Come piantare i gerani

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il geranio, il cui nome scientifico è Pelargonium, è una pianta perenne, proveniente dall'Africa australe. Ne esistono varie tipologie, tutte note per i colori sgargianti, che danno al giardino delle note allegre ed attribuiscono carattere alle terrazze ed ai balconi se coltivati in vaso. Essi fioriscono durante la primavera sino alle prime battute della stagione fredda, quando le foglie assumono sfumature rossicce. Se anche voi avete scelto questa pianta per decorare il vostro giardino o qualsiasi altro spazio aperto, ecco qualche consiglio su come piantare i gerani. Seguite i prossimi passi della guida per conoscere tutti i dettagli del caso.

27

Occorrente

  • Lettame parzialmente decomposto; torba; terriccio
37

Va detto da subito che il periodo adatto per la semina è sicuramente il mese di maggio, prevalentemente intorno alla quarta settimana. Seguendo questo consiglio si avrà certamente una produzione rigogliosa. Se ancora non avete scelto il luogo dove piantarli, assicuratevi che il terreno sia bene areato, baciato dalla luce del sole costantemente, poroso e soprattutto drenante. Se avete intenzione di piantarli nel vostro giardino, si consiglia la classica aiuola, a patto che piantiate gerani giovani, acquistabili in un qualsiasi vivaio, dove vengono consegnati all'interno di un piccolo vasetto con della torba. In questo caso li avrete già belli pronti da piantare nel terreno adatto.

47

Restando sul tema "terreno", si può aggiungere che quello argilloso può andar bene per la coltivazione del geranio. Tuttavia, essendo un terreno "duro", bisogna integrare con della torba ed un po' di letame parzialmente decomposto. Completa il tutto un'accurata vangatura, che insieme al soddisfacimento delle condizioni poc'anzi menzionate, contribuisce ad una miglior crescita del geranio. Solitamente questo tipo di pianta viene posizionato all'interno dei vasi, come ad esempio quelli in terracotta, in plastica o in cemento, poiché le radici non devono affondare ad una profondità superiore ai 25 centimetri. Dunque, se optate per la coltivazione in aiuola, assicuratevi che venga osservato anche quest'ultimo parametro. Diversamente, le radici potrebbero marcire e la pianta seccarsi a causa dell'eccessivo accumulo d'acqua.

Continua la lettura
57

Dopo aver posizionato la torba ed il letame, aggiungete del terriccio, lavorando opportunamente la terra, ma prestando costantemente attenzione a non rovinare il fusto della pianta che, se danneggiato, potrebbe essere esposto all'attacco dei parassiti. Per ciò che concerne l'annaffiatura, il geranio ha bisogno di un costante apporto d'acqua. Si raccomanda inoltre di diluire eventuali fertilizzanti per evitare di bruciare irreparabilmente le radici; seguite sempre le condizioni riportate sulla confezione in quanto ogni prodotto diverge particolarmente da tutti gli altri.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestate attenzione al tipo di terreno, che deve essere bene illuminato, drenante e poroso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare i gerani

È buona norma potare una qualsiasi pianta due volte l'anno, ossia in autunno e primavera. In questa guida, vi verrà illustrato come potare correttamente i gerani. In natura, esistono circa 400 specie diverse di gerani, di cui la maggior parte sono originarie...
Giardinaggio

5 regole per avere gerani sempre rigogliosi

Avere balconi sempre pieni di fiori sani, vigorosi e colorati, rende sicuramente l'atmosfera più vivace e piacevole. Per chi è amante dei gerani, è importante tenere questi fiori sempre vivi e in salute, soprattutto nelle stagioni eccessivamente fredde...
Giardinaggio

Come trapiantare i gerani parigini

I Gerani sono dei fiori dai colori variopinti e magnifici. Ne esistono di varie specie e tutte quante necessitano di cura e attenzione. Fra le tante varietà sono presenti quelli parigini! Queste piante vengono coltivate dappertutto e riempono terrazzi...
Giardinaggio

Cura dei gerani: 5 errori comuni da evitare

Il geranio, nome scientifico pelargonium, è una pianta perenne che appartiene alla famiglia delle geraniacee. Diciamo pure che esistono diverse specie di questa pianta; però le più conosciute sono: pelargonium zonale o geranio comune che si presenta...
Giardinaggio

Come prendersi cura dei gerani

Il Geranio è una delle piante più comuni nei giardini o sui balconi e con i suoi colori dona vita in qualsiasi angolo della tua casa. È una pianta molto resistente al freddo ed è essenzialmente facile prendersene cura. In questa guida vedremo come...
Giardinaggio

Giardinaggio: i fiori da piantare al sole

In questa guida ci occuperemo di giardinaggio. Vedremo, insieme, in pochi e semplici passi quali sono i fiori da piantare al sole, così da abbellire e rendere il proprio balcone fiorito, colorato e pieno di vita. Leggete quindi la guida di seguito per...
Giardinaggio

Come piantare la begonia

La Begonia è una pianta tropicale che discende da una famiglia molto varia. Di origine brasiliana, questa pianta si è diffusa in tutta l'Europa soprattutto nell'utilizzo da interno. Infatti, la Begonia si presta benissimo ad essere utilizzata come pianta...
Giardinaggio

Cosa piantare nel giardino in inverno

Anche in inverno il giardino mantiene una sua bellezza se corredato delle piante giuste. Inoltre i mesi invernali sono quelli in cui il giardino va curato di più e vanno piantati i semi per la fioritura primaverile. Novembre è il mese indicato per piantare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.