Come potare la photinia rossa

Tramite: O2O 04/02/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

La photinia rossa è un arbusto sempreverde che appartiene alla famiglia delle Rosaceae e viene utilizzata principalmente per la creazione delle siepi. Le foglie sono ovali e di colore rosso all'inizio, per poi trasformarsi lentamente in verde nel giro un paio di settimane o un mese al massimo. Durante la primavera, la photinia rossa regala anche dei piccoli fiori bianchi che producono frutti rossi, i quali spesso restano fino all'inverno. Come la maggior parte degli arbusti sempreverdi, anche questa pianta necessità di potatura regolare per evitare le malattie e durare più a lungo possibile. Quindi, conoscere le giuste tecniche permette di avere un fogliame sempre sano e perfetto tutto l'anno. Scopriamo allora come potare la photinia rossa.

26

Occorrente

  • Tagliasiepe, guanti, occhiali e scala.
36

Diffusissima grazie alla sua rusticità che la rende molto resistente agli sbalzi di temperatura, la photinia rossa ha una crescita rapida e una fioritura bianca elegante ed abbondante se esposta al sole. Non necessita di grandi cure e risulta ideale, quindi, anche per chi non ha il classico pollice verde. La sola attività a cui stare attenti è la potatura. Questa serve a contenere la crescita della pianta e a stimolare la fioritura e l'emissione di nuovi getti. Tutti gli esemplari che hanno superato i 30 cm di altezza devono essere sottoposte a questa operazione almeno una volta all'anno. Saltuariamente, si possono recidere dei rami singoli che fuoriescono eccessivamente dalla fronda principale creando una asimmetria.

46

Prima di cominciare la potatura, è bene procurarsi un tagliasiepi, un paio di occhiali antinfortunistica, dei guanti e una scala per non correre rischi. La photinia va potata preferibilmente in primavera o all'inizio dell'estate. In primavera si interviene sulle piante più giovani per determinarne la forma e il taglio può essere anche drastico, a pochi centimetri dal tronco principale. Il vigore tipico della specie non avrà problemi a far crescere celermente i nuovi rami. Gli esemplari più adulti, invece, vanno trattati dopo la fioritura.

Continua la lettura
56

Si preferisca la mattina presto per operare. Partire dai lati e accorciare molto la parte più bassa. Procedere con verso l'alto per arrivare man mano al centro. Lo scopo è quelli di ottenere la forma desiderata e di scoprire i rami interni per poter far penetrare i raggi del sole e l'aria. Controllare in questa occasione la presenza di piante infestanti e toglierle dalla radice. Al termine annaffiare e concimare con materiale organico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La Photinia rossa può essere coltivata anche in vaso. In questo caso ha maggiore necessità di acqua e concimazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare una siepe di photinia

Una siepe di photinia rappresenta davvero la soluzione ideale per chi vuole arricchire il proprio giardino con un tipo di vegetazione semplice, dal sicuro impatto visivo e senza particolare ricorso a forme specifiche di manutenzione periodica. E poi...
Giardinaggio

Come coltivare la zucca rossa

La zucca rossa è un ortaggio molto particolare, che non può assolutamente mancare nel periodo autunnale. Chi ama la coltivazione dell'orto, deve sapere che coltivare la zucca rossa non è affatto semplice. Per farla crescere grande e saporita, occorre...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
Giardinaggio

Come Potare Un Vigneto

Se possedete un vigneto da poco tempo, vi sarete già accorti di quanto impegno richiede la sua cura. L'uva e tutti i suoi derivati sono prodotti che se mantenuti in un certo modo avranno un sicuro buon risultato sia di sapore che, nel caso, economico....
Giardinaggio

Come potare le margherite sfiorite

Se siete degli amanti del giardinaggio e amate i fiori vi sarete senza dubbio ritrovati a dover curare delle margherite. In particolare capita spesso di dover potare delle margherite sfiorite. La potatura delle margherite si rende necessario quando queste...
Giardinaggio

Come potare l'albero di susino

I susini sono una bella aggiunta a tutto il paesaggio, ma senza un'adeguata manutenzione possono diventare un peso piuttosto che un vantaggio. Anche se la potatura di un susino non è difficile, è però molto importante soprattutto per quanto riguarda...
Giardinaggio

Come potare le rose sfiorite

A tutti quanti piacono le rose, in quanto rappresentano il simbolo dell'amore, oltre a sottolineare un grande gesto di tenerezza oppure semplicemente un momento elegante. La rosa più conosciuta e coltivata al mondo è quella rossa. Il problema di proteggere...
Giardinaggio

Come potare i gerani

È buona norma potare una qualsiasi pianta due volte l'anno, ossia in autunno e primavera. In questa guida, vi verrà illustrato come potare correttamente i gerani. In natura, esistono circa 400 specie diverse di gerani, di cui la maggior parte sono originarie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.