Come potare gli alberi di albicocco

Tramite: O2O 28/12/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'albicocco è un albero appartenente alla famiglia delle Rosacee, di origini cinesi e venne diffuso in Europa molti secoli fa dagli arabi. È alto circa sette metri e può arrivare intorno ai nove; ha foglie dal colore verde e dai margini merlati a forma di cuore. Ecco come potare perfettamente gli alberi di albicocco.

27

Per quello ornamentale o da giardino, il taglio mira a dare all'albero una forma che si adatti abbastanza bene, a recinti e muri, condizionando la forma della chioma. I tipi di potatura effettuati per l'albicocco, son due: di allevamento (formazione) e di produzione.

37

La prima è la più importante; infatti serve per dare una forma che risponde ai suoi bisogni, sia per i frutti che per ornamento. Essa viene effettuata nei primi quattro anni di vita e nel primo viene rimosso solamente l'apice, ad una altezza dal suolo che varia da trenta centimetri a due metri.

Continua la lettura
47

All'inizio della stagione vegetativa, da questa incisione, cresceranno molti rami, e tra questi è necessario individuare quelli che daranno la forma alla chioma; di solito ne restano solo quattro, mentre gli altri vengono eliminati alla base; quelli restanti, vengono potati a circa venti, trenta centimetri.

57

Quando si deve effettuare questa operazione? Viene fatta prevalentemente nel periodo che intercorre tra la primavera e l'estate (potatura verde) e a volte, invece in inverno (cosiddetta potatura secca); per quest'ultima, nelle zone a clima temperato, il periodo migliore è a fine autunno. Ma fate bene attenzione: i tagli non vanno eseguiti drasticamente a causa della cicatrizzazione lenta delle ferite: Queste, a loro volta, verranno coperte con del mastice o con acqua e colla (tipo vinavil) per non provocare focolai di funghi e batteri. Usate solamente cesoie, forbici e tutti gli attrezzi necessari ben puliti e opportunamente disinfettati, per non danneggiare l'albero irrimediabilmente.

67

È consigliato durante la rimozione di un ramo, di tagliarlo vicino al collare, che è la zona ispessita tra il tronco principale e il ramo. Quando si accorcia un ramo, è necessario eseguire il taglio appena sopra il ramo laterale o il germoglio. Rimuovere tutti i germogli e gli arti danneggiati o rotti; rimuovere tutti i rami che si trovano entro 45 cm dal terreno. Ridurre il tronco principale ad una altezza di 96 cm e rimuovere i rami supplementari. Accorciare i rami laterali rimanenti dai 5 ai 10 cm di lunghezza. Rimuovere i rami che crescono ad angoli dispari così come quelli che crescono verso il basso. Accorciare rami principali di circa 75 cm.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Potare un albicocco

L'albicocco è una pianta originaria della Cina, di media altezza e grande diffusione, che cresce soprattutto negli ambienti miti. Essa, infatti, ha bisogno di specifiche condizioni climatiche per potersi sviluppare al meglio. Chiunque possieda questo...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di acero

Uno degli alberi più belli che può essere coltivato è sicuramente l'acero, il quale può produrre enormi foglie delicate e colorate nella stagione autunnale, fornendo grandi zone d'ombra in estate. Si tratta, dunque, di un albero molto elegante in...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'albicocco

Le albicocche sono i frutti più buoni dell'estate, morbide e gustose imbastiscono la tavola da maggio a giugno. L'albero che le produce (se collocato su un terreno idoneo e un clima adeguato), non ha bisogno di particolari cure, ma non bisogna mai sottovalutare...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di ginepro

Il Ginepro appartiene alla famiglia delle conifere, ha l'aspetto di un arbusto sempreverde ed è molto resistente al gelo. È facile trovarne esemplari in luoghi un po' aridi, e tendenzialmente cresce ad altezze che variano dai 100 ai 3500 metri. La pianta...
Giardinaggio

Come coltivare un albero di albicocco

Le albicocche sono normalmente dei frutti deliziosi, pieni di succo e hanno un sapore delicato. Queste qualità sono ancora più accentuate soprattutto se vengono mangiate direttamente dall'albero, in quanto sono più gustose rispetto a quelle che vengono...
Giardinaggio

Come coltivare un albicocco

Coltivare l'albicocco è il desiderio di molti coltivatori per la bellezza della sua fioritura e per la morbidezza e il particolare gusto della sua frutta. Si tratta di un conosciuto albero da frutto che necessita di ampi spazi per la sua crescita e fioritura....
Giardinaggio

Come coltivare un albicocco nano in vaso

Se non abbiamo un giardino ed adoriamo le coltivazioni, non è il caso di disperarci, poiché è importante sapere che anche in vaso si possono coltivare alcune specie di piante da frutto e tra queste vale la pena citare l’albicocco nano. Si tratta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.