Come potare un albero di ulivo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La potatura dell'ulivo rappresenta un intervento di grande importanza, in grado di coniugare l'aspetto funzionale alla valenza estetica ed ornamentale, data da una chioma ben disciplinata ed armoniosa. La corretta asportazione dei rami garantisce alla pianta un'adeguata illuminazione e un ottimale passaggio dell'aria, aumentando la vigoria del sempreverde e la regolarità della produzione dei frutti, destinati al consumo diretto o alla spremitura, dalla quale si ottiene il tanto apprezzato olio di oliva. All'interno di questa guida, verranno forniti pratici ed utili consigli su come potare nel modo corretto un albero di ulivo, intervenendo sul suo portamento e sull'emissione di nuovi germogli.

27

Occorrente

  • Guanti
  • Cesoie e seghetti
  • Pasta apposita
37

Assicurarsi che gli strumenti da adoperare siano puliti e ben affilati

Un aspetto fondamentale da tenere in considerazione è quello di effettuare la potatura quando la stagione invernale sta giungendo al termine, ma prima della ripresa vegetativa dell'ulivo. Inoltre, prima di dare avvio alla potatura, assicurarsi che gli strumenti che si andranno ad adoperare, come cesoie e seghetti, siano puliti e perfettamente affilati, così da praticare tagli netti e precisi. Se si hanno dei dubbi o delle incertezze, consultare le sezioni dedicate all'argomento nei manuali di giardinaggio o chiedere consiglio al proprio vivaista di fiducia, che saprà dare le giuste indicazioni su come agire in modo corretto.

47

Intervenire sui rami superiori

Generalmente, l'albero di ulivo tende a crescere molto in altezza, pertanto intervenire in maniera opportuna sui rami superiori ed asportare alcuni "succhioni" che tendono a svilupparsi verso l'alto, in modo da rendere più agevole la raccolta dei frutti. Successivamente, diradare le fronde interne così da assicurare alla pianta una corretta penetrazione della luce solare ed eliminare i rami che si presentano danneggiati, per mantenere l'ulivo in buona salute. Inoltre, potare l'esemplare partendo dall'alto e procedere via via verso il basso della chioma, riservando i tagli più energici solo ai rami più vigorosi e cercando nel complesso di essere precisi e delicati.

Continua la lettura
57

Applicare una pasta apposita sui tagli

I rami che nascono lateralmente rispetto al ramo portante dovranno essere conservati, sia per la fruttificazione che per l'espansione fisica della pianta. Sulla superficie interessata dai tagli, che dovranno essere effettuati in maniera radente al tronco o al ramo più vigoroso, è preferibile applicare una pasta apposita reperibile nei centri di giardinaggio specializzati, in modo da favorire e velocizzare la cicatrizzazione dell'area ed impedire la veicolazione di patologie fungine.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 regole per coltivare l'ulivo

Le 5 regole per coltivare l'ulivo si possono tramutare in 5 "S": sole, sassi, solitudine, siccità e silenzio.Le zone ideali per coltivarlo sono quelle marittime dell'Italia meridionale caldo e con clima mite di cui necessita questa pianta. Anche al nord,...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'ulivo

L’ulivo è un albero dalla forma cespugliosa, con una chioma eccessivamente ampia e cilindrica. La pianta, visto la sua grandezza, è sostenuta sempre da fusti robusti, insediati fortemente nel terreno. Tenendo in considerazione che qualsiasi tipo di...
Giardinaggio

Come piantare un ulivo secolare

L'ulivo appartiene alla categoroa delle piantae sempreverdi. Grazie alla fotosintesi clorofilliana, le sue foglie sono grandissime produttrici di ossigeno. Dalla spremitura dei suoi frutti invece, si ottiene l'olio: il condimento per antonomasia di ogni...
Giardinaggio

Come innestare l'ulivo

Per quanto riguarda la pianta dell'ulivo, l’innesto permette delle ottime possibilità di radicamento e una buona qualità di produzione. Difatti, l'ulivo fa fatica a riprodurre bene per seme, altrimenti darebbe vita in prevalenza a varietà selvatiche...
Giardinaggio

Come interrare una pianta di ulivo

Avete la passione per le piante d'ulivo e vi piacerebbe averne una in giardino? Molto probabilmente saprete già che uno dei modi è quello di piantare un seme sul terreno, ma si tratta di una strada avventurosa ed impervia, poiché non è garantito il...
Giardinaggio

5 modi per coltivare gli ulivi

Le piante di ulivo sono oggi coltivate in tutto il mondo, soprattutto a quelle latitudini che abbiano un clima mite e temperato. Queste rigogliose piante, che producono frutti inconfondibili (le olive), hanno bisogno di molto tempo ed attenzioni per crescere...
Giardinaggio

Come piantare degli alberi d'ulivo in giardino

Gli alberi d'ulivo sono particolarmente diffusi nell'area mediterranea dove, grazie ai suoi frutti, viene prodotto un olio tra i migliori dell'intera Europa. L'ulivo è una pianta molto longeva, che necessita di spazio dal momento che raggiunge dimensioni...
Giardinaggio

Come coltivare l'ulivo in vaso

Gli alberi di ulivo sono sempre più utilizzati e non solo per la produzione, ma anche a scopo ornamentale; infatti, hanno un bell'aspetto, ed è per questo motivo che molte persone lo amano e lo coltivano in vaso. In questa guida forniamo a tale proposito,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.