Come piantare un cespuglio di agrifoglio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'agrifoglio, il tradizionale ramoscello portafortuna che viene da sempre considerato ricco di magia e visto come simbolo di fertilità, è un allegro elemento decorativo ampiamente usato per creare bellissime decorazioni e addobbi di Natale. Nella guida che state per leggere, scoprirete come piantare un cespuglio di agrifoglio dalle bacche rosso vivo: piccole e lucide sfere che risaltano vivacemente sulle rigide foglie color verde intenso. I fiori dell'agrifoglio sono formati da quattro petali piccoli e, riuniti da piccole fascette bianche con sfumature rosa. In inverno i fiori si trasformano nelle classiche bacche rosse, dette drupe, che contengono ognuna dai 2 ai 4 semi.

28

Occorrente

  • prodotti fungicidi
  • torba
  • concime organico
  • concime con potassio e azoto
38

Questa pianta decorativa viene da sempre utilizzata per creare composizioni floreali, ghirlande, centri tavola e tutto ciò che può essere realizzato per simboleggiare l'atmosfera natalizia. Si tratta di un vero e proprio albero che in genere ha un'altezza di cinque, sei metri ma, che in alcuni casi può raggiungere anche i venti metri. Le foglie verde scuro sono quasi sempre uguali, ma anche sulla stessa pianta, possono a volte avere forme diverse tra loro ed essere lisce o pungenti. I fiori dell'agrifoglio sono formati da quattro petali, riuniti da piccole fascette bianche con sfumature rosa.

48

La coltivazione può essere fatta anche in vaso, ovviamente con sviluppo contenuto, ma si possono avere ugualmente ottimi risultati. In ogni caso, a prescindere dal modo in cui viene coltivato, è consigliabile eseguire una messa a dimora nel periodo finale dell'inverno, oppure nei primissimi giorni di primavera, utilizzando i semi di bacche di recente raccolta, oppure prelevando qualche talea in estate, aspettando la radicazione e trapiantandola. Si deve preparare un composto di sabbia e torba in uguale misura.

Continua la lettura
58

Per avere un cespuglio rigoglioso, le concimazioni devono essere regolari e adeguati: in primavera è consigliabile usarne uno contenente potassio e azoto per aiutare il processo vegetativo e lo sviluppo dei fiori, che avviene con il caldo e che continua per l'intero autunno. Con l'arrivo del freddo è indicata una concimazione organica, mescolandola con il terriccio vicino alla pianta. L'agrifoglio cresce con notevole lentezza e non necessita di potatura, ma solo di qualche leggero taglio alle punte dei rami (a giugno e a settembre), regolando la simmetria dell'alberello.

68

Per una crescita sana e rigogliosa, se l'arbusto si trova nel terreno non innaffiatelo molto, infatti può bastare bagnarlo una volta ogni 15/20 giorni, per dissetare bene le radici in profondità; se l'agrifoglio invece è invaso, dovete bagnarlo con maggiore frequenza ma con modeste quantità d'acqua. Infine fate attenzione alle malattie, ricordando che quelle a cui l'agrifoglio può essere colpito, sono sono la ruggine e la cocciniglia, che vanno combattute tempestivamente con appositi antibiotici e prodotti fungicidi.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • lasciatevi consigliare da un bravo giardiniere
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare le rose a cespuglio

Coltivare piante e fiori è un hobby - e una passione - che unisce milioni di persone. Avere il "pollice verde" viene naturale a tanti amanti della natura. Chi non ha molta dimestichezza con queste creature può acquisire col tempo tutte le conoscenze...
Giardinaggio

Agrifoglio: consigli di coltivazione

L'agrifoglio è un arbusto sempreverde di ridotte dimensioni che acquista una maggior popolarità durante il periodo natalizio. Considerate le misure ed il fatto che non teme nè il clima rigido invernale nè quello afoso estivo, questa pianta può essere...
Giardinaggio

Come potare un cespuglio di rovi

In ogni giardino che si rispetti, oltre agli alberi da frutto e alle varie piante, c'è sempre qualche cespuglio per dare un tocco di eleganza. I rovi sono dei fruttiferi selvatici, che in genere hanno le spine, ma che regalano un frutto buonissimo: le...
Giardinaggio

Decorazioni con le rose a cespuglio

Sta iniziando la primavera e con essa la voglia di vestiti leggeri, di freschezza e profumo di fiori. Anche la vostra casa va decorata per l'occasione! Via libera quindi a decorazioni floreali, cuscini colorali e stoffe leggere.Per aiutarvi a colorare...
Giardinaggio

Come potare un cespuglio di margherite

Le margherite sono forse tra i fiori più belli e profumati che esistano in natura: il loro petali bianchi, con la corolla gialla, evocano subito sentimenti di purezza e semplicità. Le cosiddette "pratoline" possono crescere spontaneamente in parchi...
Giardinaggio

Come piantare i cespugli di rose

I cespugli di rose di solito si vedono nei giardini e nei grandi viali. Queste vengono piantate per creare delle bellissime siepi profumate. Una volta collocate sono facili da coltivare e hanno bisogno di attenzione. Pertanto la regola fondamentale è...
Giardinaggio

Come fertilizzare un cespuglio di mirtilli

I cespugli di mirtillo non sono tra le piante più facili da coltivare, ma se l'acidità del terreno e le condizioni di drenaggio sono giuste, allora le piante dovrebbero produrre dei frutti abbondanti. Un buon programma di fertilizzazione può aiutare...
Giardinaggio

Come Coltivare Un Cespuglio Di Ruta

La ruta ha un posto d'onore in giardino per il suo aroma pungente ed i suoi bei fiori gialli che sbocciano in estate. Il suo profumo non è apprezzato da tutti, sprattutto dai gatti, dagli insetti, dalle vipere e dai topi. È una pianta un po' velenosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.