Come potare un abete

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se si ha un giardino arricchito con varie piantagioni, tra i quali anche l'albero di abete, bisogna svolgere periodicamente le opportune opere di giardinaggio. L'abete infatti, per migliorare di anno in anno i suoi rami, e presentarsi ricco di aghi e rami ben rigogliosi, necessita di essere potato, anche se solo in casi eccezionali. Proprio per questo motivo è necessario conoscere le opportune conoscenze in merito alle piante presenti nel proprio giardino, così da sapere come renderle vigorosi e forti. Vediamo nella guida come potare un abete.

27

Occorrente

  • Resina per tagli
  • Cesoia
  • Scala
  • Coltello e sega elettrica
37

Primo aspetto

Primo aspetto che bisogna valutare è il fatto che l'albero di abete fa parte delle piante conifere: non richiede interventi di potatura, ad esclusione di qualche parte fortemente ammalorata oppure per il forte ingombro su muri perimetrali di confine o per l'eccessiva presenza di ramificazioni lungo i cancelli, ostacolando quindi il passaggio. Nel caso in cui si rientra in queste casistiche è necessario svolgere un lavoro di potatura durante il riposo vegetativo che riguarda il periodo di forte inverno, tra dicembre e febbraio.

47

Secondo aspetto

Un secondo aspetto può riguardare un caso di urgente necessità dettata anche dallo stato di salute dell'abete, si può tuttavia potarlo al di fuori dei periodi indicati, ma in tal caso occorre adottare un accorgimento particolare, ovvero quello di mettere della pasta antisettica sulla parte tagliata, per evitare che la linfa possa cadere dai tagli stessi, rendendolo vulnerabile dagli attacchi degli afidi. Per l'operazione di potatura, bisogna inoltre utilizzare degli attrezzi preventivamente disinfettati, effettuando dei tagli obliqui, e nel caso ci si trovi nella situazione di dover eliminare buona parte di un ramo, è preferibile tagliarlo a filo, senza lasciare alcun moncone scoperto. A lavoro ultimato, bisogna poi rifinire la parte con un coltello. I rami che possono essere accorciati leggermente senza particolari problemi sono quelli della prima corona in basso, che tra l'altro, sono anche i primi che tendono ad invecchiare, con il rischio quindi di spezzarsi da soli (l'abete bianco).

Continua la lettura
57

Terzo aspetto

Terzo aspetto molto importante è in fase di potatura non toccare la cima: infatti, un intervento errato, può creare problemi a tutta la pianta, oltre che a rovinarla dal punto di vista estetico. Questo accorgimento invece, non ha valenza per le piante a foglie caduche, la cui cima può essere potata senza problemi. Spuntandolo, l'abete perderà inoltre la sua caratteristica forma piramidale, perché inizieranno a spuntare dai rami rimasti dagli apici, che faranno poi crescerne altri in tutte le direzioni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se i rami o l'albero dovessero prendere una piega anomala legare un palo così da renderlo dritto: non legare direttamente la parte poiché rischierebbe di strozzarsi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l’abete

Nella nostra tradizione occidentale, sia natalizia che non, riveste un ruolo molto importante tra tutti gli alberi il nostro caro abete. Si tratta di una pianta molto resistente in inverno, mentre in estate diventano molto più delicati per via del caldo...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
Giardinaggio

Come Potare Un Vigneto

Se possedete un vigneto da poco tempo, vi sarete già accorti di quanto impegno richiede la sua cura. L'uva e tutti i suoi derivati sono prodotti che se mantenuti in un certo modo avranno un sicuro buon risultato sia di sapore che, nel caso, economico....
Giardinaggio

Come potare le margherite sfiorite

Se siete degli amanti del giardinaggio e amate i fiori vi sarete senza dubbio ritrovati a dover curare delle margherite. In particolare capita spesso di dover potare delle margherite sfiorite. La potatura delle margherite si rende necessario quando queste...
Giardinaggio

Come potare l'albero di susino

I susini sono una bella aggiunta a tutto il paesaggio, ma senza un'adeguata manutenzione possono diventare un peso piuttosto che un vantaggio. Anche se la potatura di un susino non è difficile, è però molto importante soprattutto per quanto riguarda...
Giardinaggio

Come potare i gerani

È buona norma potare una qualsiasi pianta due volte l'anno, ossia in autunno e primavera. In questa guida, vi verrà illustrato come potare correttamente i gerani. In natura, esistono circa 400 specie diverse di gerani, di cui la maggior parte sono originarie...
Giardinaggio

Come Potare Il Prugno

Se avete in giardino un albero da prugno che sta assumendo dimensioni eccessivamente grandi, è arrivato il momento di potare i rami e renderlo più pulito e leggero. La potatura corretta del prugno aiuta a mantenerlo sano, produttivo e soprattutto in...
Giardinaggio

Come potare la siepe nel modo migliore

Un ottimo modo per realizzare delle aiuole di grandi dimensioni, che abbiano una separazione dal resto del giardino, oppure delle bordure che aiutano a decorare e migliorare l'aspetto dei muri o delle staccionate di confine, è utilizzando delle siepi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.