Come montare le lastre ondulate su una copertura

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se si possiede un riparo esterno, ad esempio una tettoia sotto la quale ricoverare l'automobile, o una veranda fuori casa, si potrebbe avere la necessità di garantire una copertura adeguata dalle intemperie. Se si desidera realizzarla con il fai da te la scelta più comune e semplice consiste nel posizionare sopra la tettoia delle lastre ondulate che si trovano assai facilmente in commercio. Le onduline, sono chiamate anche così, di solito hanno dimensioni di 2x1 metro e possono essere si vari materiali (plastica, metallo, lamiera). Ecco come montare le lastre ondulate su una copertura già esistente.

26

Occorrente

  • Lastre ondulate
  • Avvitatore elettrico
  • Viti
  • Silicone
  • Trapano
  • Segetto o sega circolare
  • grondaie
36

Tagliare le onduline

Una volta che ci si è procurati tutto il necessario per eseguire il lavoro, è necessario procedere con un'operazione preventiva che è il taglio delle lastre nella lunghezza desiderata. Bisogna sempre tenere presente che si devono lasciare 50 cm in più qualora le lastre debbano essere sovrapposte. Per il taglio si può usare un seghetto, o una sega circolare nel caso in cui le onduline siano piuttosto resistenti. A questo punto si può procedere con il posizionamento vero e proprio: chiaramente le ondulazioni vanno messe nel senso dello scolo, per favorire lo smaltimento del'acqua piovana.

46

Praticare i fori e inserire le viti

Si comincia praticando i fori di fissaggio sulla parte alta della lastra, usando un trapano con punta da 5 mm. Poi si posiziona la prima lastra, cominciando dall'esterno della copertura, poggiandola sulle listarelle della struttura. Nella parte laterale esterna sarebbe opportuno mettere una striscia di legno che chiuda la sezione e impedisca che vento o acqua possano passare. Una volta ben collocata la lastra, si utilizza l'avvitatore per inserire viti da almeno 10 cm (ma dipende dalla struttura su cui state lavorando) per fissare ogni ondulina alle listarelle sottostanti. Si procede così, sovrapponendo le varie lastre l'una sull'altra per almeno 5 cm (un'onda).

Continua la lettura
56

Mettere silicone e grondaie

Quando si è terminato il fissaggio con le viti, non resta che ultimare il lavoro. Con il silicone si devono sigillare le parti laterali e tutte quelle da cui potrebbe penetrare l'acqua piovana. Se la tettoia ha due lati, si potrebbe completare l'opera ponendo sulla sommità un corrugato. Infine, vanno posizionate le canaline laterali per la raccolta dell'acqua piovana. Le grondaie si appoggiano su dei ganci che vanno fissati sotto la parte terminale delle lastre ondulate: esse devono sporgere di almeno 20-25 centimetri rispetto alla struttura sottostante.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Posare Le Lastre In Fibrocemento Per La Copertura Di Un Tetto

Per chi ha la necessità di svolgere dei lavori di manutenzione del tetto a basso costo e con materiali di facile montaggio si può rivolgere a prodotti innovativi come le lastre in fibrocemento. Queste si prestano bene prevalentemente per strutture secondarie...
Bricolage

Come Realizzare Lastre In Fibrocemento Compresso

Il fibrocemento compresso è un materiale molto resistente, che è costituito da una composto di cemento e fibre. Fino a qualche tempo fa si lavorava la miscela di cemento con dei filamenti di amianto, un materiale che si è scoperto essere estremamente...
Bricolage

Come rivestire con una parete esterna la tettoia della macchina

La proprio automobile è molto più che un mezzo di trasporto. Spesso diventa infatti una passione ed un oggetto da curare e utilizzare con cura. Tantisisme sono infatti le persone appassionate di motori che passo così molto tempo dedicandosi alla cura...
Casa

Come costruire una tettoia in alluminio

Molto spesso ci capita di dover eseguire alcuni particolari lavori, ma di non essere in grado di farli da soli. In questi casi, molto spesso, si preferisce rivolgersi ad esperti in questo settore, per essere sicuri che il lavoro richiesto venga eseguito...
Bricolage

Come fissare le lastre di policarbonato alveare

Il Policarbonato è un materiale plastico molto rigido e trasparente. Questo viene utilizzato per creare delle coperture in luoghi che necessitano di abbondante luce, come per esempio delle tettoie, oppure delle verande. Le lastre si possono trovare di...
Bricolage

Come realizzare una tettoia in policarbonato

Il policarbonato è un materiale trasparente formato da una plastica molto dura, resistente e rigida, ed è particolarmente adatto per essere utilizzato per la costruzione di tettoie d'ingresso oppure sulle rampe delle scale. La trasparenza del policarbonato,...
Bricolage

Come posare il porfido in lastre

Nella progettazione di pavimentazioni è molto importante scegliere i giusti materiali. Per ogni contesto e ambiente, che sia esterno o interno, esistono diverse opzioni. Alcune sono preferibili ad altre in base alla condizione del terreno, al clima,...
Bricolage

Come realizzare candele ondulate

Realizzare candele ondulate è facile, ed anche divertente se si ama il fai da te. Perfette per abbellire l'ambiente e scaldare l'atmosfera, le candele sono la decorazione romantica per eccellenza. Se si organizza una cena a lume di candela o un percorso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.