Come Potare L'Arancio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

L'arancio è uno degli alberi di agrumi più diffusi ma, per poter godere dei suoi ottimi frutti, è indispensabile che venga curato a dovere, seguendo delle procedure particolari. È noto, infatti, come una cattiva gestione dell'albero possa causare un raccolto scarso o la morte della pianta stessa. All'interno di questa guida, spiegherò come Potare L'Arancio.

28

Occorrente

  • Guanti
  • Cesoia e seghetto per piante
38

Sfoltire la chioma dell'albero

Innanzitutto, è bene sapere che esistono due tipologie di potatura: la potatura di formazione e la potatura di produzione. Queste due tipologie di potatura differiscono per il periodo in cui esse vengono effettuate. La prima viene effettuata soprattutto durante i primi anni di vita della pianta e consiste nello sfoltimento della chioma e nell'accorciamento del tronco. La seconda, invece, viene effettuata essenzialmente per favorire una produzione ottimale della pianta. A tal proposito, è necessario sfoltire la chioma dell'albero per poter generare buoni frutti. In questa operazione, è importante fare molta attenzione per evitare di produrre un eccessivo diradamento dei rami.

48

Rimovere i rami spezzati, secchi o colpiti dai parassiti

Durante la potatura dell'arancio bisogna fare in modo che, attraverso i rami dell'albero, penetri la luce necessaria, in modo tale che essa raggiunga tutte le estremità della pianta. Oltre a ciò, in questo tipo di potatura, vengono eliminati i cosiddetti "pulloni" o "succhioni", che crescono sui rami e rendono infertile la pianta. Un'altra operazione di fondamentale importanza consiste nel rimuovere i rami spezzati, secchi o colpiti dai parassiti.

Continua la lettura
58

Effettuare la potatura ogni quattro o cinque anni

Successivamente, il periodo di potatura dell'arancio differisce in base al fatto che sia piantato in piena terra o in vaso. Se l'albero è piantato in piena terra, la potatura deve essere effettuata circa ogni due anni, mentre se dovesse vivere in vaso, la potatura non dovrebbe essere fatta quasi mai. Se proprio necessario, sarà sufficiente tagliare qualche sporadico rametto spezzato o malato. In questo caso, comunque, la potatura è consigliata ogni quattro o cinque anni.

68

Effettuare la potatura durante il periodo estivo

Per quanto riguarda i mesi e le stagioni migliori per ottenere un risultato ottimale dalla potatura dell'arancio, è importante che queste operazioni vengano effettuate durante il periodo estivo, verosimilmente verso la fine di giugno e gli inizi di luglio. A questo punto, se si effettuerà correttamente tutta la procedura descritta precedentemente, nel mese di maggio dell'anno successivo alla potatura si potranno già raccogliere i primi frutti. Buon lavoro!

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare un arancio

Le piante sono esseri viventi e rappresentano una importante componente del nostro ecosistema. Attraverso il processo di fotosintesi clorofilliana convertono l'anidride carbonica in ossigeno, utilizzato da altri essere viventi, come l'uomo, nei processi...
Giardinaggio

Come travasare un arancio

Chi desidera coltivare aranci ed altri agrumi ma non possiede un ampio terreno, opta spesso per la coltivazione in vaso. Questa soluzione permette di raccogliere della frutta genuina proprio nel cortile di casa e consente di far crescere queste piante...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
Giardinaggio

Come potare i fiori di gerbera

Se c'è un fiore che è molto comune in Italia e si può osservare sulla maggior parte di terrazzi e giardini, questo è la gerbera. Le gerbere appartengono alla specie delle Asteraceae ed essendo fiori originari delle zone del Sud del mondo, come l'America...
Giardinaggio

Come Potare Un Vigneto

Se possedete un vigneto da poco tempo, vi sarete già accorti di quanto impegno richiede la sua cura. L'uva e tutti i suoi derivati sono prodotti che se mantenuti in un certo modo avranno un sicuro buon risultato sia di sapore che, nel caso, economico....
Giardinaggio

Come potare le margherite sfiorite

Se siete degli amanti del giardinaggio e amate i fiori vi sarete senza dubbio ritrovati a dover curare delle margherite. In particolare capita spesso di dover potare delle margherite sfiorite. La potatura delle margherite si rende necessario quando queste...
Giardinaggio

Come potare l'albero di susino

I susini sono una bella aggiunta a tutto il paesaggio, ma senza un'adeguata manutenzione possono diventare un peso piuttosto che un vantaggio. Anche se la potatura di un susino non è difficile, è però molto importante soprattutto per quanto riguarda...
Giardinaggio

Come potare i gerani

È buona norma potare una qualsiasi pianta due volte l'anno, ossia in autunno e primavera. In questa guida, vi verrà illustrato come potare correttamente i gerani. In natura, esistono circa 400 specie diverse di gerani, di cui la maggior parte sono originarie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.