivati dal petrolio. A differenze dell'argilla e del das, che si seccano e diventano duri a contatto con l'aria, le paste polimeriche rimangono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.