Come pitturare di bianco una vecchia credenza con ante a vetri

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il fai da te, è ormai diventata un'attività alla portata di tutti, che spesso, viene svolta durante il tempo libero. Il fai da te, infatti, ci permetterà di realizzare dei piccoli lavoretti da soli, senza l'aiuto di nessun specialista, facendoci risparmiare così, molto denaro. Se siete degli appassionati del fai da te o se siete particolarmente affezionati alla vostra vecchia credenza, è possibile rinnovarla seguendo delle semplici linee guida. Di seguito, vi mostreremo degli utili consigli, su come pitturare di bianco una vecchia credenza con ante e vetri in modo semplice e veloce.

27

Occorrente

  • Colore acrilico bianco
  • Pennelli
  • Carta vetrata fine
37

La rimozione

Se amate lo stile shabby, questa è la guida che fa al caso vostro. Affinché la nostra vecchia credenza con ante e vetri, diventi come nuova, è necessario effettuare diversi passaggi. Il primo, consiste nel carteggiare con della carta vetrata fine, la parte più superficiale del complemento d'arredo in questione. Questo passaggio è molto importante, poiché, è di fondamentale importanza rimuovere il vecchio rivestimento, quindi, non abbiate fretta di completare tale operazione.

47

Il restauro

La fase di restauro può risultare piuttosto impegnativa e laboriosa ma non lasciatevi demoralizzare dal tempo speso né dalle dimensione eccessive della nostra credenza. Una volta aver carteggiato l'intero mobile si potrà passare al passaggio successivo, quello riguardante la fase di pittura. Ancor prima di iniziare a dare la prima mano di colore però, è necessario decidere come trattare i vetri delle antine superiori. Si potrebbe pensare di tenerli al loro stato originario o, al contrario, è possibile inserire la rete da conigliera, una rete semplice e virtuosa che farà apparire ancora più shabby la vostra credenza.

Continua la lettura
57

La pittura

Eccoci quindi giunti all'ultima fase, quella della pittura. Se preferite ottenere un risultato particolarmente preciso, vi consigliamo di far ricadere la vostra scelta su delle tinte ad acrilico. Il colore acrilico bianco, una volta messo in opera, correttamente asciugato e adeguatamente carteggiato, donerà alla vostra credenza un aspetto assai luminoso, chiaro e delicato. Il bianco è sicuramente il colore più consigliato per questa tipologia di lavori, essendo un tono estremamente adatto per catturare la luce del sole. Il bianco aiuta il complemento d'arredo da voi restaurato, a richiamare su di se, tutte le attenzioni che merita di avere. Seguendo queste semplici istruzioni riuscirete a donare nuova vita ad un mobile antico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante la fase di carteggio, è necessario, mettere sul viso una mascherina che copra naso e bocca.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire una credenza

La credenza, specie se posizionata in un angolo del soggiorno, è un perfetto mobile per riporre i nostri bellissimi servizi, al riparo non solo dalla polvere ma anche da piccoli incidenti domestici, spesso provocati dalle mani maldestre dei nostri figli....
Casa

Come sostituire le cerniere agli sportelli di una credenza

Se nella vostra abitazione possedete una credenza a cui è necessario cambiare le cerniere agli sportelli, potrete compiere la sostituzione abbastanza facilmente, ma il lavoro potrebbe essere differente secondo la tipologia di legno che incontrate: infatti,...
Casa

Come pitturare le finestre

Se in casa hai delle finestre di legno che intendi rimettere a nuovo e quindi pitturarle, puoi ottimizzare il risultato seguendo delle linee guida ben precise. Il lavoro si articola infatti in diverse fasi che prevedono la rimozione della vecchia vernice,...
Casa

Come costruire le ante di un armadio con dei cartoni riciclati

Ogni casa possiede al proprio interno alcuni mobili antichi e mal ridotti che possono comunque essere riutilizzati se restaurati. L'arte del fai da te non solo ci consente di realizzare oggetti grazie alle nostre abilità, ma mette in moto la nostra fantasia...
Casa

Come fissare le ante in una cucina a muratura

In questa guida, facile e veloce, che abbiamo pensato di proporvi, vogliamo insegnarvi come poter fissare, le ante in una cucina a muratura, senza grosse difficoltà e senza incorrere in errori, che potrebbero, a loro volta, compromettere la buona riuscita...
Casa

Come smontare un armadio a tre ante scorrevoli

Chi è pratico di fai da te avrà con tutta probabilità occasione di smontare un armadio. Assemblare un armadio, a due o più ante, è più semplice al giorno d'oggi. Tali mobili hanno spesso dei chiari manuali di istruzioni da seguire. I materiali sono...
Casa

Come montare le ante scorrevoli in vetro di una porta in kit

Per cambiare l'aspetto ad una stanza o semplicemente per sostituire un componente rotto, come ad esempio una porta o un'anta, esistono moltissime soluzioni fai da te e kit. Questi kit per le ristrutturazioni sono davvero semplici ma anche molto professionali....
Casa

Come realizzare un tromp d'oeil sulle ante di un armadio a muro

La funzione di un tromp d'oeil è quella di ingannare l'occhio; infatti, esso fa apparire le cose e gli spazi più grandi di quello che sono realmente. Le ante di un armadio a muro sono una buona base di partenza per creare un tromp d'oeil. Esse danno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.