Come ottenere l'olio essenziale di lavanda

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La natura, oltre a regalarci dei panorami mozzafiato ed un ecosistema davvero unico e complesso, si compone principalmente di tanto verde, come ad esempio di piante e fiori. Quest'ultimi, oltre che belli da ammirare, sono anche profumatissimi, e spesso ricchi di proprietà eccellenti per la cura della nostra pelle. Un esempio fra tutti è la lavanda, il cui olio essenziale è un ottimo antibatterico ed ideale per svariati usi topici oltre che per l'aromaterapia. A tal proposito, in questa guida, vi illustrerò come ottenere l'olio essenziale di lavanda.

27

Occorrente

  • Un vaso grande con chiusura ermetica
  • Vasetti e bottigliette
  • Olio di oliva
  • Alcool a 90°
  • Fiori di lavanda
  • Uno scolapasta
  • Un panno di cotone o dei veli
  • Ovatta
37

Tecnica da utilizzare

Per l'estrazione dell'olio essenziale di lavanda, è possibile utilizzare diversi metodi, anche se il più semplice è la distillazione. Tale processo, avviene allo stesso modo con cui si preparano vini e grappe, e per ogni millilitri di olio essenziale occorrono ben 140 grammi di fiori di lavanda. La tecnica non è molto semplice per cui, nei passi successivi, ve ne proporrò un'altra, che pur avendo tempi di preparazione un po' lunghi, risulterà comunque particolarmente efficace per ottimizzare il risultato. Anzitutto, procuratevi tutti gli ingredienti necessari e preparate la lavanda da utilizzare, prendendo da ogni singolo rametto solo le parti fiorite.

47

Creazione dell'olio essenziale

Successivamente, in un vasetto di vetro con la chiusura ermetica ed abbastanza grande, versatevi dell'olio d'oliva misto ad alcool, suddividendoli in parti uguali. Adesso, immergete i fiori di lavanda e chiudete ermeticamente il vasetto, conservandolo in un luogo soleggiato per almeno un mese. Trascorso tale tempo, riaprite il vasetto e filtrate l'olio utilizzando un colino al cui interno aggiungerete anche un panno di tela a trame molto strette, oppure un tulle delle bomboniere. In seguito, mettete l'olio essenziale ottenuto dalla macerazione dei fiori di lavanda a bagnomaria e scaldatelo, dopodiché versatelo ancora caldo nel vasetto originario.

Continua la lettura
57

Principali usi dell'olio essenziale di lavanda

Arrivati a questo punto, filtrate nuovamente il tutto con un panno di tela, lasciando tracimare il liquido lentamente, proprio come avviene nei normali processi di distillazione dei liquidi. A distillazione avvenuta, non vi resterà altro da fare che travasare il prezioso liquido nel vasetto, che conserverete in un luogo asciutto. Infine, asportate l'olio profumato di lavanda che rimarrà sul fondo del vasetto, utilizzando dei batuffoli di ovatta che, cuciti in un sacchettino di tela, potrete inserire nel cassetto per profumare la vostra biancheria intima, oltre che per aromatizzare gli ambienti della casa semplicemente riponendoli in delle tazzine.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come trapiantare le talee di lavanda

La lavanda è una delle piante più gradevoli e graziose, è molto amata per il suo dolce e delicato profumo, per il suo aspetto raffinato e per il suo elegante colore. Coltivare una pianta di lavanda in casa oppure in giardino può essere l'idea migliore...
Giardinaggio

10 consigli per mettere a dimora la lavanda

Amate le atmosfere della Provenza francese, con quei meravigliosi campi di color violetto pieni di lavanda in fiore? La lavanda è una delle vostre piante preferite e vorreste tanto avere una parte del giardino che emani celestiali profumi? Sappiate allora...
Casa

Come preparare un olio profumato per ambienti

Gli oli essenziali possono essere utilizzati per vari scopi: profumare delle preparazioni casalinghe di vario tipo, ad esempio creme e maschere per il viso, arricchire la casa e donarle un profumo fresco, ogni volta diverso, o donarci un po' di relax...
Giardinaggio

Come piantare e curare la lavanda

Senza dubbio, la lavanda è una bellissima e profumatissima pianta dai fiori violacei. In Francia la Provenza è diventata una meta ambita dai visitatori proprio grazie alle grandissime stupende coltivazioni di lavanda che vengono estese per interi campi....
Casa

5 modi per utilizzare i fiori di lavanda freschi e secchi

I fiori di lavanda forniscono una meravigliosa fragranza ed un assoluto relax. Alcune varietà di lavanda mantengono quasi intatto il loro profumo, anche quando vengono totalmente essiccate. Le diverse specie di fiori hanno un'ottima profumazione per...
Casa

Come decorare le piastrelle del bagno con fiori di lavanda

Le piastrelle del bagno sono uno tra i complementi d'arredo che riescono a dare più carattere alla stanza. Se sei stanca del loro aspetto, prova a rinnovarle completamente. In poche ore avrai un bagno completamente nuovo e dotato di magnifiche piastrelle...
Giardinaggio

10 consigli per piantare la lavanda

In natura esistono generi di piante che potrebbero abbellire ogni spazio da noi frequentato, come il nostro giardino, appartamento, ufficio e così via e, nel contempo servirci per ricavare oli essenziali, tisane, cioccolate, dolcetti aromatizzati, prodotti...
Casa

Come decorare la casa con la lavanda

Piante e fiori sono tutti bellissimi, e sono quasi tutti adatti a decorare la nostra casa. In particolare la lavanda, un fiore meraviglioso con un profumo molto bello e particolare, e per questo molto amato come decorazione. È un fiore molto diffuso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.