Come moltiplicare le fresie

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le specie di fiori sono davvero tante e tra queste possiamo scegliere quelli che più rispecchiano il nostro gusto estetico oppure che si conciliano meglio con il nostro tempo libero. Tra i fiori primaverili più gradevoli di aspetto e di profumo, ci sono le fresie, una pianta erbacea originaria dell'Africa meridionale a cui appartengono una quindicina di specie la sua fioritura inizia tra marzo-aprile, protraendosi fino alle porte dell'estate. Le fresie possono essere: blu, arancioni, rosse, viola, bianche e gialle. Esiste anche qualche specie a strisce bicolore. Sono dei fiori graziosi e profumati che crescono su steli circondati da fogliame verde.

26

Occorrente

  • Un bulbo principale
  • Un vaso di terracotta
  • Terriccio universale drenante
  • Concime liquido
  • Clima temperato
  • Luce diretta
36

Prestare attenzione al terreno

Le fresie crescono in un terreno ricco e ben drenante. È molto importante che il terreno non sia bagnato o molliccio per lunghi periodi tempo. Le fresie panno parte delle piante bulbose, quindi dobbiamo recarci in un vivaio per acquistare qualche bulbo, non molti perché come vedremo tendono a moltiplicarsi da soli. È importante sottolineare che i bulbi possono marcire nei terreni umidi e troppo bagnati e se vengono piantati in zone basse, con scarso drenaggio. Ognuno di questi produce un'infiorescenza tubolare raccolta in una spiga, quindi si presta bene ad essere trapiantata anche in vaso, in un appartamento con temperatura costante e sufficientemente illuminato.

46

Moltiplicare le fresie

Il rinvaso delle fresie, possiamo effettuarlo ogni 2-3 anni, durante tale periodo dal cormo principale se ne saranno formati altri intorno. Basta staccarli con cura e trapiantarli a distanza appropriata in giardino o in un altro vaso. Per garantire la riproduzione dei bulbi, dobbiamo prestare attenzione a preservarli dal gelo. L'impianto dei bulbilli avviene in autunno, in terreno ben drenato, soffice e poco concimato.

Continua la lettura
56

Innaffiare regolarmente

Le innaffiature devono essere costanti ma non abbondanti e devono proseguire fino a quando il fiore inizia ad appassire, a quel punto possiamo sospendere l'irrigazione. Il modo migliore per regolarci è quello di osservare il terreno, se ci appare secco, vuol dire che ha bisogno d'acqua. Inoltre, possiamo diluire piccole dosi di concime liquido da somministrare, circa una volta a settimana per rinvigorire la fioritura. Questo fiore è legato alla nostalgia poiché si dice che la sua fresca fragranza rievochi la bella stagione. È indicato aggiungere un fertilizzante dal terreno dopo che i fiori appassiscono.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Proteggere i bulbi dal freddo e dal gelo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare un vaso di fresie

La fresia fresia appartiene alla famiglia delle iridacee; è una pianta erbacea, perenne e bulbosa, originaria del continente sudafricano. La sua la fioritura avviene in primavera; genera grappoli di corolle coloratissime ed abbastanza profumate. La fresia...
Giardinaggio

Come moltiplicare l'oleandro

Originaria del Mediterraneo e dell'Asia sud-occidentale, la pianta dell'oleandro è un arbusto amante del tepore che fiorisce tutto l'anno. I suoi fiori extra-large, della grandezza che varia dagli otto ai venti centimetri di diametro, e dal colore rosso,...
Giardinaggio

Come Moltiplicare Le Piante Di Oleandro E Fucsia

Siete degli appassionati di piante e fiori e vorreste averne sempre un numero maggiore sulla vostra terrazza? L'idea di spendere tanti soldi non vi aggrada molto e vorreste ricreare queste bellissime piante da voi? Se la risposta a queste domande è si,...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante rampicanti

Coltivare le piante è un compito molto gratificante e lo è ancor di più quando si riesce a riprodurre con successo le proprie piante. Moltiplicare le piante, oltre a regalare numerose soddisfazioni, permette di ottenere un' ampia collezione di specie...
Giardinaggio

Come moltiplicare i gigli

Le piante per loro stessa natura amano moltiplicarsi, diventare sempre più grandi, creare semi e diffondersi. I gigli sono, tra i fiori, quelli che si prestano maggiormente alla moltiplicazione tramite bulbo o da seme. Se leggerai questa guida ti spiegherò...
Giardinaggio

Come Moltiplicare La Pianta Di Rosmarino

Il rosmarino, noto anche come Rosmarinus officinalis, sorge nell'area mediterranea, dal livello del mare fino alla zona collinare, ma attualmente anche nella Pianura Padana e nei luoghi sassosi. La pianta di rosmarino è una delle più profumate della...
Giardinaggio

Come moltiplicare le calle

Uno degli hobby più gratificanti in assoluto è senza alcun dubbio il giardinaggio. Occuparsi di piante e fiori è piuttosto rilassante e ci permette di creare un ambiente ricco di profumi e colori nel nostro giardino o sul balcone di casa. Soffermiamoci...
Giardinaggio

Come moltiplicare le rose

I principali metodi di riproduzione agamica delle rose sono le seguenti: la talea, l’innesto e per finire la margotta. Quest'ultimo metodo appena citato, richiede un intervento particolare e di una certa durata sulla pianta da riprodurre, mentre l’innesto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.