Come potare un olivo bonsai

Tramite: O2O 10/11/2019
Difficoltà: media
17
Introduzione

L'olivo (Olea europaea) è un albero ampiamente diffuso in tutti i paesi del Mediterraneo, con un forte simbolismo in essi. È possibile utilizzare le varietà dedicate alla coltivazione (oliva bonsai), quindi non sarà difficile ottenere frutti anche se è normale usare ulivi (Olea europaea silvestrys) che possono sviluppare foglie piccole.
In molti casi sono molto apprezzate altre caratteristiche come la presenza di jin, shari e abbaiare abbottonato che denotano l'età avanzata e la sopravvivenza in condizioni ostili. Sono alberi radicati facili e molto forti, quindi è una varietà molto adatta per l'uso come Bonsai. Molti esperti del giardinaggio ritengono che la tecnica bonsai non è adatta per alcuni alberi come ad esempio per l?olivo, ma in realtà si tratta di una concezione sbagliata poiché con le cure necessarie e una potatura adeguata, si possono ottenere degli ottimi risultati in termini di riuscita del lavoro. A tale proposito ecco una guida, in cui ci sono alcuni consigli su come potare un olivo bonsai.

27
Occorrente
  • Cesoie
  • Filo di rafia
  • Terreno
  • Vaso
  • Acqua
37

Modellare il bonsai

L'olivo bonsai se ben strutturato è un albero stupefacente che dura per tantissimi anni, per cui se l?operazione riesce, si tratta di qualcosa di veramente bello e particolare per arricchire la propria serra, fatta con questi meravigliosi esemplari in miniatura. Come ogni bonsai, gli alberi di olivo sono generalmente costituiti da un gruppo di specie tra cui il popolare Cailletier (olive nere) e la Picholine (verde oliva). Si tratta in entrambi i casi di un albero fruttifero che fornirà anche delle olive bonsai. Per ottenere il top da questo punto di vista, è fondamentale salvaguardarlo da parassiti e malattie, e la migliore soluzione è una potatura adeguata che rende l?albero più forte e meno vulnerabile a questi inconvenienti. Innanzitutto per potare e modellare il nostro olivo bonsai, bisogna aspettare la luna calante durante l'autunno, quando cioè le gemme fruttifere sono rivolte verso l'alto e verso il basso allo stesso modo.

47

Cablare i rami

Il cablaggio è la tecnica fondamentale per modellare e modellare gli alberi dei bonsai. Questo processo si svolgerà tra la primavera e l'autunno, proteggendo sempre la corteccia dell'albero. Il più raccomandato è di cablare i rami giovani , perché in un paio di settimane verranno posizionati nella posizione corretta. Quando il bonsai di olivo è in piena radicazione, la quantità di acqua fornita deve essere ridotta. Essendo senza radici, non possono svolgere la loro funzione di assorbimento. Questa specie avrà bisogno di più acqua quando è all'inizio della nuova germinazione.
Il terreno dovrebbe essere lasciato asciugare leggermente tra l'irrigazione e l'irrigazione. L' olivo può non tollera inondazioni, in modo che l'acqua in eccesso può essere critico. Inoltre, i rischi devono essere distanziati.

Continua la lettura
57

Potare il bonsai

Potare il bonsai di olivo cercando di mantenere la stessa simmetria orizzontale, consente inoltre di far aumentare la ramificazione intesa come lunghezza, per cui la potatura serve per evitare che tendano a crescere verso l'interno. Gli olivi hanno dei tronchi relativamente morbidi, per cui il taglio dei rami può avvenire utilizzando della rafia a filo. La rafia a filo è composta da fibre lunghe tratte dalla palma, e nel giardinaggio si usa in genere per legare e proteggere dopo il taglio, e per consentirne la cicatrizzazione. Per potare il nostro olivo bonsai è dunque necessario procedere dal tronco verso l'alto, in modo che poi la crescita avviene in posizione verticale stretta e con i rami tendenti ad allargarsi verso l?esterno. Di fondamentale importanza è dunque utilizzare delle cesoie sterilizzate, e provvedere poi con la rafia a proteggere il taglio con una sorta di coibentatura, quest'ultima necessaria per evitare che durante la fase di cicatrizzazione dei rami, ci siano degli inopportuni attacchi di parassiti che potrebbero danneggiare irrimediabilmente la pianta.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Il bonsai di olivo dovrebbe essere trapiantato di volta in volta, essendo più raccomandato ogni 2 anni . Essendo un albero di radicazione facile, questo processo non sarà un problema per la specie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare un bonsai ginseng

Tra le piccole piante da coltivare in casa o in giardino, il bonsai merita di certo un posto d'onore poiché si tratta di una pianta originale, graziosa e davvero molto speciale. Il bonsai ginseng, in particolare, rappresenta una specie di piccolo albero...
Giardinaggio

Come potare le radici del bonsai

I bonsai sono tanto belli quanto delicati, e richiedono quindi una manutenzione costante per poterli mantenere e goderseli a lungo. Di fondamentale importanza è la potatura, che su questo tipo di pianta di origine giapponese, va fatta su rami, foglie...
Giardinaggio

Come potare un acero bonsai

L'Acero Bonsai ha origini orientali. In natura esistono specie diverse, tra cui: l'Acero Kiyohime, il Deshojo, il Nomura e tante altre. È bene posizionarlo in una zona non esposta 24 ore su 24 al sole. Innaffiarlo ogni giorno, soprattutto quando inizia...
Giardinaggio

Come potare un bonsai

Se desideriamo avere uno o più bonsai in casa, la cosa più importante che c'è da sapere è il fondamentale ruolo che ricopre la potatura. I bonsai sono dei mini alberi che vanno curati costantemente nel tempo e per fargli assumere la forma che vogliamo...
Giardinaggio

Come innestare un olivo in giardino

Hai un bel giardino ed hai deciso di coltivare piante e fiori in maniera molto semplice. Tutto bene, fin quando, però, non hai pensato di sperimentare tecniche più avanzate per ottenere prodotti particolari come, ad esempio, l'innesto. Innestare significa...
Giardinaggio

Come combattere l'occhio di pavone dell'olivo

L'occhio di pavone è una una delle malattie che colpisce l'olivo, e i periodi più pericolosi sono l'autunno e la primavera. Si tratta essenzialmente di una forma fungina, che si può manifestare anche diversi mesi dopo il trattamento, in quanto va in...
Giardinaggio

Il bonsai ficus: guida alla cura

Se abbiamo il pollice verde e amiamo le piante possiamo anche coltivare il bonsai, e fra questi le varietà di Ficus sono le più diffuse in assoluto perché sono facili da mantenere in salute, e riescono a crescere bene in appartamento in quanto non...
Giardinaggio

Come ingrossare il tronco ed i rami del bonsai

Il Bonsai è un albero in miniatura di origine Giapponese diventato elemento d'arredo di interni, ed oggi la sua creazione è considerata anche una vera e propria arte. Come ci tramanda la cultura di origine, i Bonsai devono seguire degli stili ben precisi...