Come ottenere un ottimo fertilizzante per l'orto

Tramite: O2O 29/07/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi possiede un orto o un picolo appezzamento di terreno in cui coltiva ortaggi sa bene quanto è importante usare un fertilizzante nella terra nel modo giusto. Per rispettare gli equilibri ambientali è preferibile evitare prodotti inquinanti, chimici e poco rispettosi della natura. A questo proposito è meglio al terreno fertilizzanti naturali come il compost. Vediamo dunque, con questa guida, come ottenere un ottimo fertilizzante per l'orto.

26

Occorrente

  • Residui vegetali come scarti del giardino e dell'orto
  • Scarti alimentari come ad esempio avanzi di cibo, scarti e bucce di frutta e ortaggi
  • Scarti di legno non trattato
  • Compostiera
36

Riciclare avanzi di frutta e verdura

Il compost è un ottimo fertilizzante naturale che fornisce al terreno sostanze nutritive importanti. Per ottenere il compost ed utilizzarlo come fertilizzante è opportuno praticare il riciclaggio dei residui vegetali, come foglie secche, fiori appassiti ed erba. Anche alcuni avanzi alimentari delle nostre cucine sono ideali per il compost, ad esempio gli scarti delle verdure, le bucce della frutta e degli ortaggi, i fondi di tè o il caffè. In questa maniera potremo riciclare in modo utile i rifiuti organici, rispettando al tempo stesso l'ambiente. Quindi raccogliamo tutti questi elementi ogni volta che ne abbiamo a disposizione.

46

Realizzare il fertilizzante

Per ottenere un ottimo fertilizzare per l'orto bisogna procurarsi innanzitutto una sorta di paravento di plastica che si chiuda. Poggiarlo sul terreno e mettere dentro ogni tipo di composto sopra nominato; ed ogni tanto rigirarlo con un legno. Attraverso il compostaggio, tutti questi materiali fermentano grazie all'azione dei microrganismi. Dopo diversi mesi di fermentazione il risultato sarà un ottimo fertilizzante per il nostro orto. Rispetto al letame, il concime organico più conosciuto, il compost presenta particolari caratteristiche: è più concentrato in quanto il contenuto totale di acqua è ridotto della metà, è più facile da manipolare e l'effetto concimante è più duraturo.

Continua la lettura
56

Seguire alcune regole

Se volete ottenere un compost davvero ottimo dovrete però tener presente alcune semplici regole; per favorire il processo di fermentazione è necessario miscelare opportunamente i diversi materiali raccolti. Inoltre, si consiglia di utilizzare un prodotto che consenta di accelerare la "compostazione" e di limitare l'odore poco gradevole della fermentazione in atto con l'utilizzo di una polvere adeguata simile al borotalco che si può acquistare nei negozi di fiori e di fai-da-te. Dopo aver visto il tutto amalgamato possiamo togliere il paravento e prendere con una pala il composto spargendolo nel terreno coltivato. Vedremo subito i benefici di questo composto e lo sentiremo anche nei prodotti che produrremo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come preparare un fertilizzante per le piante

Le piante che vengono utilizzate come bellissimi complementi d'arredo all'interno degli appartamenti, vanno necessariamente fertilizzate con degli appositi e specifici prodotti. Tuttavia, potrete benissimo decidere di aggiungere una dose supplementare...
Giardinaggio

Come usare l'ammoniaca come fertilizzante

L'ammoniaca è presente nel suolo, nell'acqua e nell'aria, ed è un'importante fonte di azoto per le piante. L'azoto favorisce la crescita delle piante e migliora la produzione di frutti e semi, con un conseguente aumento della resa. È anche essenziale...
Giardinaggio

Come riutilizzare le foglie di tè come fertilizzante

Riutilizzare oggetti domestici invece che buttarli via sta diventando un'abitudine sempre più popolare, conosciuta anche come "stile di vita green". Da oggetti più grandi come mobili a quelli più piccoli come le foglie di tè, il riciclo non solo ci...
Giardinaggio

5 concimi naturali per l'orto

In questa utilissima guida voglio parlarvi di fertilizzanti e concimi: le vostre piante ed i vostri ortaggi hanno bisogno di tanti elementi nutritivi per crescere nel migliore dei modi. Il concime è un valido alleato per aiutare le vostre verdure ed...
Giardinaggio

10 consigli per organizzare un orto metropolitano

La vita in città è caotica e spesso pesante, ma se si ha a disposizione un'area sufficiente è possibile sfruttarla al meglio per realizzarvi sopra un orto metropolitano. Si tratta di un ottimo antistress ed una fonte di ortaggi freschi che sicuramente...
Giardinaggio

Come Evitare Di Far Marcire Le Tue Insalate Da Orto

Coltivare il proprio orto, è sicuramente un qualcosa di molto bello, di appassionante e di divertente. In molte infatti sono le piante che possiamo coltivare nell'orto che vanno per esempio dalla pianta di pomodoro fino ad arrivare alle piante di fagioli...
Giardinaggio

Come ricavare dell'ottimo concime

Le piante, specie quelle quelle da appartamento, che non hanno un ricambio di terra, soffrono perché con il passare del tempo la terra stenta a fornire loro un adeguato apporto alimentare. Per questo le piante generalmente vengono concimate ed esistono...
Giardinaggio

Come progettare un orto

Coltivare un orto nel giardino di casa propria è un ottimo modo sia per trascorrere del tempo libero a stretto contatto con la natura, sia per coltivare frutta e verdura in maniera autonoma risparmiando così sui costi di acquisto ed avere la sicurezza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.