Come potare il pero

Tramite: O2O 06/08/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tutti gli amanti della natura e del fai da te, sanno benissimo che accompagnare una pianta durante la sua crescita, richiede molto tempo e pazienza. Il lavoro del potatore, infatti, non è per tutti, poiché questo deve adeguarsi ad ogni tipologia di caratteristica. Deve dare un sostegno all'albero così da farlo crescere sano e armonioso e permettergli una vita lunga. In questa guida, in particolare, parleremo di come potare il pero. Questo è fra i più noti alberi da frutto del nostro territorio e ha bisogno di molta attenzione, affinché si mantenga sempre bene e possa dare ogni anno una buona quantità di frutti deliziosi. A questo punto ci occorre sapere, in che periodo è consigliata la potatura e come realizzarla al meglio.

27

Occorrente

  • cesoia da giardiniere
37

Conoscere le strutture vegetative del pero

Innanzitutto, per realizzare una buona potatura e di conseguenza garantire un'ottima fruttificazione negli anni, dovrete conoscere le caratteristiche di questo albero e le varie funzioni che svolgono le sue strutture vegetative. I rami del pero hanno un portamento verticale, in quanto questo albero tende a svilupparsi verso l'alto. Quando lo andrete a potare, dovrete privilegiare le ramificazione giovani (fino ai tre anni di vita) poiché la produzione si concentra proprio su questi rami. Per la realizzazione di questo lavoro, dovrete tener presente alcune regole.

47

Come tagliare i rami vecchi

Per quanto accennato prima, pian piano che l'età del ramo aumenta, dovrete praticare dei tagli sempre maggiori. Perché in quelli che hanno quattro anni e più di vita, la vegetazione è in decadenza. Una cosa importante, è che avrete maggiore produzione se la vegetazione si trova vicino l'astone. Grazie al maggior afflusso di linfa. Oltre a ciò, per evitare che la pianta diventi troppo ingombrante, ma soprattutto per una questione di produttività, dovrete evitare che le ramificazioni si sviluppino in lunghezza. Infine, dovrete ricordare che non tutte le gemme del pero sono fertili.

Continua la lettura
57

Come e quando eseguire la potatura

Proprio per tale ragione, conviene sempre aspettare che queste si rigonfino prima di procedere con la potatura. In modo da essere consapevoli del punto migliore dove dovrete praticare il taglio, così da lasciare il maggior numero di gemme fertili. Questo lavoro è ottimo per gli arbusti appena piantati. Una volta che l'albero da pero entra in produzione, la potatura non può essere realizzata quando si vuole. Ma deve seguire un programma ben preciso durante gli anni che seguono. Gli interventi sono diversi in base all'età dei rami. Se non sapete dove mettere le mani, fatelo fare ad una persona che se ne intende.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione a non tagliare troppo e sopratutto fatelo quando è il periodo della potatura. Se non siete degli esperti, fatelo fare ad un persona che sa dove mettere le mani
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare le margherite sfiorite

Se siete degli amanti del giardinaggio e amate i fiori vi sarete senza dubbio ritrovati a dover curare delle margherite. In particolare capita spesso di dover potare delle margherite sfiorite. La potatura delle margherite si rende necessario quando queste...
Giardinaggio

Come potare l'albero di susino

I susini sono una bella aggiunta a tutto il paesaggio, ma senza un'adeguata manutenzione possono diventare un peso piuttosto che un vantaggio. Anche se la potatura di un susino non è difficile, è però molto importante soprattutto per quanto riguarda...
Giardinaggio

Come potare i gerani

È buona norma potare una qualsiasi pianta due volte l'anno, ossia in autunno e primavera. In questa guida, vi verrà illustrato come potare correttamente i gerani. In natura, esistono circa 400 specie diverse di gerani, di cui la maggior parte sono originarie...
Giardinaggio

Come Potare Il Prugno

Se avete in giardino un albero da prugno che sta assumendo dimensioni eccessivamente grandi, è arrivato il momento di potare i rami e renderlo più pulito e leggero. La potatura corretta del prugno aiuta a mantenerlo sano, produttivo e soprattutto in...
Giardinaggio

Come potare la siepe nel modo migliore

Un ottimo modo per realizzare delle aiuole di grandi dimensioni, che abbiano una separazione dal resto del giardino, oppure delle bordure che aiutano a decorare e migliorare l'aspetto dei muri o delle staccionate di confine, è utilizzando delle siepi....
Giardinaggio

Come potare la pianta del limone

Se avete a vostra disposizione un giardino o un piccolo fazzoletto di terra, avete la fortuna di poter sfruttare questa risorsa e piantare dei semi per potere coltivare ortaggi e verdure. Se siete dei veri appassionati e avete tempo a disposizione potete...
Giardinaggio

Come potare il bosso

Il bosso è un arbusto dalle foglie lucenti che cresce su diversi tipi di terreno senza risentire degli sbalzi termici dell'alternanza delle stagioni: cresce rigoglioso e può raggiungere un'altezza di tre metri. Tuttavia, se non viene periodicamente...
Giardinaggio

Come potare un albero di platani

L'estate è il periodo ideale per iniziare a coltivare un piccolo appezzamento di terreno. L'abbondanza di luce e le calde temperature sono un toccasana per una serie di piante e ortaggi che germoglieranno in autunno o al più tardi in inverno. Le piante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.