Come Praticare Il Maggese

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il maggese è una pratica molto antica, ma anche molto utilizzata tutt'oggi dai coltivatori terrieri; essa consiste nel lasciare il terreno incolto per un anno al massimo allo scopo di liberarlo da eventuali parassiti ed erbacce. Ma oltre a tutto questo, grazie al maggese è possibile anche arricchire il terreno di acqua e sostanze minerali nutrienti, in maniera tale da favorire una migliore coltivazione. Si tratta tutto sommato di un'operazione abbastanza semplice da mettere in pratica, anche se i meno esperti potrebbero riscontrare qualche difficoltà; tuttavia, seguendo alcune semplici indicazioni è possibile riuscirci senza problemi. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come praticare il maggese.

24

La maggese per terreni aridi

La forma classica consiste nel praticare diverse lavorazioni della terra, chiamate arature, secondo lo schema seguente: aratura profonda prima dell'inizio della stagione piovosa, ossia, generalmente, in autunno; lavori superficiali ripetuti (erpicature, estirpature) durante la primavera e l'estate successiva, ogni volta che il terreno si presenta inerbito o incrostato, per controllare le malerbe e ridurre le perdite d'acqua per evaporazione.

34

La maggese per terreni meno aridi

Il maggese è stata una pratica molto diffusa in passato anche in regioni non particolarmente aride, ma caratterizzate da un'agricoltura primitiva; venivano strappate le erbe infestanti e si concimava la terra in modo che questa si rigenerasse, recuperando le sostanze minerali assimilate dalle precedenti colture. Come detto anche in precedenza, tali operazioni hanno l'effetto di rendere soffice il terreno, liberarlo dalle erbacce, favorire la penetrazione e la ritenzione dell'acqua meteorica e arricchire la terra di sostanze nutritive.

Continua la lettura
44

I risultati

Durante questo riposo lavorativo il terreno vede innalzato il suo grado di fertilità, oltre che per l'arricchimento d'acqua, anche sotto parecchi altri aspetti: a) maggiori quantità di azoto e di fosforo che si rendono disponibili grazie all'intensificata attività microbica; b) miglioramento dello stato strutturale; c) buon rinettamento delle erbe infestanti e da parassiti. Accanto a questi aspetti positivi c'è però da considerare il grave inconveniente che nell'anno di maggese c'è distruzione accelerata di sostanza organica senza alcun apporto, per cui il bilancio umico chiude in grave deficit; inoltre, il terreno tenuto così a lungo scoperto da vegetazione è esposto all'erosione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come praticare un innesto su un albero di limoni

La coltivazione degli agrumi prevede un impegno molto particolare. Quindi per chi vuole mantenerli sani deve curarli e piantarli in un ambiente adatto. Tra le tante specie troviamo l'albero di Citrus limon. Conosciuto comunemente come albero di limoni....
Giardinaggio

Come Praticare Il Sovescio nell'orto

La pratica del sovescio serve non solo a rigenerare il terreno, ma è anche un utile sistema di protezione contro l’erosione del suolo a causa di acqua e vento. Non è difficile da eseguire, soprattutto in un orto domestico: si basa sulla coltivazione...
Giardinaggio

Come praticare la margotta

Con il termine margotta si intende una tecnica specifica, che consiste nella moltiplicare in modo agamico una pianta con la radicazione di un ramo collegato alla pianta madre. È una tecnica molto efficace e poco costosa e possiamo applicarla a moltissimi...
Giardinaggio

Come praticare un innesto su un albero di melograni

L'agronomia è una scienza davvero affascinante. In essa confluiscono agricoltura, biologia, paesaggistica, fisica e chimica. Seguendo alcuni consigli precisi e mirati, si possono ottenere grandi soddisfazioni con piante da frutto e non. In questa guida...
Giardinaggio

Come praticare la resezione delle radici di una pianta

A volte, anche se per nostra natura non possediamo il cosiddetto "pollice verde", capita che ci vengano regalate delle piante, o da appartamento oppure da esterni. E quando arriva in dono un elemento della natura così bello e rigoglioso, è lo stesso...
Giardinaggio

Tecniche per aumentare la produzuione agricola

Il settore primario in Italia ricopre ormai una posizione molto inferiore rispetto alla seconda metà del novecento. Infatti se prima l'agricoltura era il motore trainante dell'economia, oggi il settore industriale ed il settore terziario hanno preso...
Giardinaggio

Come fare l'innesto a triangolo

Nel campo del giardinaggio esistono diverse pratiche da sfruttare per le nostre piante. Oltre alle comuni cure per il loro mantenimento possiamo praticare delle modifiche. Un albero da frutto, da fiore e piante di vario tipo possono subire un innesto....
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a omega

Gli innesti nel giardinaggio sono diversi ed ognuno specifico per un determinato tipo di albero; infatti, se ad esempio abbiamo una vite ed intendiamo praticare questa operazione, utilizziamo la tecnica definita “a omega”. Nello specifico prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.