Come moltiplicare i garofani per talea e per propaggine

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato, se siamo degli amanti del verde, di voler provare a coltivare sul nostro balcone o nel nostro giardino tutte le piante che più ci piacciono. Tuttavia se non abbiamo mai coltivato nessuna pianta e non conosciamo tutte le varie tecniche necessarie per mantenere sempre le nostre piante rigogliose non dovremo assolutamente preoccuparci. Sarà infatti sufficiente ricercare su internet alcune brevi guide che ci spiegheranno, in base al tipo di pianta scelto, tutti i passaggi e le operazioni da eseguire per poterle coltivare alla perfezione. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a moltiplicare correttamente i garofani utilizzando il metodo per talea e per propaggine.

26

Occorrente

  • Vaso
  • Polvere di ormoni
  • Terra
  • Sabbia umida
  • Forcina
36

La moltiplicazione per talea è di un sistema di riproduzione che sfrutta alcune caratteristiche rigenerative dei vegetali. La talea può formarsi sovente, a partire da una frazione di una radice, foglia oppure di un fusto.
Scegliamo una parte non fiorita, in prossimità della base e tagliamone l'estremità. Questo ci aiuterà a romperla più facilmente all'altezza di un nodo. Successivamente, eliminiamo le foglie nella parte inferiore e lasciamo solamente tre o quattro foglie per una talea di circa sette-dieci centimetri massimo. Dovremo poi cospargere le talee con la polvere di ormoni.

46

Introduciamole ora nel vaso in cui avremo collocato una specifica miscela per talee mantenendo il terriccio umido cercando di evitare la formazione di ristagni in superficie. Le radici impiegheranno massimo tre settimane prima di fare la loro comparsa. Per favorire questo, la temperatura a cui dovremo lavorare dovrà essere compresa tra 15 - 20°C. Le piante così invasate fioriranno l'anno successivo.
Questo tipo di procedura vale per le seminature di tutte le specie esistenti in natura di garofani.

Continua la lettura
56

Esiste una seconda possibilità che ci permetterà di moltiplicare i nostri garofani: stiamo parlando della moltiplicazione per propaggine. La propaggine nella coltivazione è una tecnica non particolarmente comoda e che richiede parecchio tempo, per questo motivo si utilizza solitamente in caso di piante da serra particolarmente rare.
Dovremo scegliere un busto forte e possibilmente senza fiori. Eliminiamo tutte le foglie tranne quelle a circa otto centimetri dall'estremità dello stelo, effettuiamo un taglio di due centimetri e mezzo al di sotto delle foglie per formare una sorta di lingua. Prepariamo ora la terra con parti uguali di sabbia umida e ricopriamo leggermente lo stelo in modo che la lingua si apra, interrandola. Infine, sosteniamo lo stelo per maggior sicurezza, utilizzando una forcina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come moltiplicare il ficus benjamina per talea

Il Ficus Benjamin è una pianta tipica dei paesi con clima tropicale; esso ha assunto carattere ornamentale negli appartamenti attraverso la coltivazione in vaso. È una pianta sempreverde che non ama la luce diretta; sviluppa una folta chioma che ha...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante grasse per talea

Le piante grasse, che prendono realmente il nome di Succulente sono piante cheAssorbono acqua nei loro tessuti durante le stagioni piovose per utilizzarla in quelle di siccità, e si possono dividere sostanzialmente in 2 tipi: quelle che accumulano acqua...
Giardinaggio

Come moltiplicare le rose più belle con il metodo della talea di ramo

Se desiderate avere delle rose come quelle che già possedete nel vostro giardino, o magari come quelle presenti nel giardino del vicino, potrete riprodurre le piante con una spesa minima. Uno dei metodi più utilizzati per moltiplicare le rose più belle...
Giardinaggio

Come moltiplicare la clematide per talea

Riempire la propria casa di piante è il modo migliore per abbellire la propria abitazione e renderla ancora più calde ed accogliente. Esistono una moltitudine di piante che possono essere scelte ed utilizzate per dare più colore, bisogna però avere...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante rampicanti

Coltivare le piante è un compito molto gratificante e lo è ancor di più quando si riesce a riprodurre con successo le proprie piante. Moltiplicare le piante, oltre a regalare numerose soddisfazioni, permette di ottenere un' ampia collezione di specie...
Giardinaggio

Come migliorare la fioritura dei garofani

I garofani sono ornamentali, ideali per abbellire balconi e davanzali. Dalle ottime fioriture, sono anche molto semplici da coltivare in vaso. In natura, ne esistono oltre trecento specie. Fra annuali e perenni. Hanno tutte caratteristiche e colori variabili....
Giardinaggio

Come Preparare una talea di legno tenero

Le piante sono esseri viventi e in quanto tali si riproducono. Come ben sappiamo la riproduzione può avvenire per via sessuale o vegetativa. Nella prima fase, la produzione avviene per seme e nella seconda invece, si utilizza una parte della pianta...
Giardinaggio

Come eseguire una Propaggine semplice

Se avete una pianta a cui siete particolarmente legati perché tramandata da generazioni nel vostro giardino, ed intendete quindi fare la stessa cosa in proiezione futura, è importante sapere che è possibile adottare la tecnica cosiddetta della propaggine....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.