Come potare le rose sfiorite

Tramite: O2O 27/11/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

A tutti quanti piacono le rose, in quanto rappresentano il simbolo dell'amore, oltre a sottolineare un grande gesto di tenerezza oppure semplicemente un momento elegante. La rosa più conosciuta e coltivata al mondo è quella rossa. Il problema di proteggere questi fiori e farli crescere in un ambito perfetto per loro sarebbe la propria preoccupazione. La rosa rappresenta una pianta che produce degli intensi fiori profumati oppure inodori, e di vari colori. Le sue foglie sono di forma ovale oppure a lancia, oltre ad essere di un colore verde lucido. Esiste un tipo di cui si prepara la marmellata di rose. Queste ultime sono piccole e generalmente hanno un colore rosso, con un profumo specifico molto dolce. Per mantenere un rosaio sempre vivace, è necessario procedere con un'adeguata potatura. In questa semplice ed esauriente guida andremo a spiegare come è possibile potare le rose sfiorite.

25

Essendo impossibile recuperare una rosa sfiorita, è forzatamente necessario andare a rimuoverla tagliandola fino alla parte bassa in corrispondenza del ramo. Se su quest?ultimo non vengono notati altri getti di rosa, è fondamentale potarlo per più della metà, in modo tale che i nuovi rami consentiranno alla rosa di fiorire in condizioni ottimali l'anno successivo. Nei passi successivi di questa guida andremo a vedere altri importanti dettagli su come potare le rose sfiorite.

35

La maggior parte delle piante di rose devono essere potate nel periodo estivo dopo la fioritura. Innanzitutto è necessario cominciare tagliando i vecchi rami ed i rametti secondari, per poter ottenere un elevato numero di germogli in previsione dell?anno successivo. Se la pianta è abbastanza giovane, la fase di potatura deve essere ripetuta nel periodo invernale. Per potare in modo corretto è necessario munirsi della classica cesoia da giardinaggio eseguita a due lame contrapposte ed appositamente studiate per ottenere un taglio netto ed inclinato. Infatti si ottiene direttamente un angolo a quarantacinque gradi. Tutto questo deve essere eseguito con molta cautela, e se oltre ai fiori si dovessero notare anche dei rami morti oppure deboli, è buona regola andare ad asportarli. Per concludere è preferire tagliare immediatamente i fiori appassiti per evitare che, maturando, formino una capsula con semi e sottraggono vigore ai boccioli e all'intera pianta.

Continua la lettura
45

Questa tecnica deve essere eseguita per poter salvaguardare le rose sfiorite, coltivate in vasi oppure in cassette. Tuttavia, quando si presentano dei rosai ad alberello (ossia ibridi) la potatura consiste nell'asportare immediatamente i rami che contengono un elevato numero dei cosiddetti succhioni selvatici, che tolgono linfa vitale ai fiori. Per evitare, pertanto, il loro espandersi ed avere un rosaio poco produttivo e dei fiori con una durata di vita inferiore, il processo della potatura rappresenta un?operazione praticamente indispensabile per poter salvaguardare la vita della pianta e per farla crescere nel miglior modo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 consigli per potare le rose

Alcune persone ritengono che la potatura sia una azione poco logica e non necessaria in quanto pensano che le piante che vivono lontane dalle mani dell'uomo sono ugualmente vigorose e sane. In realtà è la natura stessa che provvede ad una continua potatura:...
Giardinaggio

Come e quando potare le rose rampicanti

Le rose sono considerate un po' le regine dei fiori e del giardino, insieme alle orchidee, altrettanto belle ma di più difficile coltivazione, sono tra i fiori più amati dalle donne e non solo. Splendide nelle loro infinite varietà, colorazioni e...
Giardinaggio

Come potare le rose a cespuglio

Coltivare piante e fiori è un hobby - e una passione - che unisce milioni di persone. Avere il "pollice verde" viene naturale a tanti amanti della natura. Chi non ha molta dimestichezza con queste creature può acquisire col tempo tutte le conoscenze...
Giardinaggio

Come cogliere le rose

Le rose sono senza ombra di dubbio le regine dei fiori. Sono le piante più raffinate, le più ricche di simbolismo, e chi ama il giardinaggio non può non conoscere il loro straordinario mondo vegetale: la loro cura, la loro crescita e il loro arricchimento...
Giardinaggio

Errori da evitare nella potatura delle rose

Le rose sono, senza dubbio, i fiori più belli da coltivare per decorare con eleganza e raffinatezza romantica il proprio giardino, balcone o terrazzo. La bellezza delle rose, però, si accompagna alla necessità di cure costanti, regolari ed attente....
Giardinaggio

Come coltivare le rose nere

La rosa è considerata uno dei fiori più belli in assoluto. Di tutti i diversi colori delle rose, il nero è uno dei più rari e sono molto attraenti se piantate nei cespugli insieme a quelle di altri colori. Tuttavia, occorre precisare che le vere rose...
Giardinaggio

Come mantenere sempre fiorite le rose

Oggi vi parlerò di come mantenere sempre fiorite le vostre rose, sia esse in vaso su un balcone o davanzale o per i più fortunati che hanno un giardino come curare il loro cespuglio di rose. Molto dipende anche dal tipo di varietà scelta. Alcune fioriscono...
Giardinaggio

Come potare una rosa ad alberello

Le rose ad alberello sono una particolare tipologia di rose leggermente più piccole rispetto alle altre specie. La dimensione inferiore è però compensata da una fioritura decisamente più abbondante. Si tratta pertanto di piante esteticamente molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.