Come piantare il basilico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il basilico appartiene alla famiglia delle delle Lamiaceae ed è una pianta originaria della Persia e dell'Africa, ma molto comune anche in Italia. La specie tipica ha un fusto eretto con una altezza varia dai 30 ai 60 centimetri ed è ricca di oli essenziali tra i quali l'estragolo, il cineolo e l'eugenolo che conferiscono alla pianta il suo profumo inconfondibile. Tali oli vengono usati, tra l'altro, per curare i reumatismi. Tra le numerosissime varietà, la più famosa è certamente il basilico genovese. Esso è tra le erbe aromatiche più impiegate in cucina ed è davvero importante conoscere come piantarlo, soprattutto per chi dispone di un giardino o un terrazzo, per averlo sempre fresco a disposizione. Vediamo quindi insieme, a tal proposito, come piantare in maniera corretta il basilico.

26

Occorrente

  • Semi di basilico
36

Interrare i semi

Il periodo più adatto per coltivare il basilico è la primavera, in quanto la pianta necessita della luce del sole per almeno sei ore al giorno. Potete decidere se piantare i semi oppure direttamente le piantine di basilico. In particolare, se preferite seminare in un luogo chiuso, è opportuno farlo in autunno oppure nel periodo compreso tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera. Prima di seminare, lavorate leggermente il terreno e innaffiate abbondantemente. Successivamente spargete i semi di basilico, facendo attenzione a non esagerare per evitare che la nascita risulti troppo fitta.

46

Curare le piantine

La semina a campo aperto richiederà che le piantine vengano interrate leggermente, mentre nel caso di semina in vaso, non ci sarà bisogno di compiere questa azione. Coprite il vaso o il terreno con un panno di cotone e bagnatelo abbondantemente utilizzando un innaffiatoio. Infine, posizionate il vaso in una zona soleggiata e al riparo da vento. Ricordate di bagnare la vostra semina ogni giorno, al mattino presto o al calar del sole. Nel caso in cui il clima fosse particolarmente caldo o il terriccio molto secco, innaffiate più di una volta.

Continua la lettura
56

Trapiantare le piante

Se le piantine nate saranno troppo fitte, sia in campo aperto che nel vaso, trapiantatele, facendo delle buche intorno ad esse, per evitare di rovinarne le radici. Utilizzando un altro vaso o in una altra zona del terreno, fate un buco e trasferite con delicatezza le radici di ogni piantina di basilico. Ricordate di premere con decisione il terreno intorno ad essa e procedete immediatamente ad innaffiare. Nel periodo estivo innaffiate con abbondanza il terreno, facendo delle nebulizzazioni, fino a quando le piantine trapiantate non avranno ripreso la loro forza. L'innaffiatura va fatta solo al terreno, perciò evitate sempre di bagnare anche le piante.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete decidere se piantare i semi oppure direttamente le piantine di basilico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il basilico nell'orto

La coltivazione del basilico nell'orto di casa può essere un'ottima idea in quanto esso è abbastanza utilizzato nella cucina italiana. Nella ricette estive il basilico si mette praticamente dappertutto: sulla pasta al pomodoro, sulla pizza e nelle insalate....
Giardinaggio

5 consigli per coltivare il basilico in terrazza

Il basilico è una pianta annuale. Si può coltivare durante il periodo primaverile ed attendere che cresca. In caso contrario si può acquistare una piantina già pronta presso una vivaio. In quest'ultimo caso è sufficiente rinvasare la pianta e prendersene...
Giardinaggio

Come coltivare il basilico

Il basilico è una pianta molto utilizzata in Italia e nella nostra cucina mediterranea. Oltre al buon odore che emana, ha anche varie proprietà benefiche per la nostra salute, è antiossidante, antinfiammatorio, antidepressivo e favorisce la digestione....
Giardinaggio

Cosa piantare nel giardino in inverno

Anche in inverno il giardino mantiene una sua bellezza se corredato delle piante giuste. Inoltre i mesi invernali sono quelli in cui il giardino va curato di più e vanno piantati i semi per la fioritura primaverile. Novembre è il mese indicato per piantare...
Giardinaggio

Come coltivare basilico in casa

Quella del pollice verde è una vera e propria attitudine e passione che richiede comunque un minimo di conoscenza specifica. In questa guida avremo l'opportunità di vedere più nelle specifico come prendersi cura in maniera efficace di una determina...
Giardinaggio

Come piantare nel terreno un ramoscello di un albero o pianta

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter piantare nel terremo un ramoscello di un albero o pianta, con le nostre mani e nel modo più naturale possibile. Se nel caso avessimo tagliato un ramoscello di un albero o di una pianta e...
Giardinaggio

Come tagliare il basilico dalla pianta

Il basilico è una pianta molto usata per condire diversi tipi di piatti, per dare più sapore ed arricchire la pietanza che si va a cucinare. Molto spesso usata per sughi e anche per la pizza, il basilico è una pianta che si trova piuttosto facilmente...
Giardinaggio

10 bulbi da piantare in autunno

Avere un giardino ricco di fiori non è molto facile, bisogna conoscere bene il calendario della semina, studiare il tipo di pianta o bulbo che si vuole piantare. Generalmente la preparazione della fioritura primaverile avviene proprio in autunno, periodo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.