Come piallare a filo

Tramite: O2O 24/04/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

In passato, per levigare il legno e nel contempo metterlo perfettamente in piano, i falegnami utilizzavano un pialla a mano di grosse dimensioni. Oggi, invece, la tecnologia propone delle piallatrici elettriche dette "a filo" che facilitano di molto il lavoro, ottenendo così degli ottimi risultati in breve tempo. A tal proposito, in questa guida, illustrerò come piallare a filo diverse tipologie di legni.

26

Occorrente

  • Pialla
  • Istruzioni
  • Cuffie
  • Occhiali protettivi
  • Prolunghe
  • Olio minerale
  • Custodia di tela cerata
36

Tagliare il legno

Anzitutto, la pialla in oggetto si compone di rulli per levigare il legno e ridurlo in strisce sottilissime, grazie a delle lame molto affilate. Una moderna pialla a filo possiede, sulla sua superficie, un piccolo piano di entrata ed uno di uscita, che aiuta ad effettuare correttamente la piallatura. Nella maggior parte dei casi, il taglio minimo in larghezza è di circa 1 centimetro, mentre con una manovella esiste la possibilità di regolare la profondità fino ad un massimo di 3 centimetri. Quando il pezzo di legno viene inserito nel rullo, quest'ultimo lo afferra sul bordo e lo guida oltre le lame in modo controllato ed alla velocità preimpostata. Una volta superate le lame, il rullo in uscita lo aiuta con un movimento in avanti fino a quando non avrà completato il suo percorso attraverso la pialla.

46

Seguire le istruzioni

Poiché è possibile che i rulli di ingresso e di uscita possano perdere la parte sottile che afferra i pezzi di legno, molte pialle a filo sono dotate di un sistema anti-contraccolpo, che utilizza dei nottolini o delle piccole punte, che afferrano il bordo del legno, evitando dunque questo inconveniente. Come tutti gli strumenti elettrici di particolare precisione, è necessario seguire attentamente le istruzioni sia per ottenere un buon lavoro, che per salvaguardare la propria incolumità fisica. Inoltre, dal momento che le pialle a filo sono molto rumorose, è importante adottare delle precauzioni per evitare problemi all'udito, utilizzando delle cuffie e degli occhiali per proteggersi da scintille o da eventuali schegge.

Continua la lettura
56

Pulire la pialla

Quando si utilizza una pialla a filo, si ottengono i risultati migliori se si tiene il pezzo di legno da tagliare in modo ben bloccato, fino a quando non fuoriuscirà completamente dai rulli. Se, invece, si lavora con delle aste molto lunghe, andranno aggiunte alla superficie di lavorazione delle prolunghe (acquistabili a parte), utili per guidare il legno sul percorso, dall'inizio alla fine. Dopo ogni utilizzo, la pialla a filo andrà ripulita dai residui di segatura e tranci di legno, per poi essere lubrificata con dell'olio minerale e ricoperta con una custodia di tela cerata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare elementi decorativi con il filo di ferro

I manufatti in ferro battuto sono sicuramente molti belli e decorativi ma alquanto costosi. A tal proposito, nella presente guida, vi insegnerò a realizzare dei meravigliosi elementi decorativi utilizzando del semplice filo di ferro che dovrete manipolare...
Bricolage

Come realizzare un presepe con paglia e filo

Anche se siamo lontani dal prossimo Natale, la magia di questa festa non cessa mai e appena finisce una festività natalizia, la mente pensa già al prossimo Natale, a tutte le decorazioni e alla famiglia che ci accompagneranno in quei giorni speciali....
Bricolage

Come saldare a filo continuo senza gas

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come e cosa fare per saldare, a filo continuo, assolutamente senza gas. Cercheremo di eseguire tutto questo tramite sempre il metodo del fai da te, che ci permette di far e realizzare...
Bricolage

Come decorare un candelabro con ghirlandina e filo pirkka

In ogni negozio di articoli per la casa e arredamento è possibile comprare candele e candelabri di ogni tipo: ne esistono decorate, profumatissime, di colori sgarcianti o toni pastello. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Ogni casa che si rispetti ha...
Bricolage

Come realizzare un albero di Natale di filo

Il Natale, è una delle festività più amata dai bambini, le strade si illuminano e l'atmosfera diventa più frizzante. Tra le cose che certamente amiamo addobbare, è la nostra casa, infatti, è solito fare l'albero di Natale, il presepe, ma decorare...
Bricolage

Come fare una saldatura perfetta con il filo di stagno

Cominciamo subito col dire che il momento in cui si saldano degli elementi, si da inizio ad un delicato processo che porta solitamente ad operare ad elevate temperature. È un'operazione che può risultare notevolmente impegnativa, specialmente quando...
Bricolage

Come giocare a Il filo di Arianna

Quando piove o fa freddo, oppure durante le feste di compleanno o altre celebrazioni, si possono organizzare dei giochi da fare in casa con i bambini. Riuscire a mantenere l'attenzione di tutti non è certamente impresa semplice, ma con un po' di inventiva...
Bricolage

Come creare una decorazione per l'albero di Natale col filo di ferro

Siete alla ricerca di un'idea unica e personale per decorare il vostro albero di Natale? Potrebbe interessarvi appendere al tanto caro albero un oggetto decorativo fatto dalle vostre mani e che rispecchi il vostro modo di vivere il Natale? Non siete di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.