Come montare un impianto elettrico su parete in cartongesso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cartongesso è un materiale da costruzione molto diffuso in edilizia commerciale e civile perché permette di modificare le volumetrie di uno spazio con uno sforzo piuttosto ridotto e di ottenere un ottimo grado di insonorizzazione in tempi davvero brevissimi. Si tratta di un materiale composto da gesso contenuto fra due fogli di cartone, e in condizioni di uso ordinario è anche piuttosto resistente. Il fatto che sia composto da grossi fogli facili da tagliare consente di preparare all'interno delle intercapedini appositi vani in cui far passare le varie utenze come acqua, corrente elettrica e gas, col vantaggio che per aggiungere un punto di uscita ci vogliono pochi minuti e pochi mezzi. Nel caso particolare di questa guida vedremo come montare un impianto elettrico su parete in cartongesso, ed in particolare i passaggi da fare durante il montaggio del muro.

26

Imbastire l'impianto

Le pareti di cartongesso, di rado sono autoportanti perché si tratta di un materiale pesante ma sostanzialmente piuttosto fragile. Più spesso poggiano su una struttura di sostegno che può essere realizzata in legno, oppure in appositi profilati metallici a incastro, che si montano e smontano in maniera molto rapida. In fase di imbastitura della struttura, si devono preventivamente stendere i gargarozzi flessibili per il cavo elettrico, fissarli con le fascette e mapparli sul progetto, in modo tale che sia possibile, una volta ancorate le lamine di cartongesso, aprire le fessure e gli scassi necessari per prelevare il cavo e effettuare gli allacci. Durante la fase di imbastitura, si devono anche tagliare i cavi nelle posizioni apposite, in modo tale che in fase di assemblaggio dell'impianto il lavoro sia semplificato. Buona norma prevede che si abbondi col cavo per non doverne stendere di nuovo o fare giunte pericolose. Tutti gli sfridi poi possono essere rivenduti come rottame, se la nostra è un'attività professionale e produciamo molto scarto. Sarà sufficiente lasciare una quantità congrua di cavo, senza esagerare per evitare i gomitoli dentro le cassette.

36

Montare i pozzetti

A questo punto si fissano le pareti di cartongesso e si preparano i punti di accesso. Usando il progetto si trovano i punti in cui effettuare i tagli con lo strumento apposito per il cartongesso, e si aprono pozzetti di dimensioni adatte alle scatoline per le derive di tensione che dobbiamo montare. Di solito le scatole per cartongesso sono provviste di alette laterali di bloccaggio, ma in alcuni casi si possono anche trovare scatole con cornicette autobloccanti, molto pratiche per lavorare in sicurezza senza rischiare di strappare il cartongesso che è comunque piuttosto fragile. Se le cornicette non fossero del tipo con i dentini di bloccaggio ma con un fissaggio a vite, sarà indispensabile fare i fori guida nel cartongesso prima di mettere le viti perché altrimenti si rischia di strappare via parti di muro cercando di far entrare la vite. Il cavo deve entrare nei fori delle scatolette di deriva prima che queste vengano infilate in posizione e se il lavoro è fatto bene ci dovrebbe essere circa una spanna di scarto al massimo per limitare gli sprechi ma lavorare comodi.

Continua la lettura
46

Terminare i lavori

A questo punto il lavoro è sostanzialmente finito non ci restano che gli ultimi ritocchi per poter poi utilizzare la nuova rete elettrica. Con i pozzetti fissati è possibile portare a termine i montaggi, mettendo prese ed interruttori. In alcuni casi si può iniettare intorno al pozzetto della schiuma poliuretanica appena prima di infilare la scatoletta di plastica, oppure attraversi i buchi, per ottenere un doppio effetto. Da un lato una migliore tenuta dei dentini, dall'altro un incremento della rigidità e resistenza di quella che è una zona critica del muro di cartongesso. I lavori si concludono chiudendo le scatole di derivazione e le plance con prese interruttori e tutto quanto il resto, e riverniciando eventuali parti danneggiate nel corso delle operazioni, usando ovviamente la stessa tinta del resto del muro.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di eseguire qualsiasi tipo di lavorazione, scollega l'alimentazione elettrica dal quadro centrale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come montare il salvavita nell'impianto elettrico di casa

Rivolgersi ad un installatore per far montare un interruttore differenziale, quello che intendiamo come salvavita, può essere a secondo dei casi, un lavoro costoso. Se hai un minimo di conoscenza nel campo elettrico, puoi fare tu stesso questo lavoro...
Casa

Come montare una parete cartongesso

Sempre di più nelle nuove case si stanno diffondendo spazi ad ambiente unico, pur essendo apprezzato da molti, può presentare alcuni fattori negativi, sopratutto per chi ama molto la privacy. Se avete deciso di separare degli ambienti, potete montare...
Casa

Smontare una parete in cartongesso: errori da evitare

Se in casa abbiamo in precedenza realizzato una parete in cartongesso ed intendiamo abbatterla per rifarla ex novo, per evitare di danneggiare il muro sottostante, ci sono alcune importanti precauzioni da prendere, che poi ci costringono ad intervenire...
Casa

Come mettere a norma un impianto elettrico

Uno dei fattori fondamentali di un'abitazione nuova o vecchia, è senza dubbio la predisposizione di un impianto elettrico abbastanza efficiente che rispetti le norme. Quando l'impianto non è a norma, è bene per la sicurezza di tutti trovare un modo...
Casa

Come rifare l'impianto elettrico

La nostra abitazione col passare del tempo necessita di lavori e manutenzione, poiché inevitabilmente possono presentarsi dei difetti come ad esempio all'impianto elettrico. Quest'ultimo è infatti fondamentale per il corretto funzionamento dei nostri...
Casa

Come individuare un guasto nell’impianto elettrico casalingo

Nella guida che seguirà ci occuperemo di un impianto elettrico casalingo. Nello specifico, infatti, andremo a scoprire come riuscire ad individuare un guasto nell'impianto elettrico casalingo. Lo faremo in modo graduale, passo dopo passo, per facilitare...
Casa

Come appendere un pensile su una parete in cartongesso

Avere una casa di proprietà è certamente uno degli obiettivi di vita che accomuna tutti noi. La sicurezza che infonde un tetto tutto nostro sopra la testa non ha pari. Non tutti possono permettersene una e chi può ha un privilegio non indifferente....
Casa

Come proteggere un impianto elettrico

Gli impianti elettrici sono dei particolarissimi impianti presenti all'interno di ogni abitazione, che consento la distribuzione della corrente elettrica all'interno dell'unità abitativa. Grazie a questo impianto potremo facilmente utilizzare i nostri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.