Come piantare un albero di pesco

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'albero di pesco è una pianta proveniente della Cina e appartiene alla famiglia delle Rosaceae. La pianta richiede un clima mite proprio come il nostro. È un albero abbastanza ampio e i suoi rami risultano di colore rosso e bruno, mentre le foglie sono strette e frastagliate. Prima della nascita delle foglie sbocciano i fiori, che sono bianchi o di un color rosa forte e intenso. Mentre i frutti variano secondo la varietà. Alcuni di essi sono gialli, globosi e dal sapore squisito. La maturazione delle pesche avviene totalmente verso maggio, sebbene può slittare fino a settembre nelle varietà più tardive. Il pesco è una specie autofertile, il nocciolo contiene un solo seme, raramente due. Questa pianta è famosa per la sua eleganza e bellezza nei giardini. Ma con una buona coltivazione è anche possibile godere dei suoi meravigliosi frutti. Essi maturano alla metà di maggio, ma bisogna tenere presenti alcuni piccoli accorgimenti per raggiungere risultati ottimali ed efficaci. I generi di pesco sono molto vasti, poiché riunisce diversi tipi di varietà di piante. Infatti esistono specie che si coltivano per i fiori e non producono grandi frutti commestibili. Pertanto vengono usati per produrre marmellate e gelatine. Mentre le altre specie vengono piantate per la vendita delle pesche. Oltre al valore economico e ornamentale di questi alberi, il genere ha anche una considerevole importanza come fonte di sostanze medicinali. Fiorisce e fruttifica anche in ombra quasi completa. I coltivatori di solito riproducono gli alberi di pesco sia da fiore che da frutto. Oppure per innesto, usando come portainnesto le specie più comuni, che coltivano da seme in grande numero e con molta facilità. Piantare un albero di pesco è un lavoro che va eseguito con molta precisione. Scegliendo il terreno e preparandolo in modo adeguato. Inoltre durante l'impianto è necessario innestare la pianta in maniera corretta. Ovviamente si può anche optare per la coltivazione per seme, che prevede tempi più lunghi per la crescita. Una volta piantato l'albero di pesco, si procede a dargli tutto il necessario per farlo crescere bene. Nella seguente guida spiego come piantare un albero di pesco.

27

Occorrente

  • L'innesto
  • Clima mite
  • Irrigazione abbondante
  • Fertilizzante
37

Scegliere e preparare il terreno

La prima cosa che si deve fare per piantare un albero di pesco è quella di scegliere il terreno adatto. Questo deve risultare soffice e permeabile, nonché caratterizzato da un tasso di umidità molto alto. Ma cresce bene anche con terre acide e calcaree. C'è anche bisogno di una frequente irrigazione, particolarmente in estate e nei mesi in cui il frutto sta maturando. Inoltre occorre utilizzare dei fertilizzanti a base di sali minerali, che nutrono nel migliore dei modi la pianta stessa. Questa operazione va effettuata alla fine dell'inverno e di nuovo prima della ripresa vegetativa dell'albero di pesco. Dopodiché occorre preparare il terreno, lavorandolo in profondità. Facendo poi, attenzione che risulti bene drenato. Per ottenere un'ottima crescita il terreno deve presentarsi soffice, ben areato e facile allo sgrondo.

47

Innestare l'albero di pesco

La scelta dell'innesto risulta essere la più vantaggiosa. Dopo un anno dall'innesto si può passare alla vera coltivazione dell'albero: il primo importante accorgimento riguarda il clima, in quanto è fondamentale evitare di esporlo a temperature troppo alte. L'albero di pesco tende infatti a disidratarsi, e ciò potrebbe arrecare dei danni al frutto. Allo stesso modo, ma forse con intensità ancora maggiore, c'è stretto bisogno di evitare le gelate causate dal rigido freddo invernale: il clima mite è quello più indicato. In autunno si deve eseguire la zappettatura, questa eviterà che le radici risalgono troppo in superficie.

Continua la lettura
57

Fare attenzione alle malattie e parassiti

L'albero di pesco è molto resistente, ma questo non significa che è immune. Bisogna fare attenzione alle malattie che potrebbe subire, è un rischio da tenere presente quando si decide di piantare quest'albero. Tra le più comuni troviamo la gommosi, un'infezione causata da un fungo che fa uscire dai rami una sostanza appiccicosa; le foglie inizieranno poi a macchiarsi e a bucarsi. Un altro problema che si può rilevare è la bolla, che tende a colpire i tessuti dell'albero, provocando un'incurvatura delle foglie. In questi casi è necessario utilizzare dei prodotti chimici in grado di debellare questi parassiti; essi sono facilmente reperibili nelle agrarie. È utile ricordare che questo questo tipo di pianta teme molto gli afidi e parassiti in genere. Quindi sono necessari continui e frequenti controlli.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Piantare l'albero in un luogo dotato di clima mite.
  • Utilizzare fertilizzanti ricchi di sali minerali.
  • Anche se l'albero di pesco è resistente, fare attenzione alle malattie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 cose da sapere prima di piantare un albero da frutto

Se nel nostro giardino intendiamo piantare degli alberi, si tratta di un'idea eccellente poiché se ben curati, possono dare dei frutti che compensano i soldi spesi per l'investimento iniziale. Tuttavia, per evitare di commettere errori che potrebbero...
Giardinaggio

Come piantare un albero di noce

Spesso ci accorgiamo del cambio di stagione dai nuovi prodotti che compaiono sui banchi di mercati e negozi; infatti, nel caso dell'autunno pochi frutti come le noci sono in grado di avvisare dell'arrivo della stagione fredda. Le noci giungono a completa...
Giardinaggio

Come piantare nel terreno un ramoscello di un albero o pianta

Con questa guida vi mostrerò come si fa a piantare un ramoscello per trasformarlo in una pianta intera, quali sono le condizioni ed alcune delle specie per le quali è possibile questo tipo di operazione. Ci sono alcune piante che si propagano per talea...
Giardinaggio

Come piantare un albero di tiglio

Il tiglio, conosciuto più che altro come pianta le cui proprietà sono sfruttate sia in campo estetico (si pensi alla produzione di saponi, di creme e di lozioni) che farmaceutico, ha la caratteristica di possedere una chioma molto frondosa, diramata...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del pesco

Il pesco, è un albero da frutto molto esigente, che richiede una potatura specifica per poter crescere in maniera sana e forte. Questa pianta da frutto, è molto delicata e deve sempre essere ben curata per poter crescere in modo efficiente e robusto.Per...
Giardinaggio

Come piantare un albero partendo dal seme

Piantare e coltivare gli alberi da seme può essere una delle attività di giardinaggio più gratificanti, anche se i semi di un albero spesso richiedono un po' più di preparazione in più rispetto a quelli dei fiori e delle piante più comuni. Nella...
Giardinaggio

Come innestare un pesco

Poeti, cantautori e pittori gli hanno dedicato versi e dipinti. Il pesco è un albero da frutto bellissimo e capace di produrre fiori e frutti meravigliosi. L'antica e saggia cultura orientale considerava il pesco un simbolo d'immortalità. Avere un pesco...
Giardinaggio

Come fare la potatura del pesco

Ogni tipo di pianta ha bisogno di rinnovarsi. Esistono alberi da frutto che fin dall'impianto servono attenzioni continue. Queste vanno eseguite in modo preciso e ripetute ogni volta che serve. Fa parte di questa categoria l'albero di pesco che appartiene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.