Come Potare Un Mirabolano

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Mirabolano appartiene al genere Prunus (come ciliegio, albicocco ecc.), ed è originario della penisola Balcanica, chiamato anche rusticano grazie alla sua adattabilità. È un arbusto dalla chioma aperta che può raggiungere gli otto metri di altezza; con fusto eretto o contorto dal colore rosso-brunastro. I fiori sono di piccole dimensioni, bianchi o rosa, singoli o riuniti in grappoli, fanno la propria comparsa, sui rami, ad inizio primavera, per poi lasciare il posto ai frutti. I frutti hanno un diametro di 2-3 centimetri, di colore rosso o giallo, molto simili alle prugne. Essi si possono utilizzare sia crudi, per fare macedonie o frullati di frutta, oppure anche per confetture e liquori. Le foglie sono caduche, semplici, ovali, dentellate ai bordi e, di colore variabile a seconda della coltivazione. Nella guida che segue vi saranno dati degli utili suggerimenti su come potare un Mirabolano.

26

Occorrente

  • Forbici da potatura
  • Mastice da potatura e innesto
  • Carta Stagnola
  • Sega diritta
  • Nastro adesivo colorato (preferibilmente giallo)
36

La pianta va lasciata sviluppare liberamente e, una volta adulta, mediante la potatura, vengono eliminati i rami secchi o danneggiati. Va ricordato che interventi troppo energici provocheranno una dimiuzione della fioritura. Il diradamento dei rami interni, dei polloni e succhioni, l'eliminazione di branche malate e la cimatura delle gemme apicali sono operazioni da effettuarsi in tarda primavera, durante una stretta finestra temporale (10-12 giorni), compresa tra l'emissione di tutte le foglie e l'inizio della fruttificazione. In prima battuta bisogna stabilire quali rami o gruppi di rami eliminare e segnarli, magari con un quadratino di nastro adesivo alla base.

46

Tutti i rami rivolti verso l'interno della chioma o che puntano eccessivamente in alto (succhioni) devono essere tagliati alla base, con le apposite forbici. Lo stesso vale per i polloni basali del fusto e, per eventuali getti verdi lungo il tronco e i rami principali. Durante le operazioni di diradamento conviene non potare i rami di spessore superiore a 2 cm, lasciandoli in sede per la potatura invernale; in casi eccezionali è bene segarli a 1 cm dalla diramazione principale con un taglio di sega netto e obliquo, successivamente corretto con apposizione di una minima quantità di mastice e di carta stagnola, da rimuovere dopo 2 settimane.

Continua la lettura
56

Successivamente, bisogna cimare tutti i getti rivolti in alto provenienti dalle branche laterali, lasciando in sede quelli rivolti in basso. La cimatura va effettuata subito dopo la terza gemma. Infine, sempre con le apposite forbici, è necessario tagliare tutti i rami marciti, secchi, incrociati gli uni sugli altri. Segando un ramo, si diramano in uno stesso punto 4 o più getti verdi, se ne toglieranno alternativamente uno sì e uno no. Il risultato finale sarà una netta diminuzione della densità fogliare con benefici per la funzionalità e la produttività della pianta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non potare in questo modo il Mirabolano rosso che è una pianta ornamentale e deve sviluppare la chioma in modo sferico
  • I frutti si sviluppano dai rami di 2 o più anni, rivolti verso il basso e l'esterno. Non potarli
  • Elimina tutti i succhioni senza pietà, non servono e lasciarli in sede indebolisce la pianta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Potare Un Vigneto

Se possedete un vigneto da poco tempo, vi sarete già accorti di quanto impegno richiede la sua cura. L'uva e tutti i suoi derivati sono prodotti che se mantenuti in un certo modo avranno un sicuro buon risultato sia di sapore che, nel caso, economico....
Giardinaggio

Come potare le margherite sfiorite

Se siete degli amanti del giardinaggio e amate i fiori vi sarete senza dubbio ritrovati a dover curare delle margherite. In particolare capita spesso di dover potare delle margherite sfiorite. La potatura delle margherite si rende necessario quando queste...
Giardinaggio

Come potare l'albero di susino

I susini sono una bella aggiunta a tutto il paesaggio, ma senza un'adeguata manutenzione possono diventare un peso piuttosto che un vantaggio. Anche se la potatura di un susino non è difficile, è però molto importante soprattutto per quanto riguarda...
Giardinaggio

Come potare i gerani

È buona norma potare una qualsiasi pianta due volte l'anno, ossia in autunno e primavera. In questa guida, vi verrà illustrato come potare correttamente i gerani. In natura, esistono circa 400 specie diverse di gerani, di cui la maggior parte sono originarie...
Giardinaggio

Come Potare Il Prugno

Se avete in giardino un albero da prugno che sta assumendo dimensioni eccessivamente grandi, è arrivato il momento di potare i rami e renderlo più pulito e leggero. La potatura corretta del prugno aiuta a mantenerlo sano, produttivo e soprattutto in...
Giardinaggio

Come potare la siepe nel modo migliore

Un ottimo modo per realizzare delle aiuole di grandi dimensioni, che abbiano una separazione dal resto del giardino, oppure delle bordure che aiutano a decorare e migliorare l'aspetto dei muri o delle staccionate di confine, è utilizzando delle siepi....
Giardinaggio

Come potare la pianta del limone

Se avete a vostra disposizione un giardino o un piccolo fazzoletto di terra, avete la fortuna di poter sfruttare questa risorsa e piantare dei semi per potere coltivare ortaggi e verdure. Se siete dei veri appassionati e avete tempo a disposizione potete...
Giardinaggio

Come potare il bosso

Il bosso è un arbusto dalle foglie lucenti che cresce su diversi tipi di terreno senza risentire degli sbalzi termici dell'alternanza delle stagioni: cresce rigoglioso e può raggiungere un'altezza di tre metri. Tuttavia, se non viene periodicamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.