Come potare un cespuglio di margherite

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le margherite sono forse tra i fiori più belli e profumati che esistano in natura: il loro petali bianchi, con la corolla gialla, evocano subito sentimenti di purezza e semplicità. Le cosiddette "pratoline" possono crescere spontaneamente in parchi e prati all'aperto, portando un tocco di colore e allegria. È possibile naturalmente anche coltivare le margherite: ne esistono di diversi colori e non richiedono particolari cure e attenzioni, poiché sanno adattarsi anche ai climi più rigidi, come ad esempio quelli del Nord Italia. È importante però potare la pianta, per evitare che i rami secchi prendano il sopravvento e per dar modo ai nuovi fiori di sbocciare. Ecco quindi un'utile guida su come potare un cespuglio di margherite.

27

Occorrente

  • Forbici da giardiniere
  • Guanti robusti
  • Insetticidi specifici
37

Coltivare le margherite

Un cespuglio di margherite può essere coltivato sia a terra che in vaso: in quest'ultimo caso sono da prediligere i classici vasi di terracotta, non troppo profondi. Le margherite si possono trapiantare, qualora si acquisti già un piccolo vaso, oppure seminare: in questo caso il consiglio è sempre quello di scegliere semi di prima qualità. Va fatta anche molta attenzione al terreno, che non ama molto l'umidità: le margherite quindi dovranno essere esposte sempre alla luce solare ed avere una base argillosa, in grado di garantire al meglio il drenaggio. In inverno possono sopportare anche le temperature più rigide: se il termometro dovesse scendere di oltre cinque gradi sotto lo zero è meglio però trasferirle in un luogo interno e riparato.

47

Rimuovere fiori secchi e appassiti

Per potare un cespuglio di margherite i passaggi da eseguire sono molto semplici: per prima cosa occorre munirsi dell'attrezzatura adatta, che comprende guanti, forbici da giardiniere ed eventuali insetticidi. Ogni volta che si notano dei fiori secchi o appassiti, si può agire anche direttamente con le mani, rimuovendoli delicatamente: essi infatti verranno via con estrema facilità, poiché non ottengono più il nutrimento dalla pianta. La potatura vera e propria, da effettuare mediante le forbici, va fatta una volta che la fase di fioritura è completamente terminata, ovvero quando si noteranno anche le corolle appassite.

Continua la lettura
57

Tagliare i rami e gli apici della pianta

Per potare un cespuglio di margherite si dovranno tagliare i rami e gli apici della pianta, facendo particolare attenzione alla rimozione proprio delle corolle appassite. Le cime ormai "spente" andranno tagliate, per consentire alle nuove di germogliare in modo fiorente con la nuova stagione. L'operazione di potatura è necessaria, se si desidera una nuova fioritura sana e abbondante.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare sempre insetticidi naturali
  • Esporre la pianta alla luce del sole, ma non troppo diretta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare le rose a cespuglio

Coltivare piante e fiori è un hobby - e una passione - che unisce milioni di persone. Avere il "pollice verde" viene naturale a tanti amanti della natura. Chi non ha molta dimestichezza con queste creature può acquisire col tempo tutte le conoscenze...
Giardinaggio

Come potare un cespuglio di rovi

In ogni giardino che si rispetti, oltre agli alberi da frutto e alle varie piante, c'è sempre qualche cespuglio per dare un tocco di eleganza. I rovi sono dei fruttiferi selvatici, che in genere hanno le spine, ma che regalano un frutto buonissimo: le...
Giardinaggio

Come coltivare le margherite

Le margherite sono delle piante molto diffuse sul territorio italiano. Usati in tempi antichi in mille modi, tra cucina e medicina popolare, negli ultimi tempi sono diventati soprattutto dei fiori da ornamento, sia in vaso, sia per produrre tappeti erbosi....
Giardinaggio

Come seminare fiordalisi e margherite

I fiori, splendido dono della natura, rallegrano e colorano ogni ambiente. Nella stagione primaverile specialmente, il loro profumo e la loro vista attraggono ognuno di noi. Se amiamo i fiori, anche se il giardinaggio non è esattamente il nostro forte,...
Giardinaggio

Cura delle margherite: 5 errori comuni da evitare

Le margherite sono un gruppo eterogeneo di fiori a forma di stella, che include i classici fiori bianchi, come la margherita oxeye annuale (Leucanthemum vulgare) e altri gruppi di fiori colorati e perenni, come la Susanna dagli occhi neri (Thunbergia...
Giardinaggio

Come piantare un cespuglio di agrifoglio

L'agrifoglio, il tradizionale ramoscello portafortuna che viene da sempre considerato ricco di magia e visto come simbolo di fertilità, è un allegro elemento decorativo ampiamente usato per creare bellissime decorazioni e addobbi di Natale. Nella guida...
Giardinaggio

10 consigli per potare le rose

Alcune persone ritengono che la potatura sia una azione poco logica e non necessaria in quanto pensano che le piante che vivono lontane dalle mani dell'uomo sono ugualmente vigorose e sane. In realtà è la natura stessa che provvede ad una continua potatura:...
Giardinaggio

Come fertilizzare un cespuglio di mirtilli

I cespugli di mirtillo non sono tra le piante più facili da coltivare, ma se l'acidità del terreno e le condizioni di drenaggio sono giuste, allora le piante dovrebbero produrre dei frutti abbondanti. Un buon programma di fertilizzazione può aiutare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.