Come piantare pali di sostegno per piante

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi ha l'hobby del giardinaggio sa che piantare dei pali di sostegno non è un'operazione semplice come potrebbe sembrare a prima vista, questo perché se si vuole che la recinzione duri nel tempo si devono seguire alcune semplici regole. Questo, maggiormente, se i pali servono per sostenere viti od arbusti. A seconda dei tipi di piante, serve un sostegno diverso, sia in diametro sia in lunghezza, questo per facilitare le caratteristiche di crescita della pianta stessa.
Vediamo dunque, con questa guida, come piantare pali di sostegno per piante.

26

Occorrente

  • Pali di legno
  • Pialletto ed ascia
  • Solfato di rame
36

Per piantare pali di sostegno per piante si devono assolutamente scortecciare completamente i pali che si hanno a disposizione. Lo strumento adatto si chiama pialletto, è un lama di acciaio con una impugnatura che rende facile il passaggio sui tronchi in legno. In alternativa, se non si possiede tale attrezzo, si può procedere alla scortecciatura utilizzando una lama qualsiasi oppure un'accetta, anche se in questo ultimo caso risulta più difficoltoso. La cosa importante, è che si incida la corteccia nel senso della lunghezza infilandovi la lama, una volta completata tale operazione non resta altro da fare che alzare la corteccia e sfilarla con attenzione.

46

Se si desidera si può procedere anche ad una ulteriore levigatura del legno con un foglio di carte vetro abbastanza fine per eliminare ogni possibile asperità e scheggia che potrebbe creare problemi in un secondo momento.
Ultimata la scortecciatura si deve procedere a tagliare i pali della lunghezza che si desidera. Una cosa molto importante da ricordare è, soprattutto, che prima di piantarli si devono rendere immarcescibili. Bisogna quindi fare in modo che non marciscano mai, altrimenti tutto il lavoro risulterà inutile. Per renderli resistenti al tempo, li si deve immergere per 4-5 giorni in una soluzione di solfato di rame al 5%.

Continua la lettura
56

Si deve prestare molta attenzione alla soluzione in quanto il solfato di rame è velenoso, quindi si deve evitare di inspirarlo, il contatto con gli occhi e ovviamente di ingerirlo. Infine, prima che vengano piantati si devono appuntire i pali nella parte più spessa, quindi la più resistente ad essere inserita nel terreno. Se il pezzo di legno invece fosse di diametro costante deve essere piantato in modo che la parte, che prima corrispondeva alle radici, sia rivolta verso l'alto. In questo modo si otterrà che i tubi capillari avranno difficoltà ad assorbire l'umidità, che è la causa principale di deterioramento del legno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare le piante in un acquario

Avere un acquario in casa è una grande responsabilità. Poche persone ci pensano eppure l'hobby per eccellenza è, prima di tutto, un oggetto di arredamento le cui piante interne devono avere un "senso" logico, in relazione anche ai pesci che vi spaziano....
Giardinaggio

Come creare un sostegno per le piante rampicanti

Le piante rampicanti e quelle ricadenti, se sono ben curate, rappresentano un abbellimento di sicuro effetto per le abitazioni, per i balconi e per i giardini. Per far sviluppare in altezza questo genere di piante è necessario avvalersi dell'utilizzo...
Giardinaggio

Come piantare un frutteto e quali piante scegliere

In questa guida, dedicata soprattutto al giardinaggio, vi spiegherò come piantare un frutteto e nel contempo quali piante scegliere. Oltre ad avere ottimi prodotti, godrete anche di un bellissimo spettacolo della natura. Procedere non è proprio semplicissimo,...
Giardinaggio

Come piantare le piante grasse

In questa guida verrà indicato un metodo semplice e rapido che vi permetterà di piantare le piante grasse. Come ben saprete, esse vengono impiegate spesso nelle case, sia negli interni che negli esterni, sia in vaso che in giardino. Queste piante particolari...
Giardinaggio

Come piantare i bulbi di gladiolo e le piante rampicanti di clematide

Il gladiolo è un fiore longilineo, elegantissimo, splendido: è adatto ai grandi vasi ma in un giardino è difficile trovargli una collocazione, tranne che per alcune specie che costituiscono un'eccezione. Nel campo della floricoltura, il gladiolo ha...
Giardinaggio

Come sorreggere le piante di pomodoro

Quando si coltivano specifiche piante bisogna prima di tutto conoscere a menadito tutte le loro caratteristiche, in modo da poterne garantire il benessere. In questo modo potremmo in un certo senso far crescere in maniera rigogliosa la pianta in questione....
Giardinaggio

Come legare le piante ai sostegni

Per poter crescere, svilupparsi correttamente e produrre frutti, molte piante necessitano di essere legate a dei sostegni che le possano sostenere durante il primo periodo di accrescimento. Lo scopo dei sostegni è, infatti, quello di mantenere in posizione...
Giardinaggio

Come piantare un ciliegio

Gestire il proprio orticello o il giardino nel migliore dei modi è uno degli obiettivi più perseguiti dalle persone. Solo i veri appassionati di giardinaggio, di orticoltura e di frutticoltura apprezzano i prodotti del loro lavoro senza recriminare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.