Come piantare l'aglio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Uno spicchio di aglio è ideale per insaporire diversi cibi, cotti o crudi. Inoltre, possiede innegabili proprietà benefiche per la salute. Averlo in casa, è un privilegio. Si può acquistare fresco oppure essiccato nei supermercati o nei negozi ortofrutticoli a chilometro zero. In alternativa, si può piantare tranquillamente in vaso, sul terrazzo, oppure nell'orticello come nel giardino.

27

Occorrente

  • Semi di aglio
  • Spicchi di aglio
  • Spazio disponibile
  • Compost o altro concime
37

Per piantare l'aglio in giardino, orto oppure in un vaso di terracotta, scegliere la giusta varietà. Ne esistono diverse, tra Allium Sativum, Allium Fragrans, Allium Oreaceum e molti altri. Ogni specie si adatta meglio al terreno ed all'ambiente, in base al clima. Per maggiore sicurezza, recarsi in un vivaio e chiedere consiglio ad un esperto. In alternativa, recarsi al supermercato, ove si trovano facilmente i semi. Oppure dal fruttivendolo di fiducia o un contadino al mercato locale. In genere, l'autunno e la primavera sono i periodi migliori per piantare l'aglio. Per le zone con inverni freddi e rigidi, interrare i semi circa 6-8 settimane prima delle gelate. Nelle zone con un clima più mite, piantare l'aglio da fine febbraio a marzo.

47

L'aglio richiede qualche piccolo accorgimento. Pertanto, per ottenere un buon raccolto, preparare adeguatamente il terreno. Optare per un terriccio fertile, leggero e senza dannosi ristagni idrici. Con una zappa oppure un rastrello scavare delle fossette di circa 10 centimetri. Arricchire e nutrire il suolo con dei composti specifici per ottenere un aglio di ottima qualità. A questo punto, seminare oppure piantare gli spicchi d'aglio. Per questi ultimi, rivolgere la punta verso l'alto (da dove spuntano i germogli). La parte inferiore, con le radici, va interrata. Coprire le buche delicatamente con il pacciame. Preferibilmente, adottare il fieno, le foglie secche, la paglia o il letame.

Continua la lettura
57

Piantare l'aglio in autunno richiede una buona concimazione. Pertanto, aggiungere il compost e ripetere l'operazione anche in primavera. In autunno non è necessario innaffiare il terreno. Ci penseranno le piogge. Al contrario, in primavera, il terreno appare secco e polveroso. Pertanto, va irrigato ogni 3-5 giorni. Quando gli steli cominciano ad ingiallire, raccogliere i bulbi. Durante la raccolta, fare attenzione a non spezzarli accidentalmente. L'aglio non è ancora pronto per la consumazione. Pertanto, lasciare essiccare le teste per circa due settimane. Usarlo soltanto quando la buccia sarà secca e gli spicchi sodi al tatto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservare una o due teste d'aglio per la prossima semina
  • Provare diverse varietà
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l'aglio nero

A prima vista potrebbe suscitare un certo disgusto, eppure, da qualche anno, ha preso piede la coltivazione e l'utilizzo del black allium (detto anche black garlic). Praticamente, consiste nell'aglio nero, che si è sviluppato soprattutto in oriente e...
Giardinaggio

Come disinfestare una pianta con l'aglio

L'aglio (Allium sativum L.) è una pianta coltivata bulbosa, assegnata tradizionalmente alla famiglia delle Liliaceae, ma che la recente classificazione APG III attribuisce alle Amaryllidaceae (sottofamiglia Allioideae). Il suo utilizzo primo è quello...
Giardinaggio

Cosa piantare nel giardino in inverno

Anche in inverno il giardino mantiene una sua bellezza se corredato delle piante giuste. Inoltre i mesi invernali sono quelli in cui il giardino va curato di più e vanno piantati i semi per la fioritura primaverile. Novembre è il mese indicato per piantare...
Giardinaggio

Come sfruttare al meglio le capacità curative dell'aglio

L'aglio è senza dubbio uno degli alimenti più utilizzati in cucina per insaporire e aromatizzare un gran numero di piatti. Oltre al caratteristico sapore, però, ha anche molte proprietà curative, utili a combattere comuni problemi di salute. È una...
Giardinaggio

Come utilizzare l'aglio in modi differenti

Spesso si è abituati ad utilizzare gli alimenti solo in cucina: eppure molti di essi hanno anche delle proprietà benefiche per l'organismo e i loro utilizzi sono davvero molteplici. Uno degli alimenti che possiede ottime proprietà terapeutiche è l'aglio:...
Giardinaggio

Come piantare nel terreno un ramoscello di un albero o pianta

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter piantare nel terremo un ramoscello di un albero o pianta, con le nostre mani e nel modo più naturale possibile. Se nel caso avessimo tagliato un ramoscello di un albero o di una pianta e...
Giardinaggio

Come intrecciare aglio e cipolle

Le cipolle e gli agli sono pronti per essere raccolti, quando hanno un colore giallastro che assumono gli steli e dal fatto che tendono ad inclinarsi in una posizione curva. A questo punto, senza esitare, si possono estrarre dal terreno. In questa semplice...
Giardinaggio

Come coltivare aglio in casa o in giardino

Coltivare in casa qualsiasi prodotto è la migliore delle scelte. Potrete infatti risparmiare sulla spesa ma, soprattutto, saprete che quel prodotto è buono e privo di concimi chimici. Nella seguente guida vedremo come coltivare aglio in casa o in giardino....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.