Come piantare e proteggere la pastinaca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La pastinaca è un ortaggio di origine molto antica, già coltivato in passato e apprezzato per il suo sapore particolarmente dolce. Diffusa e portata in Europa dagli antichi Romani, si caratterizza per essere una pianta biennale appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, il più delle volte coltivata annualmente. Presenta un fusto erbaceo, spesso cavo e solcato, con una radice a fittone molto carnosa, in abbinamento a foglie allungate, dentellate e profondamente incise. In questa guida vi illustreremo come piantare e proteggere la pastinaca.

26

Occorrente

  • Semi di pastinaca, forca, rastrello, bastoni in legno, rete a trama fitta, telo di plastica, paglia, mollette da bucato, fil di ferro.
36

Per la coltivazione della pastinaca è necessario un terreno piuttosto profondo e calcareo. Per quanto riguarda la logistica e le temperature, la pastinaca predilige un clima temperato e mite e deve essere collocata in pieno sole ma, con gli opportuni accorgimenti, è in grado di proliferare anche in presenza di climi un po' più freddi. Come prima operazione iniziate la semina da metà a fine primavera, assicurandovi di estirpare dal terreno tutte le erbacce sia perenni che annuali. Quindi dissodate bene il tutto e passate una mano di rastrello. A questo punto, per organizzare le file, dovete piantare i semi a 1 cm di profondità e lasciare una distanza di 20 o 30 cm tra una fila e l'altra. Poiché le radici diventano piuttosto grosse, è meglio disporre un seme ogni 15 cm circa.

46

A questo punto è molto importante che, a causa della difficoltà di germinazione, vengano utilizzati due o tre semi alla volta. Poi sarà necessario sfoltire le radici. In alternativa, collocate un seme ogni 5 cm e raccogliete le radici più piccole in estate, lasciando le altre nel terreno affinché continuino a crescere. Se la distanza fra le piantine, una volta spuntate, risulta inferiore a 15 cm, dovrete fare attenzione quando rimuovete il semenzale in eccesso. Se altrove la distanza è maggiore, potete usare questi semenzali per colmare il vuoto.

Continua la lettura
56

Ricordatevi in questa fase di somministrare acqua alle piantine una volta al giorno. Potrete poi iniziare a raccogliere le prime radici in estate. Ma senza dubbio le più saporite saranno quelle che si raccoglieranno più avanti, poiché dopo la prima gelata le radici di solito diventano più dolci. In questo caso utilizzate una forca da giardino per estrarle dal terreno. Per questo motivo assicuratevi inoltre di lasciare alcuni esemplari nel terreno fino all'inizio dell'inverno. Avrete così piantato e protetto nel migliore dei modi la vostra graziosa piantina di pastinaca. E sarà davvero un orgoglio e un piacere vederla crescere in modo così sano ed armonico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nelle regioni più fredde, riparate le file delle piante di pastinaca con uno strato di paglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare un albero di pesco

Ecco una guida, che farà molto comodo a tutti coloro i quali, hanno una bella campagna, in cui poter piantare degli alberi da frutto, in maniera tale da poterne ottenere, nel periodo opportuno, dei frutti veramente unici, saporiti e del tutto genuini,...
Giardinaggio

Come piantare un ciliegio

Gestire il proprio orticello o il giardino nel migliore dei modi è uno degli obiettivi più perseguiti dalle persone. Solo i veri appassionati di giardinaggio, di orticoltura e di frutticoltura apprezzano i prodotti del loro lavoro senza recriminare...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Gli ortaggi da piantare a inizio primavera

Se avete un orto ed intendete coltivare determinate specie di ortaggi, è importante saper distinguere quelli che si possono piantare ad inizio primavera. Il calendario della semina infatti, prevede delle regole ben precise per quanto riguarda la coltivazione...
Giardinaggio

Cosa piantare nel giardino in inverno

Anche in inverno il giardino mantiene una sua bellezza se corredato delle piante giuste. Inoltre i mesi invernali sono quelli in cui il giardino va curato di più e vanno piantati i semi per la fioritura primaverile. Novembre è il mese indicato per piantare...
Giardinaggio

Come piantare nel terreno un ramoscello di un albero o pianta

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter piantare nel terremo un ramoscello di un albero o pianta, con le nostre mani e nel modo più naturale possibile. Se nel caso avessimo tagliato un ramoscello di un albero o di una pianta e...
Giardinaggio

10 bulbi da piantare in autunno

Avere un giardino ricco di fiori non è molto facile, bisogna conoscere bene il calendario della semina, studiare il tipo di pianta o bulbo che si vuole piantare. Generalmente la preparazione della fioritura primaverile avviene proprio in autunno, periodo...
Giardinaggio

Come Piantare una rosa

La rosa è senza dubbio una delle varietà di fiori più conosciuta al mondo. Solitamente, viene utilizzata come pianta ornamentale nei giardini, nelle aiuole, oppure più semplicemente, come decorazione per la casa. Tuttavia, prima di piantare una rosa,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.