Come moltiplicare l'erba cipollina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L’erba cipollina (Allium schoenoprasum) è una pianta piena di qualità, molto interessanti e molto utili all’organismo. Fa parte della famiglia delle gigliacee, è una pianta sempreverde, che sviluppa dei cespugli con fiori di vario colore, rosa, lilla, ma anche bianco. E’ ricca di calcio, ferro, potassio, magnesio, sodio, zinco e fosforo. Sono inoltre presenti numerose vitamine tra cui la B1, B2, C e la Niacina, oltre una notevole quantità di acido glicolico, proteine, grassi e fibra. In aggiunta, un’ altra ottima qualità è la capacità antibatterica e antiossidante. Proprio per quest'ultimo motivo viene infatti usata per cure contro l’acne. Tramite questo tutorial vi spiegheremo come moltiplicare l’erba cipollina, così da ottenere varie piante, nel miglior metodo e nel minor tempo.

25

Per moltiplicare la pianta esistono due metodi. Il primo è quello della semina, mentre il secondo consiste nella divisione dei cespi. C’è una grande differenza tra i due metodi di moltiplicazione. Infatti col secondo metodo, forse il più semplice, le piante creeranno fiori dello stesso colore della pianta madre. Mentre con il metodo a semina, le piante faranno fiori di diverso colore, che potranno andare dal bianco rosato al viola scuro. Sicuramente quello più adatto, e che dà risultati nel minor tempo, è la moltiplicazione per cespi, ma vedremo come realizzare entrambi i procedimenti.

35

Per la moltiplicazione con i semi:
quando la pianta madre è arrivata al termine della fioritura, raccogliete i fiori e metteteli su una carta assorbente per circa 2 settimane, in modo che si secchino del tutto e diventino ocra. A questo punto, passato il tempo necessario, riprendeteli e agitateli, così da far cadere tutti i semini, cioè quei piccoli puntini neri, posizionati tra i petali. A questo punto prendete un vaso, cospargetelo di un abbondante strato di terra e inserite i semi. Ricoprite quindi con altri 10 cm di terra e innaffiate. Tenete il vaso in un luogo soleggiato. Aspettate qualche mese e vedrete i risultati.

Continua la lettura
45

Per la moltiplicazione con i cespi:
Questa operazione deve essere svolta nel periodo autunnale-invernale.
In maniera molto delicata, estirpate la pianta madre, mantenendo una buona quantità di terra attorno alle radici, prestando però molta attenzione a non danneggiare le radici. Dividete il cespo in due o tre parti, usando le mani o aiutandovi tramite un forchettone. Prendete poi un coltello pulito e tagliate circa cinque cespi, assicurandovi che ogni nuova piantina abbia, circa, cinque bulbi nelle radici. Il taglio, anche se realizzato frequentemente, a seconda di quanto si potrebbe pensare, non danneggia la pianta, ma al contrario, ne stimola l'accrescimento. A questo punto potete piantarle. Disponete quindi su uno strato di terra, le piantine, ricordandovi di distanziarle tra loro almeno 5 cm, e ricoprite con un altro abbondante strato di terriccio. Infine innaffiate per favorire la compattazione del terreno attorno alle radici e tenete al sole.

55

In ogni caso, qualunque metodo voi decidiate di adottare, ricordatevi di innaffiare adeguatamente la pianta, ricordandovi che necessita di una maggiore quantità d'acqua durante la stagione calda, anche ogni giorno, mentre d'inverno il terreno va tenuto leggermente umido. Speriamo che questa guida vi sia stata utile... E buona moltiplicazione!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l'erba cipollina in terrazzo

Se la vostra passione per il giardinaggio è irrefrenabile ma non avete un giardino, potete benissimo trasformare il vostro terrazzo in un piccolo orticello e coltivare ad esempio l'erba cipollina. Si tratta in questo caso di un prodotto aromatico che...
Giardinaggio

Come moltiplicare l'oleandro

Originaria del Mediterraneo e dell'Asia sud-occidentale, la pianta dell'oleandro è un arbusto amante del tepore che fiorisce tutto l'anno. I suoi fiori extra-large, della grandezza che varia dagli otto ai venti centimetri di diametro, e dal colore rosso,...
Giardinaggio

Come Moltiplicare Le Piante Di Oleandro E Fucsia

Siete degli appassionati di piante e fiori e vorreste averne sempre un numero maggiore sulla vostra terrazza? L'idea di spendere tanti soldi non vi aggrada molto e vorreste ricreare queste bellissime piante da voi? Se la risposta a queste domande è si,...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante rampicanti

Coltivare le piante è un compito molto gratificante e lo è ancor di più quando si riesce a riprodurre con successo le proprie piante. Moltiplicare le piante, oltre a regalare numerose soddisfazioni, permette di ottenere un' ampia collezione di specie...
Giardinaggio

Come moltiplicare i gigli

Le piante per loro stessa natura amano moltiplicarsi, diventare sempre più grandi, creare semi e diffondersi. I gigli sono, tra i fiori, quelli che si prestano maggiormente alla moltiplicazione tramite bulbo o da seme. Se leggerai questa guida ti spiegherò...
Giardinaggio

Come Moltiplicare La Pianta Di Rosmarino

Il rosmarino, noto anche come Rosmarinus officinalis, sorge nell'area mediterranea, dal livello del mare fino alla zona collinare, ma attualmente anche nella Pianura Padana e nei luoghi sassosi. La pianta di rosmarino è una delle più profumate della...
Giardinaggio

Come moltiplicare le calle

Uno degli hobby più gratificanti in assoluto è senza alcun dubbio il giardinaggio. Occuparsi di piante e fiori è piuttosto rilassante e ci permette di creare un ambiente ricco di profumi e colori nel nostro giardino o sul balcone di casa. Soffermiamoci...
Giardinaggio

Come tagliare bene l'erba del giardino

Tagliare l’erba rappresenta l’operazione più comune da eseguire in giardino, effettuata con regolarità a partire dal periodo compreso tra marzo-aprile fino ad ottobre, quando l'erba si presenta esclusivamente asciutta. Non a caso, l'erba tagliata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.