Come potare un bonsai

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se desideriamo avere uno o più bonsai in casa, la cosa più importante che c'è da sapere è il fondamentale ruolo che ricopre la potatura. I bonsai sono dei mini alberi che vanno curati costantemente nel tempo e per fargli assumere la forma che vogliamo dobbiamo prestare particolare cura alla loro potatura. Potare un bonsai, non è necessario solo per la forma, ma anche per eliminare piccoli o grandi rami superflui e per sfoltire il bonsai in modo da farlo "respirare" meglio. Vediamo allora come potare un bonsai.

26

Occorrente

  • Tronchesina o forbici affilate
  • Mastice da potatura oppure pasta cicatrizzante
36

Tipi di potatura

Distinguiamo innanzitutto due tipi di potatura: quella di mantenimento o correzione e quella di formazione. La potatura di mantenimento consiste in una serie di operazioni molto precise e leggere. Con questo tipo di potatura si accorciano i nuovi rami lasciando intatti i rami più grossi. La forma del bonsai viene così mantenuta attraverso la formazione dei così detti palchi, che non sono altro che insiemi di foglie e rami che vanno a creare la chioma del nostro mini albero. In genere, la potatura della chioma del bonsai viene fatta partire dalla parte alta, in modo da arrivare facilmente anche i rami più interni.

46

La potatura di mantenimento

Con la potatura di mantenimento si lasciano solo 2 o 3 foglie (tra quelle nuove uscite), oppure 3 coppie di foglie lungo la base del ramo. Questa potatura è anche chiamata di correzione, in quanto si cerca di eliminare i rami secchi e rovinati, che sono magari stati colpiti da intemperie o da agenti esterni. Vengono eliminate tutte quelle ramificazioni che si sono sviluppate da sole e che vanno ad incrociarsi tra di loro. Attraverso la potatura di mantenimento, indirizziamo la pianta a far nascere nuovi germogli e nuove foglie di dimensioni ridotte, riuscendo così a rendere più compatto il verde del bonsai e più equilibrato lo sviluppo della stessa pianta.

Continua la lettura
56

La potatura di formazione

L’altro tipo di potatura, quella di formazione, è molto più particolare ed è caratterizzata da tagli più drastici. Questa potatura viene eseguita in autunno o durante l’inverno, quando cadono le foglie, cioè nel periodo in cui la fase vegetativa del bonsai è terminata (in modo da non provocare una sorta di stress alla pianta). Con la potatura di formazione andiamo ad eliminare tutti i rami che creano fastidio alla chioma, in particolare i rami principali, in modo da "costringere" la chioma a seguire una precisa direzione. In genere vengono eliminati i rami paralleli, quelli opposti e anche i rami che formano come una sorta di ruota di un carro intrecciandosi tra loro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate sempre attenzione a tagliare i rami con decisione in modo da non "stressare" troppo il bonsai

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare un olivo bonsai

Molti esperti del giardinaggio ritengono che la tecnica bonsai non è adatta per alcuni alberi come ad esempio per l’olivo, ma in realtà si tratta di una concezione sbagliata poiché con le cure necessarie e una potatura adeguata, si possono ottenere...
Giardinaggio

Come potare il bonsai

È doveroso ricordare che secondo la cultura orientale, il bonsai rappresenta il collegamento tra la terra e il cielo e quindi il simbolo del legame tra Dio e l'uomo. Per questo motivo ha, per gli orientali, un'importanza quasi religiosa che li induce...
Giardinaggio

Come potare le radici del bonsai

I bonsai sono tanto belli quanto delicati, e richiedono quindi una manutenzione costante per poterli mantenere e goderseli a lungo. Di fondamentale importanza è la potatura, che su questo tipo di pianta di origine giapponese, va fatta su rami, foglie...
Giardinaggio

Come potare un acero bonsai

L'Acero Bonsai ha origini orientali. In natura esistono specie diverse, tra cui: l'Acero Kiyohime, il Deshojo, il Nomura e tante altre. È bene posizionarlo in una zona non esposta 24 ore su 24 al sole. Innaffiarlo ogni giorno, soprattutto quando inizia...
Giardinaggio

Come potare un bonsai

Se desideriamo avere uno o più bonsai in casa, la cosa più importante che c'è da sapere è il fondamentale ruolo che ricopre la potatura. I bonsai sono dei mini alberi che vanno curati costantemente nel tempo e per fargli assumere la forma che vogliamo...
Giardinaggio

Come cominciare a coltivare i bonsai

"Bonsai", noi occidentali lo interpretiamo in due modi. Il bonsai, o meglio, quel bell'alberello che vediamo nei negozi. Quello piccolino, di cui vendono anche tanti manuali perché difficile da potare. Ma anche l'arte orientale di coltivare miniature...
Giardinaggio

Come rinvasare un bonsai

Il giardinaggio è una una passione e come tale va coltivata. Non tutti possono permettersi di avere una casa con il giardino, anche se sarebbe bellissimo ritagliarsi uno spazio proprio, dove potersi rilassare e dimenticare le preoccupazioni e le delusioni...
Giardinaggio

Il bonsai ficus: guida alla cura

Se abbiamo il pollice verde e amiamo le piante possiamo anche coltivare il bonsai, e fra questi le varietà di Ficus sono le più diffuse in assoluto perché sono facili da mantenere in salute, e riescono a crescere bene in appartamento in quanto non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.