Come potare i cespugli di ribes rosso, ribes bianco e uva spina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I ribes sono bacche succose e profumate, ma dal sapore acidulo, ottime per le confetture. La potatura dell' arbusto è simile per tutte e tre le piante e se viene fatta correttamente possiamo ottenere una piena produzione già dal terzo anno e per questo che vi propongo una semplice guida su come potare i cespugli di ribes rosso, ribes bianco e uva spina.

26

Occorrente

  • forbici da potatura
36

Primo anno. Mantenete pulito il fusto dei cespugli appena piantati. I primi rami dovrebbero iniziare a circa 10-15 cm dal suolo. In inverno usate cesoie affilate per togliere qualsiasi getto al disotto di questo punto.
In inverno potate metà della lunghezza dei rami che formeranno la struttura desiderata, all'altezza di una gemma all'interno del cespuglio e rivolta verso l'alto. Questa potatura formativa aiuta a sviluppare un arbusto diritto e aperto al centro.

46

Secondo anno. Potate i rami principali da metà a un terzo in tardo autunno, ha una gemma rivolta verso l'interno e verso l'alto. Scegliete i rami ben piazzati lateralmente da utilizzare come ulteriori rami permanenti; potateli di un terzo. Togliete i rametti bassi alla base.
Terzo anno. Accorciate di nuovo i rami principali di circa la metà, all'altezza di una gemma che volge nella direzione richiesta, da fine autunno a inizio primavera. Tagliate tutti i rami che affollano il centro. Accorciate i rami laterali, non necessari alla struttura, a circa 5 cm.

Continua la lettura
56

Diradate i frutti dell'uva spina in tarda primavera, togliendoli in modo alternato; usateli per cucinare delle ottime confetture per farcire le vostre golosità. Lasciate i rimanenti a maturare e sviluppare tutta la loro fragranza. Coprite con reti per evitare che gli uccelli rubino il raccolto rimasto. Ai ribes non serve diradamento.
Anni successivi. A metà estate potate i rami laterali di stagione a cinque foglie, ma non i rami principali. Lasciateli così fino all'inverno, poi accorciateli a metà lunghezza e tagliate i rami laterali potati l'estate precedente, all'altezza di circa due gemme. Togliete la vegetazione morta, malata o troppo fitta.

66

Mentre la potatura dell'uva spina è invece, molto più semplice perché fino al quarto anno devi lasciar crescere naturalmente l'arbusto, per poi potare anno per anno solo i rami più vecchi, secchi, danneggiati e quelli che ingombrano il centro, così da poter ottenere un cespuglio molto più areato e applicare un prodotto cicatrizzante sui tagli freschi creati ed infine un trattamento di bordolese in inverno, per la prevenzione di malattie, tanto concime per ottenere una piena produzione di frutti dalle dimensioni e dal sapore unico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il ribes rosso

Il ribes rosso è un arbusto molto diffuso. In Italia cresce spontaneamente nelle zone del Centro e sugli appennini. Può raggiungere i due metri di altezza, si sviluppa su fusti ramificati a portamento eretto, e si riconosce facilmente per i suoi caratteristici...
Giardinaggio

Come coltivare l'uva spina

Se hai il pollice verde e non ti spaventa cimentarti con gli alberi da frutto, puoi provare a coltivare l'uva spina (Ribes grossularia). Dal suo nome botanico si può facilmente dedurre che l'uva spina fa parte del genere Ribes, in particolare della famiglia...
Giardinaggio

Come coltivare il ribes

L'hobby del giardinaggio, è sicuramente per chi piace un hobby molto bello ed appassionante. In molte infatti sono le piante che possiamo piantare e che vanno per esempio dall'albicocco e dal pero fino ad arrivare al pesco e all'ulivo. Tuttavia ci sono...
Giardinaggio

Come Creare Una Spalliera Con I Ribes Nel Proprio Giardino

Il ribes è un gustoso frutto, piuttosto apprezzato per la sua bontà; se viene coltivato a ventaglio, su un supporto a spalliera, diventerà un vero e proprio muro naturale, molto bello e decorativo. La sua forma è molto semplice perciò ben si adatta...
Giardinaggio

Come coltivare il ribes nero

Il mondo botanico è un mondo meraviglioso per chi con pazienza e dedizione riesce a portare su piante, alberi, fiori ognuno con particolarità e cure differenti, solo la conoscenza e l'esperienza acquisita nel tempo può riuscire a dare un risultato...
Giardinaggio

Come potare cespugli ornamentali

I cespugli ornamentali rappresentano un componente estetico molto importante per il vostro giardino. Nasce da qui l'esigenza di tenerli sempre in ordine e in perfetta salute. La cura con la quale i cespugli devono essere trattati deve sempre essere estremamente...
Giardinaggio

Come potare la pianta dell'uva fragola

Se siete degli appassionati di giardinaggio e possedete la pianta dell'uva fragola, allora dovrete assolutamente leggere la seguente guida, nella quale vi saranno forniti dei consigli molto utili e soprattutto molto pratici che vi permetteranno di potare...
Giardinaggio

Come potare una vite d'uva moscata

La potatura della vite rappresenta un elemento importantissimo nella crescita della pianta, in quanto ne determina la durata della vita e la qualità del frutto. Effettuare questo tipo di operazione da soli, senza la supervisione di un esperto, potrebbe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.