Come moltiplicare una camelia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Splendida pianta da fiore, la Camelia è fonte di ispirazione culturale e letteraria. Appartiene alla famiglia delle Theaceae e comprende oltre ottanta specie. Se il vostro desiderio è moltiplicare una Camelia per poterne disporre in quantità maggiore, continuate a leggere la guida per avere tutte le istruzioni del caso. Esistono ben quattro opzioni. Vediamo insieme quali sono e come fare.

25

La moltiplicazione della Camelia avviene in quattro modi distinti: per talea, per seme, per propaggine e per margotta. Nel primo caso, si prelevano le talee in piena estate, quando il colore della corteccia passa a marrone chiaro. Basta prelevare dall'estremità dei rametti più giovani delle porzioni lunghe circa otto o dieci centimetri. Si eliminano le foglie più in basso, lasciandone due o tre apicali. Si interra non troppo in profondità in un vaso contenente torba e sabbia, umidificato costantemente. La temperatura ideale per la radicazione (due o tre mesi) è di venticinque - trenta gradi.

35

La moltiplicazione per seme, avviene generalmente quando si cerca di ottenere nuove coltivazioni. Si preleva il seme in autunno, quando le capsule acquisiscono il tipico colore bruno sul rosso. Si seminano prima che il tegumento si indurisca. Il terriccio adeguato è, come già ripetuto più volte, di tipo acido, con sabbia, humus, fogliame e materiale organico. La temperatura ideale è venti gradi. In questo modo però la pianta inizierà a fiorire non prima di quattro anni.

Continua la lettura
45

La moltiplicazione per propaggine è molto semplice. Dalla pianta stessa si afferra un ramo dal diametro non superiore ad un centimetro. Si interra questa parte facendone uscire l'altra verso l'alto. Si incide il ripiegamento e lo si fissa al terreno con un dispositivo ad U, mentre il rametto che fuoriesce si lega ad un sostegno. Gioveranno due anni prima della formazione delle radici e del completo distacco dalla pianta madre.

55

La moltiplicazione per margotta si realizza scegliendo rami non più giovanissimi (due anni di età all'incirca), lunghi almeno trenta centimetri e con rametti laterali piccoli. Si applica attorno al ramo un involucro, contenente terriccio umidificato, in modo da indurre la formazione delle radici. Avvenuto ciò, si taglia la barbatella al di sotto delle radici e si rinvasa, distribuendo la stessa quantità di sabbia e torba. Il vaso va posizionato in un luogo protetto, per un anno. Dopo, potrete trattare la vostra Camelia come una pianta adulta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare la camelia di appartamento

La famiglia delle camelie si divide in quarantacinque varietà, ma soltanto una decina si possono coltivare in giardino. La camelia nel linguaggio floreale vuol dire "bellezza e superiorità celate"; quando si regala una camelia significa che si ha grande...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la camelia

La camelia è una pianta originaria dell'Asia, importata dai botanici dalla Cina e dal Giappone. In natura esistono oltre 250 specie diverse di camelia. Le foglie sono di colore più o meno scuro a seconda della specie, lucide e di forma ellittica. Il...
Giardinaggio

Come moltiplicare l'oleandro

Originaria del Mediterraneo e dell'Asia sud-occidentale, la pianta dell'oleandro è un arbusto amante del tepore che fiorisce tutto l'anno. I suoi fiori extra-large, della grandezza che varia dagli otto ai venti centimetri di diametro, e dal colore rosso,...
Giardinaggio

Come Moltiplicare Le Piante Di Oleandro E Fucsia

Siete degli appassionati di piante e fiori e vorreste averne sempre un numero maggiore sulla vostra terrazza? L'idea di spendere tanti soldi non vi aggrada molto e vorreste ricreare queste bellissime piante da voi? Se la risposta a queste domande è si,...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante rampicanti

Coltivare le piante è un compito molto gratificante e lo è ancor di più quando si riesce a riprodurre con successo le proprie piante. Moltiplicare le piante, oltre a regalare numerose soddisfazioni, permette di ottenere un' ampia collezione di specie...
Giardinaggio

Come moltiplicare i gigli

Le piante per loro stessa natura amano moltiplicarsi, diventare sempre più grandi, creare semi e diffondersi. I gigli sono, tra i fiori, quelli che si prestano maggiormente alla moltiplicazione tramite bulbo o da seme. Se leggerai questa guida ti spiegherò...
Giardinaggio

Come Moltiplicare La Pianta Di Rosmarino

Il rosmarino, noto anche come Rosmarinus officinalis, sorge nell'area mediterranea, dal livello del mare fino alla zona collinare, ma attualmente anche nella Pianura Padana e nei luoghi sassosi. La pianta di rosmarino è una delle più profumate della...
Giardinaggio

Come moltiplicare le calle

Uno degli hobby più gratificanti in assoluto è senza alcun dubbio il giardinaggio. Occuparsi di piante e fiori è piuttosto rilassante e ci permette di creare un ambiente ricco di profumi e colori nel nostro giardino o sul balcone di casa. Soffermiamoci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.