Come potare un acero bonsai

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'Acero Bonsai ha origini orientali. In natura esistono specie diverse, tra cui: l'Acero Kiyohime, il Deshojo, il Nomura e tante altre. È bene posizionarlo in una zona non esposta 24 ore su 24 al sole. Innaffiarlo ogni giorno, soprattutto quando inizia la primavera. La concimazione è importante in autunno. Permette alle gemme di rifiorire a primavera. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come potare quest'albero e farlo crescere in modo sano.

26

Tagliare con frequenza i rami malati

Bisogna rispettare la fisiologia e la morfologia della pianta. Ad un'altezza di un terzo dal tronco, sopprimiamo i rami che sono alla base. Se i rametti sono sottili possiamo tagliarli prima dell'inverno; altrimenti aspettiamo la stagione fredda. Così come gli arbusti antiestetici, anche i rami malati vanno tagliati. Non bisogna ridurre tutto a un'unica altezza ma dare a ognuno lo spazio necessario per svilupparsi armoniosamente. L'acero, come altri alberi a foglia caduca, hanno bisogno di frequenti interventi. È meglio lasciar fare ad altri se non abbiamo un'idea precisa. Prima della potatura lasciamo crescere indisturbati, per almeno un paio d'anni, quelli che danno forma all'albero. Tutto questo fino al suo sviluppo completo.

36

Eseguire la potatura ad intervalli regolari

La potatura dei germogli stimola la formazione di altri. Sui rametti lasciamo alcuni ciuffi di aghi per non provocarne l'essiccamento. Ogni intervento eseguito durante la fase dello sviluppo vegetativo provoca la comparsa di nuovi germogli vicino al punto d'intervento. È il sistema più efficace per dare volume alle zone scarsamente coperte. Per impedire brutti affastellamenti il lavoro va' eseguito ad intervalli regolari. Agiamo in maniera dolce, sorreggendo quando è necessario i rami. Affiliamo bene le pinze e le forbici. Prima e dopo l'uso disinfettiamo gli attrezzi così evitiamo l'instaurarsi di infezioni e necrosi. Se amiamo il nostro acero è necessario contenerne lo sviluppo.

Continua la lettura
46

Favorire lo sviluppo di nuovi germogli

Un ramo che tende a crescere troppo, viene parzialmente privato delle gemme apicali. Dopo il trattamento sviluppa piccole "sottobranche" che si estendono in larghezza e formano una chioma folta ed esteticamente gradevole. La visione superiore e frontale del bonsai ci fa' comprendere se la struttura risponde al principio di triangolarità. Non dimentichiamo che è un albero in miniatura. In natura i rami alla base, sovrastati dalla crescita di quelli più alti, si allungano alla ricerca di luce, conferendo al fogliame la figura geometrica di un triangolo.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare un acero

Avere un bel giardino con piante ed alberi che garantiscono una fioritura rigogliosa fa piacere a tutti, ma gestirlo non è facile come molti possono pensare. Infatti piante, terreno, fiori ed erba vanno seguiti con costanza e con diversi metodi di manutenzione...
Giardinaggio

Come potare le radici del bonsai

I bonsai sono tanto belli quanto delicati, e richiedono quindi una manutenzione costante per poterli mantenere e goderseli a lungo. Di fondamentale importanza è la potatura, che su questo tipo di pianta di origine giapponese, va fatta su rami, foglie...
Giardinaggio

Come potare i bonsai

Nell'ultimo decennio è iniziata la mania del giardinaggio. Si sono diffusi in particolare le piante orientali, come ad esempio i bonsai. Piccoli ma davvero molto graziosi, i bonsai hanno bisogno di potatura regolare per mantenere la loro forma e lo stile...
Giardinaggio

Come potare un bonsai ginseng

Tra le piccole piante da coltivare in casa o in giardino, il bonsai merita di certo un posto d'onore poiché si tratta di una pianta originale, graziosa e davvero molto speciale. Il bonsai ginseng, in particolare, rappresenta una specie di piccolo albero...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di acero

Uno degli alberi più belli che può essere coltivato è sicuramente l'acero, il quale può produrre enormi foglie delicate e colorate nella stagione autunnale, fornendo grandi zone d'ombra in estate. Si tratta, dunque, di un albero molto elegante in...
Giardinaggio

Come potare un olivo bonsai

Molti esperti del giardinaggio ritengono che la tecnica bonsai non è adatta per alcuni alberi come ad esempio per l’olivo, ma in realtà si tratta di una concezione sbagliata poiché con le cure necessarie e una potatura adeguata, si possono ottenere...
Giardinaggio

Come potare il bonsai

È doveroso ricordare che secondo la cultura orientale, il bonsai rappresenta il collegamento tra la terra e il cielo e quindi il simbolo del legame tra Dio e l'uomo. Per questo motivo ha, per gli orientali, un'importanza quasi religiosa che li induce...
Giardinaggio

Come potare un bonsai

Se desideriamo avere uno o più bonsai in casa, la cosa più importante che c'è da sapere è il fondamentale ruolo che ricopre la potatura. I bonsai sono dei mini alberi che vanno curati costantemente nel tempo e per fargli assumere la forma che vogliamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.