Come oliare il parquet

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se il parquet di casa vostra inizia ad opacizzarsi, oppure il legno tende ad assumere una patina giallastra, che è dovuta alla disidratazione, si consiglia un trattamento nutritivo basato su uno specifico olio. L’operazione richiede almeno un paio di passate, questo perché il legno, se fortemente disidratato, tende ad assorbirne molto. Nella seguente guida scoprirete come oliare in modo corretto ed efficace il vostro parquet.

26

Occorrente

  • Parquet
  • Olio di lino
  • Pennello
  • Scopa
  • Panno di lana
36

Preparazione e applicazione

Prima di iniziare assicuratevi di dare una ripulita generale, in modo da rimuovere eventuali macchie e tracce di polvere. Fatto questo, bisogna acquistare, presso un colorificio, dell'olio di lino da riscaldare a bagnomaria prima di applicarlo, ancora caldo, direttamente sul legno. L’olio può essere poi trattato aggiungendo terre o ossidi al fine di uniformarlo al colore preesistente del parquet. Per oliare il parquet è consigliabile utilizzare un pennello in prossimità dei muri e dei battiscopa mentre, per il resto del pavimento, l'olio può essere applicato versandolo e lasciandolo in posa per circa mezzora.

46

Messa in posa e controllo

Se notate che l'olio tende a sparire, significa che il legno non è abbastanza idratato, dovrete quindi aggiungere dell'altro olio di lino. Dopo circa una mezzora, con un scopa morbida avvolta in un panno di lana, procedete strofinando sul parquet, così dq creare tanti cerchi concentrici per distribuire il prodotto uniformemente. Eliminato l’olio in eccesso, sostituite il panno di lana con uno nuovo che serve per asciugare definitivamente il parquet. È importante, dopo aver oliato il parquet, evitare il calpestio, in quanto si potrebbero creare delle impronte oppure scivolare. Infine, con un panno assorbente, strofinate ripetutamente le parti che appaiono più lucide, ovvero le parti in cui l'olio non si è ancora del tutto asciugato.

Continua la lettura
56

Metodo alternativo

Se volete ridurre i tempi di asciugatura, potete anche provare ad utilizzare della segatura da cospargere sull'intera pavimentazione in parquet, strofinandola energicamente con l'aiuto di una scopa per asciugare del tutto l'olio e allo stesso tempo creare un’azione lucidante. Dopo l’oliatura, il parquet potrà essere rifinito con della cera d’api che aderisce perfettamente poiché entrambe le particelle riescono a compattarsi tra loro. È quindi opportuno sciogliere la cera con l'olio mettendoli entrambi a bagnomaria, ed applicarli sul parquet per poi lucidarlo con un panno di lana o con una lucidatrice con spazzole di feltro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È importante, dopo aver oliato il parquet, evitare il calpestio, in quanto si potrebbero creare delle impronte oppure scivolare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fare la manutenzione del parquet

Dovete ristrutturare casa e siete indecisi sulla scelta di mettere o no il parquet? Pensate forse che la manutenzione sia troppo costosa o soprattutto che sia troppo delicato e quindi facilmente danneggiabile? Vi piacerebbe, ma non sapete se sia la scelta...
Casa

Come posare il parquet con la colla

Se hai deciso di mettere a casa tua il parquet, ma non vuoi chiamare gli addetti al montaggio del parquet e se hai un po' di dimestichezza nei lavori manuali, con un po' di pazienza e di tempo, puoi mettere tu stesso il parquet, con la tecnica più usata...
Casa

Come opacizzare il parquet

Avere in casa un parquet lucido è molto bello da vedere da un punto di vista estetico. Tuttavia, affinché si possa ottenere quel bellissimo effetto di lucidatura che piace a tutte, esso ha bisogno di molte cure ed attenzioni. Il parquet lucido risulta...
Casa

Come non rovinare il parquet

Il parquet è un pavimento molto delicato, per cui ci sono alcune regole ben precise da rispettare, per evitare che si possa deteriorare. Nello specifico si tratta di adottare alcune tecniche di manutenzione e conservazione della struttura, cosa che...
Casa

Come sbiancare il parquet

Se a casa avete i pavimenti ricoperti con parquet saprete sicuramente quanto sia bello e caldo. Tuttavia il parquet ha bisogno di molte cure e nel tempo tende sempre a rivinarsi un poco. Inoltre il parquet, specialmente se scuro, potrebbe stancare un...
Altri Hobby

Come antichizzare il parquet

Chi possiede un casolare di campagna o una casa, magari in alta montagna, potrebbe, come avviene nella maggior parte dei casi, propendere ad arredare gli interni con mobili classici, in legno magari installando un parquet allineato al medesimo stile creando...
Casa

Come usare il flatting per parquet

Se avete deciso di pavimentare la vostra abitazione o solo alcune stanze con il parquet, avete fatto un'ottima scelta: oltre ad una resa estetica molto piacevole, il parquet è un tipo di pavimentazione dai colori tenui e caldi, che dà proprio l'idea...
Casa

Come montare il parquet a spina di pesce

Molto diffusa è la moda di pavimentare la nostra casa con del bel parquet, che sono da sempre considerati un elemento elegante per abbellire gli edifici. Ci sono diverse soluzioni che si possono mettere in atto per arricchire sempre di più l'uso del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.