Come montare un armadio a muro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se abbiamo la necessità di montare un armadio a muro si possono incontrare delle difficoltà in quanto non si è molto pratici di questa operazione. Leggendo questo tutorial è possibile avere delle indicazioni su come montare il proprio armadio a muro facendo pochi semplici passi. In questo modo non si è più afflitti da questo problema. Allora senza perdere altro tempo cominciamo immediatamente con il montaggio.

27

Occorrente

  • Tasselli ad espansione
  • Listelli
  • Truciolato bilaminato
  • Trapano
  • Viti
37

All'inizio è opportuno misurare accuratamente lo spazio e pianificarlo. Se si devono sostituire i mobili già esistenti si possono prendere come punto di riferimento. Altrimenti bisogna fare un nuovo schema che si adatta alle proprie aspettative. È importante sapere che le misure standard sono più economiche di quelle personalizzate. Bisogna avere un'idea anche sulle opzioni per la rifinitura, lo stile, i materiali e gli attrezzi che si vogliono utilizzare. È fondamentale disegnare la disposizione del mobile; ciò consente di avere un programma da seguire.

47

Bisogna poi procurarsi tutto l'occorrente; è consigliabile fare una lista. Non bisogna dimenticare le viti e le zeppe per livellare il mobile. Eventualmente le viti ed i chiodi si possono ricavare dai mobili vecchi. È opportuno installare il mobile superiore utilizzando un solleva-mobili; in questo modo non si devono fare sforzi e si realizza un lavoro perfetto. Occorre utilizzare le viti giuste; quelle per i mobili sono più forti di quelle per il cartongesso.

Continua la lettura
57

Bisogna cominciare a montare il mobile, ma non gli sportelli. Per eseguire un montaggio sicuro è consigliabile farlo con calma. L'utilizzo di un rilevatore di montante è utile per poter localizzare i tubi metallici, generalmente collocati a circa 40/60 cm di distanza. È opportuno cominciare da un'estremità oppure da un angolo; qualsiasi parte si sceglie bisogna farsi aiutare per sollevare il mobile e sostenerlo fino a che non è ben fissato.

67

Molti sistemi modulari di mobili nuovi sono caratterizzati da ripiani di truciolato che devono essere inseriti al loro interno. Se i vecchi armadietti sono di legno massiccio ed in buone condizioni è consigliabile conservare le mensole interne. Alcuni rilevatori di montanti possono individuare canaline elettriche e tubature dietro ai muri. Se questo è un problema bisogna procurarsi un apparecchio elettronico per questi elementi.

77

Se è indispensabile variare l'altezza dei ripiani si possono montare al posto dei listelli semplici quelli a cremagliera. Inoltre, se si preferisce, si può utilizzare anche del truciolato bilaminato; quest'ultimo è molto indicato per rifinire il bordo anteriore se esso è in legno naturale. Dopo essersi assicurato che il mobile è ben fissato alla parete è il momento di utilizzarlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come lavorare il truciolato

All'interno della presente guida andremo a occuparci di fai da te. Entrando più nel dettaglio, come abbiamo indicato nel titolo che contraddistingue la nostra guida, ora andremo a spiegarvi in pochi passi Come lavorare il truciolato. Cominciamo immediatamente.Cosa...
Bricolage

Come verniciare i mobili in truciolato

In passato la maggior parte dei mobili erano in legno massello, oggi invece si prediligono materiali più economici. I complementi d'arredo moderni sono costituiti, generalmente, dal truciolato su cui viene fatto aderire un foglio di legno o di un altro...
Bricolage

Come preparare il ripiano in parquet di un tavolino

Il parquet è comunemente conosciuto come pavimentazione di legno molto utilizzata in parecchie case. In realtà, questo tipo di rifinitura si rivela molto utile anche per altre tipologie di superfici, come mensole, ripiani, tavoli e tavolini. Questi...
Casa

Come costruire un mobile da salotto

In questo articolo ci dedicheremo all'arte del fai da te, realizzando un mobile per il salotto. Questo oggetto d'arredo sarà costituito da tre elementi uguali, differenti tuttavia nella loro organizzazione interna. È un mobile costituito da quattro...
Casa

Come ripianare le mensole incurvate

Le mensole sono dei complementi d'arredo presenti in quasi ogni casa. Esse, infatti, svolgono una duplice funzione: sono sia pratiche che decorative. La maggior parte delle mensole sono realizzate in legno, plastica o metallo; in ogni caso, esse possono...
Bricolage

Come Costruire Un Porta Cd In Legno

Esistono molti modi per realizzare un porta CD; questo progetto prevede la creazione di una scatola con sottili listelli in compensato che fungono da separatori. Un buon effetto si può ottenere con l'uso di multistrato i cui bordi si rifiniscono con...
Bricolage

Come costruire un letto a piattaforma

Come vedremo di seguito, un letto a piattaforma è un particolare tipo di letto che non usa un comune telaio in metallo, ma che al contrario è caratterizzato da una piattaforma in legno e da un materasso; una tipologia di letto molto usata nell'antichità,...
Bricolage

Come assemblare il ripiano in parquet di un tavolino

Saper fare dei piccoli lavoretti di bricolage ormai risulta essere molto importante. Questo infatti permetterà di riuscire a dare sempre un tocco personale alla propria casa, potendo cosi assecondare meglio i propri gusti sull'arredamento con delle creazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.