Come pigiare l'uva in casa

Tramite: O2O 16/05/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'uva è un frutto gustoso che ha diverse varianti, tonalità graduate causate dal terreno, dalla posizione e dalla cura della vigna che ogni agricoltore adopera per far risultare più buono e più bello il frutto. Costanza e pazienza fanno in modo che questi vigneti siano l'orgoglio di chi andrà a vendemmiare per raccogliere grappoli, che andranno sulle proprie tavole come frutto o come vino. Di fatto, pigiare l'uva in casa è un modo per scegliere, con attenzione, la tipologia di uva e per farne, di conseguenza, un fantastico e saporito vino. Vediamo insieme, nella guida che segue, come poter pigiare correttamente l'uva in casa.

26

Occorrente

  • Torchio, uva e botti
36

Scegliete l'uva

Il processo di sviluppo dell'uva è particolarmente laborioso e, per di più, necessità di tempi abbastanza lunghi per essere fatto in modo completamente corretto, nell'arco di diversi anni dopo vari passaggi di cure scrupolose, giunge la vera soddisfazione della raccolta. Il sapore varia in base alla tipologia del terreno, alla localizzazione della vigna ed, inoltre, dipende dalla composizione di minerali presenti nel suolo. Questo identifica una grande scelta di tipi, qualità e colori dell'uva. Sono stati realizzati degli elenchi che aiutano alla scelta personalizzata del vino in base ai propri gusti e alle proprie preferenze. L'esame importante viene effettuato dai sommelier che con scrupolosità e parecchia attenzione esaminano e individuano i pregi e/o i difetti della pigiatura, dei tempi di fermentazione e della gradualità.

46

Levate i raspi dalla polpa

Pigiare l'uva in casa ha una componente di piacere, ma per chi non ha attrezzi adeguati, resta abbastanza difficoltoso gestire il tutto. La scelta verrà fatta sull'uva appena raccolta. Per prima cosa non bisogna, per nessuna ragione al mondo, lavarla perché in caso contrario la pelle perderebbe la parte di alcol. Il torchio è l'attrezzo che viene utilizzato per pigiare, ed è la vera fase di trasformazione da uva a vino. Risulta di fondamentale importanza levare i raspi dalla polpa e, durante la fase di lavorazione, bisogna aggiungere polverine di potassio che sono antisettiche e antiossidanti.

Continua la lettura
56

Controllate l'aria

Per essere buono, il vino deve stare per una decina di giorni a fermentare ed è importante ricordarsi di controllare l'aria, perché se non circola bene potrebbe essere pericolosa e alterare la fermentazione. È bene inoltre controllare la temperatura e la densità. Bisogna sempre ricordarsi che si parla di lavori seri ed artigianali e come ogni lavoro c'è chi con professionalità e pazienza lo fa per vivere e, dunque, capita spesso che buona parte delle responsabilità siano di quest'ultimo. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non è solo pigiare il problema, ma anche capire i vari tempi di fermentazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Gorgogliatore da damigiana: quando e per cosa usarlo

Il gorgogliatore da damigiana è una valvola usata nella vinificazione e nella produzione artigianale di birra. Il suo scopo è impedire l'ingresso dell'ossigeno e l'eliminazione di tutta l'anidride carbonica che deriva dalla fermentazione dell'uva e...
Casa

Come eliminare gli spifferi da porte e finestre

Quando si vive in edifici di vecchia costruzione, è facile imbattersi negli spifferi provenienti dall'esterno, che spesso riescono ad entrare da porte e finestre. Questi raffreddano l'ambiente e non sono un toccasana per il proprio fisico. Inoltre un...
Casa

Come spostare il salvavita

Il salvavita è un dispositivo che interrompe immediatamente i passaggio di corrente elettrica non appena il circuito viene interrotto. In parole più semplici, è possibile evitare il pericolo di scosse elettrice in casa, riducendo quindi il numero di...
Casa

Come rimuovere la pellicola da una porta di vetro

Quando in casa sono presenti delle porte di vetro, spesso a queste viene applicata una sottile pellicola di plastica o in laminato opaco colorato per diverse motivazioni. In genere, le pellicole vengono utilizzate per filtrare i raggi UVA e UVB del sole...
Casa

Come montare uno spioncino digitale

A causa della crisi economica degli ultimi anni, i furti nelle abitazioni sono incrementati esponenzialmente, poiché molta gente non riesce ad arrivare alla fine del mese e, spianta dalla necessità di sopravvivere, va a rubare anche solo dei piccoli...
Casa

Come sostituire la guarnizione della porta di una lavastoviglie

Una normalissima lavastoviglie possiede degli elementi che non permettono all'acqua di venire fuori ad allagare casa. Tra questi vi è la guarnizione della porta che si consuma e si lacera col tempo. Quindi bisogna sostituire dopo aver accertato che questa...
Casa

Come eliminare il vino rosso dai tessuti

L'Italia è di certo la patria del vino, dato che propone tantissime tipologie di vini bianchi e rossi. Dunque a tavola non può mai mancare il vino per accompagnare i pasti. Ma il vino rosso è il peggior nemico dei tessuti. Infatti una macchia di vino...
Casa

Come realizzare una ghirlanda natalizia per la porta

Il Natale un periodo magico e meraviglioso che allieta grandi e piccini. Il Natale è una festa accompagnata da tante tradizioni religiose e sociali, tra i costumi e i simboli del Natale i più comuni sono: l'albero, Babbo Natale, il calendario, le ghirlande....