Come posizionare la legna in camino

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando arriva l'inverno è importante riscaldare la propria casa in maniera corretta e poco dispendiosa da un punto di vista energetico. Chi possiede un camino sa bene quanto sia affascinante accenderlo e passare un po' del proprio tempo riscaldandosi attorno ad esso o ascoltando lo scoppiettio della legna che brucia. Accendere un camino è un lavoro che richiede un certa esperienza e delle giuste metodiche al fine di garantire un fuoco costante e duraturo. In questa guida avremo l'opportunità di vedere come fare una procedura fondamentale quando si accende un camino. Vedremo infatti come poter posizionare la legna in camino nella maniera corretta e più efficace. Ovviamente, data la pericolosità del lavoro da eseguire, consiglio di farlo solo e soltanto se sicuri, inoltre consiglio sempre una buona dose di attenzione maggiore.

25

Innanzitutto la scelta della legna:
Scegli nella legnaia alcuni pezzi che abbiano diverse misure, ovvero uno molto spesso, alcuni di media misura, e alcuni rametti molto sottili da utilizzare per avviare il fuoco.
È buona norma pulire con attenzione la bocca del camino per rimuovere la cenere residua, qualora fosse presente. Posizionate il pezzo più grande nel fondo del camino parallelamente al fondo stesso. Questo pezzo sarà un osso duro da far accendere ma, non appena ci riuscirete, sarà quello che resisterà più a lungo.

35

Adesso posizionate i rametti in modo che tocchino con un lato il fondo del camino e con l'altro il ceppo precedentemente posizionato. In questo modo, inferiormente si creerà lo spazio necessario in cui posizionare carta (se siete pratici) o cubetti di kerosene (quelli della diavolina per esempio) da usare per accendere il fuoco. Appoggiate dunque sui rametti i pezzi di legna con misure intermedie.

Continua la lettura
45

Posizionando i vari pezzi intermedi in questo modo si verrà a formare una specie di piramide con un giusto spazio sottostante che permette il circolo dell'aria. Ricordate infatti che la combustione avviene solo in presenza della giusta aerazione, quindi è bene prestare attenzione all'apertura della cappa e della presa d’aria, altrimenti principalmente avrete difficoltà ad accendere il fuoco e, qualora ci riusciste, riempirete tutta la stanza di fumo. Attenzione però non ponete nel camino tantissima legna per evitare di soffocare eccessivamente il fuoco. Se si hanno a disposizione anche pezzi più umidi che ovviamente hanno difficoltà a bruciare è bene porli ai lati del camino mentre questo è acceso così che diventino asciutti e possano essere utilizzati successivamente. Vi auguro a questo punto buon lavoro.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come migliorare il tiraggio del camino

Il camino è una delle fonti di riscaldamento più antiche, presente nei grandi palazzi aristocratici come nelle case più povere. Oggi la sua diffusione rimane molto ampia, poiché è in grado di riscaldare gli ambienti utilizzando un tipo di combustibile...
Casa

Come stagionare la legna da ardere

Un ottimo metodo per ridurre il costo della bolletta durante l'inverno, è sicuramente quello di tornare ad utilizzare il camino o la stufa, non solo per riscaldare gli ambienti, ma anche per cucinare. A tal fine, è fondamentale possedere della legna...
Casa

Come progettare un camino in maiolica

Se intendiamo progettare un camino ed in particolare rivestendolo con della maiolica, bisogna valutare alcuni aspetti strutturali di questo materiale, che se da un lato si presta ottimamente come assorbente di calore e rivestimento decorativo, dall'altro...
Casa

Come Limitare La Formazione Di Fuliggine Nel Proprio Camino

Tutti coloro i quali possiedono un caminetto, sanno bene che la fuliggine è un problema per niente irrilevante, poiché, molto spesso, si forma in quantità davvero eccessive. La fuliggine, detta anche particolato carbonioso, non è altro che un pericoloso...
Casa

Come accendere camino e stufa senza accendifuoco

Alcune volte riuscire ad accendere la legna da ardere si rivela un compito abbastanza noioso e poco simpatico, specialmente nel caso in cui non si ha a disposizione un particolare prodotto accendifuoco e se il legname è particolarmente umido. In questa...
Casa

Come gestire il fuoco nel camino

Si sa, in inverno si desidera stare calmi e sereni nel tepore della propria casa, magari dinanzi ad un bel camino. Proprio quest'ultimo infatti è un'ottima compagnia oltre che un buon modo per riscaldare se stessi e tutta la propria abitazione. Molti...
Casa

Come realizzare e rifinire un camino

Uno splendido camino attraverso il quale passare delle gradevoli serate al caldo rappresenta un desiderio di tante persone. Il suo acquisto è comunque molto dispendioso e spesso bisogna affidarsi ad un muratore in grado di installarlo correttamente....
Casa

Come incassare un camino

Il camino è senza ombra di dubbio uno di quegli elementi che regala un particolare e suggestivo fascino alla propria casa. Per creare un'atmosfera calda e rilassante nell'ambiente in cui viviamo, il camino è sempre l'elemento d'arredo adatto, oltre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.