Come ottenere nuove piante cactacee

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tra i vari passatempi il giardinaggio è uno tra quelli che richiede grandi dosi di responsabilità, passione e pazienza. Chi è appassionato di cura e crescita delle piante generalmente non si accontenta di avere un unico tipo di piante ma cerca di mettere alla prova se stesso con nuove e sempre più particolari tipologie di piante. Tra le varie specie quelle cactacee sono tra le più semplici da dover gestire, dato che necessitano di poca acqua e un livello di cure minimo per poter sopravvivere. Nate per resistere a temperature importanti, le piante cactacee posso avere varie dimensioni e più funzioni, tra le tante ne esistono pure di taglia medio-piccola indicate per gli appartamenti. A volta può essere utile duplicare una pianta cactacea per poterla disporre in più punti dell'ambiente domestico o altrove. In questa occasione vedremo come ottenere nuove piante cactacee partendo da un primo esemplare. Il procedimento non richiede particolari competenze tecniche ma una buona dose di passione in tale settore e l'adozione di specifici guanti da lavoro che ci mettono in sicurezza da possibili tagli o spine. Detto ciò non mi rimane che augurarvi buona lettura e buon lavoro!

26

Occorrente

  • germogli
  • semi
  • vasi
  • sabbia
  • composta
  • acqua
36

Molte specie di piante cactacee producono steli e germogli laterali. Durante la primavera e l'estate potremo staccare i germogli e metterli in un vaso con un terriccio formato da una parte di sabbia e tre parti di composta da invasatura. Stacchiamo i germogli con le mani, ma se abbiamo difficoltà possiamo ricorrere all'uso di un coltello a lama liscia e ben affilato. In questo caso, però aspettiamo alcuni giorni prima di piantarli, affinché si asciughino un po'. Se li interriamo subito potrebbero marcire.

46

Lasciamo i germogli all'aperto, in luogo riparato e trattiamoli come le piante madri. Attecchiranno facilmente e otterremo nuovi esemplari senza difficoltà. Se invece scegliamo di moltiplicare i cactus del deserto dai semi, dovremo preparare un terriccio mescolando una parte di sabbia con tre parti di composta da semina sterilizzata. Potremo usare un unico vaso grande e mettere semi diversi. Quando le piantine crescono un po' le potremo reinvasare singolarmente.

Continua la lettura
56

Mettiamo nel vaso, prima uno strato di ghiaia, poi il terriccio di sabbia e composta e alla fine i semi. Prestiamo attenzione a non mettere terriccio sui semi. Bagniamo molto bene e copriamo il vaso con un telo di plastica trasparente. Dovrà stare in un luogo riparato, luminoso e caldo con una temperatura intorno ai 25°. La luce è essenziale alla germinazione. Dopo sposteremo il vaso dalla luce diretta del sole perché potrebbe bruciare le piantine. Quando saranno abbastanza cresciute le potremo reinvasare.

66

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire ad ottenere nuove piante cactacee. Per chi è alle prime armi con questo tipo di lavori, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza e provando varie volte, riusciremo alla fine ad ottenere un risultato perfetto. A questo punto non ci resta che leggere attentamente le indicazione nella guida, per poter subito provare a duplicare queste bellissime piante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come identificare le piante succulente

Le Piante succulente fanno parte della categoria di vegetali che crescono nelle zone aride. Esse vengono dette anche piante grasse e ne esistono un'infinità di specie. Questo genere di piante sono capaci di raccogliere tanta acqua per tanto tempo. Per...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante grasse per talea

Le piante grasse, che prendono realmente il nome di Succulente sono piante cheAssorbono acqua nei loro tessuti durante le stagioni piovose per utilizzarla in quelle di siccità, e si possono dividere sostanzialmente in 2 tipi: quelle che accumulano acqua...
Giardinaggio

Come propagare le piante di caprifoglio

Le piante di caprifoglio sono dei rampicanti facilmente riconoscibili per la loro folta presenza di foglie. Essendo dei generi di pianta che crescono spontaneamente, è possibile trovarle nelle siepi di tutto il nostro paese. Queste piante sono originarie...
Giardinaggio

Come arredare il giardino con piante grasse

Le piante grasse sono tipicamente ornamentali e vengono, perciò, utilizzare largamente per arredare il giardino di casa. Ne esistono di molte specie diverse, e sono quasi sempre mixate tra di loro per creare bellissime composizioni floreali, che ben...
Giardinaggio

Come creare un microclima intorno alle piante d'appartamento

Per le piante d'appartamento, il grado di umidità è estremamente importante, allo stesso livello della temperatura dell'ambiente circostante: qualora entrambi non dovessero essere adeguati, infatti, si provocherebbe la caduta e il disseccamento delle...
Giardinaggio

Come preparare la terra per piante grasse

Se avete delle piante grasse che vorreste piantare, questa guida fa certamente al caso vostro. Di seguito infatti vi sarà spiegato in maniera lineare come preparare il terriccio adatto per le vostre piante grasse. Tutto ciò che vi serve è la terra...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante rampicanti

Coltivare le piante è un compito molto gratificante e lo è ancor di più quando si riesce a riprodurre con successo le proprie piante. Moltiplicare le piante, oltre a regalare numerose soddisfazioni, permette di ottenere un' ampia collezione di specie...
Giardinaggio

Come propagare le piante grasse

Le piante grasse rappresentano la soluzione "green" più adatta per chi vuole un giardino o un terrazzo sempre verde e curato e che non abbia bisogno di molti interventi di manutenzione. Ma occorre far sviluppare le piante nel modo migliore, mediante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.