Come Potare La Pianta Di Melanzane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La Solanum melongena, più comunemente conosciuta con il nome di melanzana, è una pianta erbacea originaria dell'India, che si può trovare di diverse varietà, dalla Violetta lunga palermitana, che dà frutti di colore viola scuro ed allungati, alla Mostruosa di New York, che dà frutti di un viola più chiaro, tondi e decisamente più grandi della media. Il clima che predilige per la crescita è quello temperato, non eccessivamente freddo, ovvero di zone nelle quali non si scenda al di sotto dei 12° C, e che non siano eccessivamente umide o troppo ventilate. I suoi frutti sono largamente usati in cucina, per la buona capacità di assorbire olio e condimenti e risultare gustosa in ogni piatto. Vediamo, allora, come procedere in una importante fase della sua coltivazione, ovvero nel potare la pianta, affinché le melanzane crescano rapidamente e senza complicazioni.

26

Occorrente

  • pianta di melanzana
  • arnesi da giardinaggio
36

Come prima cosa ricordatevi che la potatura è una semplice procedura che vi permette di indirizzare l'afflusso di nutrienti verso i germogli apicali o laterali, lì dove cresceranno i frutti. Le piante di melanzana crescono rapidamente, raggiungendo, allo stadio adulto, l'altezza di circa sessanta o ottanta centimetri. Con l'aiuto della potatura si limita il numero dei frutti e si favorisce l' ingrossamento di quelli che riusciranno a giungere a maturazione. Aspettate che la piantina arrivi a circa 5-6 cm di altezza e successivamente allontanate le foglioline degli steli laterali, così che aumenti l'afflusso di linfa al germoglio apicale, e venga favorito l'allungamento verso l'alto.

46

Quando la piantina svetterà tra i 25 e i 30 cm, agite al contrario, ovvero procedete con la cimatura, che prevede il distacco del germoglio superiore favorendo proprio lo sviluppo delle infiorescenze laterali, e dunque dei frutti. Staccate quindi con le dita (e non con forbici o coltelli) la parte al di sopra del secondo fiore, per ottenere tre o quattro ramificazioni. Conservate non più di otto o dieci frutti per ogni pianta che avete messo in coltura.

Continua la lettura
56

Subito dopo lo sviluppo dei primi frutti, favorite ulteriormente l'afflusso della linfa ad essi, staccando alla base i rametti laterali ed eliminando i getti all'ascella delle foglie. Tramite questi accorgimenti, avrete frutti più grossi e carnosi. In questa fase è importante fornire un supporto alla pianta, ovvero un tutore che sia, ad esempio, un bastone di legno, al quale legate o fasciate il fusto. Le prime melanzane potranno essere raccolte dopo circa quattro o cinque mesi dopo la semina. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservate non più di otto o dieci frutti per ogni pianta che avete messo in coltura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare la pianta dell'uva fragola

Se siete degli appassionati di giardinaggio e possedete la pianta dell'uva fragola, allora dovrete assolutamente leggere la seguente guida, nella quale vi saranno forniti dei consigli molto utili e soprattutto molto pratici che vi permetteranno di potare...
Giardinaggio

Come potare una pianta malata

Se siamo degli amanti del verde e possediamo un giardino o un bel balcone, possiamo adornarlo con bellissime piante che però dovremo curare costantemente. Ogni pianta ha bisogno di cure particolari e diverse dalle altre e per capire quali operazioni...
Giardinaggio

Come potare una pianta di aloe vera

L'aloe vera cresce rigogliosa formando nuove foglie carnose con margine seghettato, boccioli, nuove germogli attorno alla pianta madre. Infatti la pianta non si sviluppa verso l'alto, ma col tempo aumenta solo le sue dimensioni: le foglie diventano sempre...
Giardinaggio

Come e quando potare un melograno

La passione per il pollice verde comporta una conoscenza delle varie specie di pianta in modo da potersene prendere cura nel migliore dei modi, infatti ciascuna pianta necessita di differenti accorgimenti, in questa guida ci concerteremo sul melograno.il...
Giardinaggio

Come potare i rododendri

Il Rododendro è una pianta originaria dell'Asia, la quale appartiene esattamente alla famiglia delle Ericaceae. La parte più bella di questa specifica pianta riguarda i suoi meravigliosi fiori, considerati estremamente decorativi. La fioritura del Rododendro...
Giardinaggio

Come potare un oleandro

L'oleandro è una bellissima pianta molto profumata e colorata. I suoi fiori possono avere di colori che vanno dal bianco candido al rosa, sino al rosso e al ciclamino. Gli oleandri crescono velocemente e necessitano quindi di essere potati spesso per...
Giardinaggio

Come potare l'edera rampicante

L'edera rampicante è una pianta sempreverde, usata molto spesso per la decorazione e la copertura di muri divisori, di archi, di balconi, di facciate di palazzi e di pareti esterne. La particolarità dell'edera, consiste nella capacità di crearsi da...
Giardinaggio

Come potare il ciliegio

Gli alberi da frutto necessitano di regolari potature, e il ciliegio non fa eccezione. Se si esegue l'operazione nel modo idoneo, i vantaggi saranno evidenti. La pianta produrrà frutti in abbondanza, vivrà più a lungo e si manterrà sana. In pratica,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.