Come Preparare Fertilizzanti Fatti In Casa

Tramite: O2O 30/10/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se siamo degli amanti del giardinaggio e ci piacere avere un piccolo angolo verde nella nostra casa, sicuramente sapremo che per farle crescere sempre belle rigogliose, dovremo curarle costantemente e per fare ciò dovremo utilizzare una serie di prodotti che potremo facilmente reperire in appositi negozi di giardinaggio o in alcuni negozi di fai da te, spendendo però molto spesso cifre elevate. In alternativa, potremo realizzare tutti i prodotti per la cura delle nostre piante, con le nostre mani, riducendo così notevolmente i costi per la cura del nostro verde. Per capire come realizzare tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno per le nostre piante, potremo consultare le moltissime guide presenti su internet. Nei passi successivi vedremo come fare per preparare dei fertilizzanti fatti in casa.

26

Occorrente

  • gelatina alimentare
  • solfato di magnesio, 1 cucchiaino di bicarbonato, 1/2 cucchiaino di ammoniaca, 3 litri di acqua tiepida.
  • cenere
  • bucce, fondi di caffè, foglie secche
36

Per le piante d'appartamento possiamo integrare i fertilizzanti liquidi aggiungendo, una volta al mese, un po' di gelatina alimentare (insapore) all'acqua per innaffiare. Versiamo una bustina di gelatina in una tazza di acqua bollente, mescoliamo e facciamola sciogliere, poi aggiungiamo 3 tazze di acqua fredda ed innaffiamo immediatamente. Se avanza del liquido buttiamolo via, perché non è possibile conservare questo composto.

46

Per dare tono alle piante da giardino, invece, potremo mescolare un cucchiaino di solfato di magnesio (sale inglese), un cucchiaino di bicarbonato e 1/2 cucchiaino di ammoniaca in 3 litri d'acqua tiepida. Una volta pronto potremo versare un litro scarso di questo fertilizzante in ogni cespuglio di dimensioni medie.

Continua la lettura
56

Un'altro modo per nutrire le nostre piante è l'utilizzo della cenere. Non buttiamo via la cenere del camino durante l?inverno, ma anzi, conserviamola dentro a un secchio. Per fare dell?ottimo concime basterà mescolare al terriccio della cenere, ricca di fosfati. Ciò che si può bruciare è legname, foglie secche, tabacco. Le proporzioni corrette sono: terriccio 70%, cenere 30%. Puliamo bene attorno alle piante, formando un cerchio di terra ben zappato, per far respirare le radici e uniamo il composto. L?operazione in generale può essere svolta in primavera, quando la pianta si prepara per dare i suoi frutti, e in autunno. Il secondo modo per nutrire le nostre piante è quello di riciclare bucce, fondi di caffè, foglie secche e lasciarle fermentare per alcuni giorni. Queste possono dare origine al compost, un ottimo concime naturale fatto in casa che nutre le piante ornamentali, quelle da frutta, la verdura e rende morbido e soffice il terreno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come usare i fertilizzanti

Ecco una bella guida, pratica e veloce, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di avere un giardino che sia sempre pieno di piante e fiori, unici e veramente belli da vedere. Nello specifico vogliamo imparare come poter usare i fertilizzanti, affinché...
Giardinaggio

5 fertilizzanti biologici

Finalmente hai deciso di dedicarti alle tue piantine o addirittura hai deciso di coltivare un piccolo orto in casa? Bene hai trovato l'articolo giusto! Devi sapere che le piante, al pari di ogni altro essere vivente, hanno bisogno di vari elementi nutritivi....
Giardinaggio

Come preparare un fertilizzante per le piante

Le piante che vengono utilizzate come bellissimi complementi d'arredo all'interno degli appartamenti, vanno necessariamente fertilizzate con degli appositi e specifici prodotti. Tuttavia, potrete benissimo decidere di aggiungere una dose supplementare...
Giardinaggio

Come preparare un insetticida naturale

Chi ha il pollice verde, conosce bene il pericolo degli insetti. Capita infatti, che dopo tante cure e tempo dedicato alle nostre piante, tutto venga vanificato dall'attacco di questi parassiti. Invece di fare uso dei classici insetticidi che si trovano...
Giardinaggio

Come ottenere un ottimo fertilizzante per l'orto

Chi possiede un orto o un picolo appezzamento di terreno in cui coltiva ortaggi sa bene quanto è importante usare un fertilizzante nella terra nel modo giusto. Per rispettare gli equilibri ambientali è preferibile evitare prodotti inquinanti, chimici...
Giardinaggio

Come preparare i piattini con i germogli di grano per i sepolcri

In Italia esistono tantissime tradizioni relative alla Settimana Santa di Pasqua, per lo più diffuse soprattutto nei piccoli centri. Tra queste ne troviamo una davvero molto particolare, ovvero la preparazione dei piattini con i germogli di grano, magari...
Giardinaggio

Come usare i sali inglesi e il caffè per concimare

Per crescere rigogliose e sane, tutte le piante hanno bisogno di fertilizzanti. Con il tempo, infatti, il terreno in cui alloggiano s'impoverisce di sali minerali. Alcuni di questi, come azoto, potassio, magnesio e ferro, sono determinanti per lo sviluppo...
Giardinaggio

Come preparare per le piante un antiparassitario casalingo

Non è raro dover ricorrere ad alcuni rimedi fai-da-te per riparare a qualche danno causato dal tempo o al contrario, per prevenirlo. Le piante, per esempio, devono essere sempre difese dalle avversità del tempo e dagli insetti che possono provocare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.