Come preparare la malta di calce idraulica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per preparare la malta di calce idraulica, come tutte le altre tipologia di malta, sono necessari tre elementi: un materiale inerte, un materiale legante e acqua. Il materiale inerte è generalmente sabbia, mentre quello legante calce idraulica; la particolarità della calce idraulica è quella di riuscire a fare presa una volta venuta a contatto con l'acqua: questa caratteristica permette inoltre alla malta di indurire anche se totalmente immersa in acqua. La malta di calce idraulica possiede elevata resistenza meccanica oltre che doti di impermeabilità e traspirabilità.

24

Gli ingredienti base per la preparazione della malta, come già detto, sono: sabbia, calce idraulica e acqua. Prima di procedere alla loro miscelazione è però importante decidere quale modalità di impasto adoperare: se l'impasto a mano o quello tramite betoniera. L'impasto a mano è sicuramente quello di più facile ed immediato realizzo anche per chi non sia pratico del mestiere, bisogna infatti munirsi di pochissimi attrezzi: una cazzuola o una vanga per mescolare gli ingredienti ed eventualmente un secchio dove riporli; miscelare a mano è conveniente però solo quando si ha a che fare con piccoli quantitativi di impasto che non richiedano elevati sforzi fisici o lunghi tempi di preparazione. Quando invece è necessario impastare grossi quantitativi di malta, generalmente sopra il quintale, l'impasto a mano diventa sconveniente ed è necessario dotarsi di una betoniera: questo strumento riesce a miscelare grossi quantitativi di impasto in tempi relativamente ridotti ma è parecchio costoso ed è quindi usato quasi esclusivamente da professionisti.

34

A prescindere da quale metodo di miscelazione si intenda utilizzare le proporzioni degli ingredienti rimangono le stesse: 1 parte di acqua, 1,5 parti di calce idraulica e 3 parti di sabbia. Procedendo con l'impasto a mano bisogna dapprima mescolare nella maniera più omogenea possibile la sabbia e la calce idraulica con la cazzuola o, nel caso di quantitativi più elevati, con la vanga. Quando saranno ben mischiati sarà allora possibile aggiungere l'acqua e mischiare il tutto; è preferibile aggiungere l'acqua pian piano per permetterle di distribuirsi uniformemente all'interno dell'impasto. Se si utilizza invece la betoniera è consigliabile miscelare prima calce idraulica e acqua e aggiungere progressivamente la sabbia. In entrambi i casi è importante valutare la consistenza della malta: l'impasto deve essere facilmente lavorabile ma al tempo stesso non deve essere troppo liquido per non comprometterne le caratteristiche strutturali.

Continua la lettura
44

Una volta preparata la malta l'ultimo passaggio rimanente è quello della posa in opera. Questo procedimento è quasi sempre manuale e viene effettuato tramite l'utilizzo di una cazzuola. La posa in opera è probabilmente il passaggio più difficile poiché richiede una certa abilità da parte dell'operatore: bisogna infatti procedere con precisione nell'utilizzare i quantitativi adeguati di malta e con attenzione nel disporli uniformemente sulla superficie, è necessario inoltre essere abbastanza rapidi poiché la malta tende ad asciugare, a questo inconveniente si può però ovviare con l'aggiunta di piccoli quantitativi di acqua all'impasto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come realizzare un intonaco a calce

Vogliamo ristrutturare un muro e dobbiamo intonacare. Però non vogliamo chiamare un muratore professionista. Magari la superficie da trattare è ridotta. Oppure vogliamo avere la soddisfazione di fare noi stessi il lavoro. Tuttavia occorre sapere bene...
Materiali e Attrezzi

Come preparare la malta

La malta è il legante che permette oggi di fare praticamente quasi tutte le costruzioni esistenti: nasce a inizio 900 e il primo fautore ad avere particolare riconoscimento fu l'architetto Le Corbusier, che la unì insieme al ferro, realizzando il calcestruzzo...
Materiali e Attrezzi

Come mescolare la calce in polvere

La calce è materiale usato maggiormente per realizzare gli intonaci, e negli ultimi anni è diventata più popolare perché è più ecologica del cemento. La calce può essere mescolata in due modi, ma entrambi richiedono una discreta quantità di tempo...
Materiali e Attrezzi

Consigli per un'ottima preparazione della malta

Quando dobbiamo fare dei lavori in cui è necessario utilizzare la malta, è fondamentale preparare adeguatamente la miscela di quest'ultima che tradizionalmente prevede l'uso di cemento, sabbia e acqua. Come tutti sanno, la malta serve per intonacare...
Materiali e Attrezzi

Come Ottenere L'Acqua Di Calce

Ci sarà sicuramente capitato, di aver bisogno di un particolare composto e generalmente in questi casi preferiamo acquistarlo in appositi negozi, già pronto per essere utilizzato. Una valida alternativa è quella di provare a prepararlo con le nostre...
Materiali e Attrezzi

Come usare la vernice a calce

In questa breve guida, come avrete sicuramente già capito dal titolo, vi spiegherò, passo dopo passo, come usare nel modo migliore, più veloce, pratico e sicuro possibile, la vernice che normalmente utilizziamo, come quella a calce, in quanto è quella...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere una serpentina idraulica

La serpentina idraulica ricopre un ruolo fondamentale nel riscaldamento di un'abitazione. La si trova infatti nelle caldaie, nei termocamini e negli impianti di riscaldamento a pavimento. La sua funzione è quella di trasportare acqua calda, come negli...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la pompa idraulica

Le pompe idrauliche sono delle macchine il cui scopo è di sollevare una certa quantità di liquido da una quota inferiore, ad una superiore. Le caratteristiche di questo sollevamento dipendono dalla portata, dalla prevalenza e dalla potenza del dispositivo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.