Come prendersi cura di un cactus

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il cactus è una pianta tipica del sud America e delle zone molto aride. Questa specie vegetale è divenuta particolarmente famosa grazie ai film ambientati nei paesi sud americani che spesso e volentieri venivano filmati in aree rurali dove i cactus abbondano. Questa pianta è molto caratteristica, poiché possiede una forma allungata che si staglia verso l'alto, non è dotata di fogliame ma di molti "aculei" che servono per difenderne il tronco. È bene sapere che il cactus essendo una pianta originaria di zone a scarsissima piovosità, conserva l'acqua all'interno del tronco in apposite sacche che vengono man mano svuotate in funzione del fabbisogno idrico. Vediamo quindi come prendersi cura di un cactus.

27

Occorrente

  • piantina di cactus in vaso
37

Habitat naturale

Questa pianta riesce dunque a crescere, riprodursi e vivere in ambienti inospitali per altre specie, necessita di poca acqua e luce solare abbagliante. Ne esistono una grande varietà di specie, quindi la loro struttura dipende anche da questa motivazione. Molteplici sono gli ambienti che ospitano i cactus, si spazia dal deserto più arido sino ad arrivare alla foresta tropicale.

47

Coltivazione

Partiamo allora a monte, quindi prendiamo in considerazione di acquistare un cactus e portarlo a casa. La prima cosa che dobbiamo pensare è che questa pianta non proviene nè da un deserto, nè da una giungla, ma bensì da una serra. Al momento dell'acquisto la piantina è sistemata in un vaso di piccole dimensioni, e per un periodo non troppo lungo, possiamo lasciarlo in queste condizioni per l'adattamento al nuovo ambiente. In seguito bisogna però necessariamente trapiantarlo in un nuovo vaso più capiente. Nel caso in cui decidessimo di lasciarlo a dimora nel vaso piccolino, è importante irrigarlo con acqua almeno una volta alla settimana, senza mai abbondare con le quantità. Al momento del trapianto ci procuriamo anche il terreno adatto che deve essere di tipo sabbioso, concimato con elementi organici, ben drenato, per evitare pericolosi ristagni d'acqua che potrebbero far marcire le radici.

Continua la lettura
57

Irrigazione

Per l'irrigazione della pianta influisce molto il fattore climatico esterno, per questo motivo è importate tenere sott'occhio il terreno affinché non rimanga asciutto per molto tempo. Un altro fattore che influisce sull'irrigazione sta nella posizione in cui lo abbiamo sistemato e cioè in piena terra o in un vaso. Come tutte le altre piante, anche questa se sistemata in un terrapieno può allargare le sue radici alla ricerca di acqua e nutrimenti necessari, quindi l'irrigazione può essere effettuata anche a distanza di più giorni. Il suo trapianto in un vaso più grande deve avvenire in media ogni due anni. Il fertilizzante più indicato per questo tipo di pianta deve avere un buon equilibrio di azoto, fosforo e potassio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • seguire attentamente le istruzioni sull'irrigazione della pianta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come prendersi cura della pianta di cicuta

La Cicuta è una pianta, o per meglio dire, un albero, d'origine americana, conosciuta in gran parte del mondo per il suo essere estremamente velenosa. Nonostante ciò, sono parecchie le persone che decidono di inserire nel proprio giardino un alberello...
Giardinaggio

Come prendersi cura del bonsai mandarino

Il mandarino è una delle varietà di bonsai più ornamentali in quanto unisce al verde acceso del suo fogliame anche il bel colore arancione dei suoi frutti. Se quindi decidiamo di acquistarne uno in un vivaio, ed intendiamo godercelo a lungo, è necessario...
Giardinaggio

Come prendersi cura dei gerani

Il Geranio è una delle piante più comuni nei giardini o sui balconi e con i suoi colori dona vita in qualsiasi angolo della tua casa. È una pianta molto resistente al freddo ed è essenzialmente facile prendersene cura. In questa guida vedremo come...
Giardinaggio

Come coltivare e prendersi cura di una glossinia

La glossinia (Sinningia speciosa) è una pianta tuberosa di piccole dimensioni originaria del Sud America. La sua principale caratteristica è che fiorisce per poi morire, ma, dopo un periodo di dormienza, ricresce nuovamente deliziando il suo proprietario...
Giardinaggio

Come prendersi cura delle piante da appartamento

In questo tutorial sul giardinaggio vedremo come prendersi cura delle piante "da appartamento", chiamate così quelle piante (ornamentali) che non necessitano di un giardino e che con cure e attenzioni possono vivere in casa anche molti anni. Ne esistono...
Giardinaggio

Come prendersi cura di una pianta di aucuba

L'aucuba, originariamente denominata aucuba japonica, è un arbusto sempreverde originario del Giappone. Le sue foglie a macchie color oro la rendono perfetta come ornamento da giardino o come pianta da davanzale. Durante il periodo estivo, sopraggiungono...
Giardinaggio

Come prendersi cura delle peonie

La peonia è un tipo di fiore perenne con fogliame lussureggiante per tutta l'estate. Queste piante, pur non essendo dei grandi arbusti, possono vivere anche per 100 anni; richiedono poca manutenzione purché siano piantate correttamente e stabilite in...
Giardinaggio

Come prendersi cura della Stella di Natale

La Stella di Natale che in botanica ha il nome di Euphorbia pulcherrima, è originaria del Centro America e precisamente del Messico. Si tratta di un'esemplare che come si evince dal nome stesso, viene molto utilizzata nel periodo di Natale per addobbare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.