Come Montare Il Quadro Elettrico Dell'interruttore Generale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questo tutorial vi spiegheremo come montare Il Quadro Elettrico dell'interruttore generale. L'impianto elettrico si sa che è uno degli elementi fondamentali per il buon funzionamento della casa ed anche della vita domestica. Grazie a tale interruttore, sarà possibile usare la luce per illuminare le stanze durante le ore maggiormente buie, e per usare gli elettrodomestici vari che sono in tutte le nostre case. Esistono precise regole, che definiscono i limiti minimi prestazionali degli impianti elettrici per le istallazioni nuove. La potenza contrattuale fornita dall'azienda che avete scelto, dipende non soltanto dalla superficie della casa, ma anche dal consumo che lei richiede. Non stiamo parlando dell'utilizzo degli elettrodomestici tradizionali. L'impianto elettrico domestico è formato da una serie di componenti essenziali necessari, per il funzionamento perfetto dello stesso circuito e da una dotazione che cambia in base all'ampiezza della casa. Una volta che si vuole montare il quadro elettrico dell'interruttore centrale, occorrerà ricordarsi le leggi che sono state fissate a tutela della sicurezza del consumatore. Vi dovrete ricordare che un forno e un phone, consumano molto più della soglia minima dei 3 kW, e che un condizionatore o un climatizzatore, anche se in casa avete delle lampade a risparmio, come minimo hanno bisogno di 1 kW soltanto per loro. Queste indicazioni molto utili, saranno fondamentali, per evitare di restare sempre senza corrente. Ora che vi abbiamo accennato tale prima premessa, andremo a dedicarci alle fasi di montaggio, avendo avuto cura di aver scelto la scatola giusta, non soltanto al nostro appartamento, ma anche ai nostri bisogni. Oltre all'interruttore generale, i nuovi quadri prevedono due differenziali almeno, chiamati in modo comune "salvavita", che dovrebbero garantire la continuità di servizio minimo su una delle due linee, luce e forza, e vari interruttori termomagnetici diversificati tra prese a terra, interruttori e specialmente elettrodomestici. Il nuovo quadro elettrico, sarà insomma decisamente più grande di quello che andremo a sostituire. Mettetevi quindi subito al lavoro e continuate la lettura per capire come dovrete procedere. Buona lettura e buon lavoro!

26

Occorrente

  • quadro di nuova generazione
  • trapano senza fili
  • 1 chiodo e un succhiello
  • 4 tasselli e relative viti di fissaggio
  • cacciavite elettrico
  • interruttore automatico
  • forbici da elettricista
36

Vi spieghiamo il lavoro iniziale della montatura

Dovrete prima di tutto staccare il contatore centrale generale. A questo punto dovrete montare il quadro. A fianco della porta d'entrata di casa, solitamente si trova in alto. Dovrete quindi aprire i fori aiutandovi da un succhiello, poi dovrete prendere le misure sul muro. Vi consigliamo di sfruttare minimo qualche buco preesistente, aiutandovi con un cacciavite, oppure un chiodo. Adesso dovrete fare i buchi nel muro in modo da inserirvi i tasselli. Li potrete fare con il trapano a batteria, in quanto ricordatevi che siete senza corrente. Adesso agganciate la scatola con le viti. Quando avrete fatto passare internamente i cavi elettrici uscenti dalla parete, poi fissateli bene stringendo.

46

Vi spieghiamo come dovrete procedere con lo spelafili

Adesso dovrete prendere lo spelafili poi dovrete pulire i due fili, generalmente sono quelli nero e blu, che dovrete inserirli. Si usa, per convenzione, come ingresso, la parte alta dell'interruttore. Con un cavo di sezione non inferiore a quello appena usato, dovrete andare a collega ora l'uscita, rispettando la posizione dei fili che c'erano in entrata. Nello spazio libero, contrassegnato da una lettera "N", inserite il filo "Neutro".

Continua la lettura
56

Vi spieghiamo la fine del procedimento di montaggio

Adesso dovrete andare ad agganciare l'interruttore nella barra metallica apposita, posizionandolo all'estremità sinistra. Riattaccate il contatore centrale, poi dovrete verificare, premendo il pulsante del test, se funziona l'interruttore: si staccherà la corrente. Adesso potrete procedere a mettere in sicurezza tutto quanto l'impianto elettrico della casa. A questo punto dovrete montare il quadro elettrico, in quanto è un'operazione delicata, che richiede attenzione e specialmente una conoscenza buona degli schemi elettrici. Un errore nel posizionare i fili nel modo sbagliato potrebbero creare danni risolvibili difficilmente. Tale guida sarà un ottimo manuale per poter cominciare se pensate di montare il quadro elettrico da soli, però soltanto se siete degli esperti e vi fidate di quello che state facendo. Vi consigliamo maggiormente, di affidarvi a qualcuno di esperto nel settore che possa aiutarvi, oppure alternativamente di montarlo al posto vostro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rispetta la posizione dei fili mettendoli negli spazi con il loro colore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire un interruttore nell’impianto elettrico di casa

Se nella propria abitazione si ha realizzato da pochissimo tempo un impianto elettrico secondo le normative vigenti, cambiare una presa o un interruttore è molto più semplice, dal momento che è possibile intervenire singolarmente su qualsiasi parte...
Casa

Come montare un deviatore per interruttore

Per comodità e semplicità, spesso si presenta la necessità di accendere o spegnere la luce in una stanza, da due punti diversi della stanza stessa. A questo proposito, sarà fondamentale montare un deviatore per l'interruttore, per far sì che si possano...
Casa

Come montare il salvavita nell'impianto elettrico di casa

Rivolgersi ad un installatore per far montare un interruttore differenziale, quello che intendiamo come salvavita, può essere a secondo dei casi, un lavoro costoso. Se hai un minimo di conoscenza nel campo elettrico, puoi fare tu stesso questo lavoro...
Casa

Come cambiare un interruttore elettrico da parete

Nonostante sia omologato per far fronte al continuo utilizzo, un sovraccarico di energia o un uso troppo frequente, potrebbero causare un danno irreversibile all'apparecchio elettrico da parete e costringervi dunque a cambiare il dispositivo. Per evitare...
Casa

Come montare un interruttore esterno

Se hai la necessità di montare un interruttore esterno non è assolutamente necessario chiedere assistenza ad un elettricista. Non è un lavoro molto complesso, anche se è vero che bisogna comunque possedere alcune semplice nozioni di base, per maneggiare...
Casa

Come manutenere il quadro elettrico

Se per gli impianti elettrici situati nei posti di lavoro, come ad esempio nelle aziende, vigono norme restrittive che obbligano a certificate manutenzioni periodiche, diverso è per gli impianti casalinghi. I primi sono luoghi in cui transita un elevato...
Casa

Come Montare Il Salvavita Nel Quadro Di Comando

Un impianto elettrico, per essere a norma di legge e per essere sopratutto sicuro, necessita dell'applicazione di un interruttore differenziale, ossia, in altre parole il salvavita, che stacchi la corrente nell'eventualità in cui si verifichi una dispersione...
Casa

Come Collegare Un Interruttore Elettrico Unipolare

Qualora avete bisogno di extra interruttori senza aver bisogno di un elettricista, nel vostro appartamento, potete farlo, è un lavoro facile da svolgere con un poco d'impegno. Per allacciare dei fili bisogna avere accortezza e concentrazione, specialmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.