Come piantare e curare il falso pepe

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nelle dispense delle cucine degli italiani non possono mancare determinate spezie di base, alcune delle quali molto comuni come ad esempio il pepe nero e il pepe bianco, la noce moscata, il rosmarino, l'origano eccetera. Se ci soffermiamo ai tipi di pepe che esistono, possiamo notare che, da qualche anno si fa strada il cosiddetto pepe rosa che molti conoscono col nome di "falso pepe". Questa pianta particolare si può piantare e curare senza troppe difficoltà. Se avete voglia di coltivare una pianta di falso pepe, ecco per voi un breve e esaustivo articolo che potrà certamente esservi di aiuto.

24

Caratteristiche del falso pepe

Il falso pepe in genere raggiunge un'altezza di circa 7 metri. È una pianta perenne, sempreverde, con una folta chioma di foglie oblunghe di colore verde scuro. L'albero produce dei piccoli fiori dal colore giallastro, e con un aroma pepato. Le sue bacche sono sferiche, di colore rosa, dagli aromi simili ad altre varietà di pepe. In cucina queste bacche si utilizzano in dosi minime. Le bacche di falso pepe contengono alcune sostante potenzialmente tossiche. Il falso pepe gradisce zone soleggiate e il clima temperato. Il terreno deve essere preferibilmente umido, con un buon drenaggio e ricco di nutrienti.

34

Come e quando annaffiare e concimare il falso pepe

Durante la coltivazione, l'albero richiede delle annaffiature periodiche. Queste sono estremamente importanti soprattutto nelle prime fasi di crescita della pianta. Negli periodi successivi sarà sufficiente effettuare una sola irrigazione bisettimanale. Per una buona produzione di fiori e bacche bisogna intervenire con la concimazione. Dovremmo effettuarla ogni 3-4 mesi. Optiamo per del concime di tipo organico e misto a torba. Questo garantirà un lento rilascio del prodotto, per un assorbimento ottimale. Per ottenere altri esemplari di falso pepe dovremo piantare i semi.

Continua la lettura
44

Come garantire uno sviluppo ottimale alla pianta

Se decidiamo di seminare, dobbiamo assolutamente tener conto dei periodi ideali per ottenere i buoni risultati. Per questo dobbiamo sapere che la stagione perfetta per piantare i semi di falso pepe è l'autunno. Allo spuntare delle singole piantine ricordiamo di trasferirle una ad una in singoli contenitori dove dovranno crescere per almeno tre anni. Durante questa fase dovremo effettuare una prima potatura. Garantiremo così uno sviluppo ottimale della pianta. L'albero di falso pepe non è soggetto a particolari malattie che lo attaccano. Per questo motivo è abbastanza facile da curare e da far crescere. Utilizziamo della torba mista a terriccio fresco, dopo attenta sarchiatura per effettuare la pacciamatura periodica. Una volta che avrete curato al meglio la pianta, potrete finalmente raccogliere i frutti quando sarà il tempo, per dare ai vostri piatti quel gusto speziato particolarmente piacevole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro)

All'interno di questa guida andremo a occuparci di coltivazioni. Nello specifico, come avrete già letto nel titolo di questa guida, ci dedicheremo a spiegare come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro). La guida sarà composta...
Casa

Come ricostruire il fondo di un cassetto

A volte può capitare che i fondi dei cassetti possono rompersi o addirittura sfondarsi a causa del peso. Sia che si tratti di un cassetto moderno della vostra cucina, oppure quello di un cassettone o di un mobile antico. In questa guida imparerete in...
Bricolage

Come costruire un cassetto

Il cassetto di un mobile è una parte fondamentale in quanto esso dà la possibilità di poter sistemare i propri oggetti, come biancheria ed altro e di conseguenza consente di guadagnare spazio. Leggendo questo tutorial si possono avere dei consigli...
Bricolage

Come aggiungere il fumo in una diorama

Creare con le proprie mani può dare enormi soddisfazioni ed indurre ad un risparmio notevole. Per questo motivo il fai da te in ambito domestico e creativo si sta diffondendo a vista d'occhio, un ritorno alle origini che consente di svagarsi e divertirsi...
Casa

Come riconoscere i tappeti persiani

A prima vista tutti i tappeti persiani possono sembrare uguali, o quantomeno simili, ma quando si tratta di aprire il portafogli tutti vogliono essere sicuri di fare un buon investimento, evitando come la peste ogni possibile truffa. Come riconoscere...
Bricolage

Come riconoscere un trenino di latta antico autentico

I trenini di latta, sono oggetti di notevole interesse per i collezionisti più esigenti, alcuni modelli particolarmente rari, hanno un costo superiore alle diecimila euro. Nel caso si tratti di un modello tanto antico il prezzo sale, sfiorando cifre...
Altri Hobby

Come riconoscere i falsi d’antiquariato

Chi lavora nel settore, o chi semplicemente è appassionato, lo sa bene: nel grandissimo mondo dell'arte, riconoscere i falsi d'antiquariato non è un'impresa di poco conto. Non è difficile, infatti, imbattersi in uno di questi e rischiare di fare un...
Giardinaggio

Come piantare un cespuglio di agrifoglio

L'agrifoglio, il tradizionale ramoscello portafortuna che viene da sempre considerato ricco di magia e visto come simbolo di fertilità, è un allegro elemento decorativo ampiamente usato per creare bellissime decorazioni e addobbi di Natale. Nella guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.