Come preparare la pasta al sale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La pasta al sale è la soluzione più semplice ed economica per realizzare idee regalo, oggetti utili per la casa e decorazioni. È facile da modellare e adatta a grandi e soprattutto piccini, proprio perché composta da ingredienti naturali che la rendono non nociva. Le sue origini sono molto antiche e viene definita "povera" per la semplicità della sua preparazione e la reperibilità dei materiali da cucina impiegati. Può essere colorata prima o dopo la lavorazione e un particolare accorgimento va dato alla modalità di conservazione, onde evitare che con il tempo e l'umidità le creazioni possano frantumarsi e sciogliersi come sabbia. Nella seguente guida vi sarà spiegato come preparare la ricetta base e alcuni utili suggerimenti. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • 4 bicchieri di farina
  • 2 bicchieri di sale fino (polverizzato)
  • 2 bicchieri di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di colla da tappezziere in polvere o colla vinilica (facoltativo)
  • flating spray
  • cucchiaio di legno
  • tempere e/o acquerelli e/o coloranti naturali
  • robot da cucina, macina caffè o vecchio frullatore
36

Creare l'impasto

Aiutandovi con un frullatore, un robot da cucina o un vecchio macina caffè, polverizzate finemente il sale per ottenere una pasta più liscia, malleabile ed omogenea. Versate quindi all'interno di una terrina la farina e il sale, e incorporate piano piano l'acqua. Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto morbido. Per una pasta più resistente potrete aggiungere a vostra discrezione della colla vinilica. Servendovi di un tavolo o una spianatoia, lavorate con le mani o con il robot da cucina la pasta fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio, privo di grumi e che non si attacchi alle dita.

46

Lavorare l'impasto

Qualora abbiate la sensazione che l'impasto sia sabbioso o troppo friabile, sarà sufficiente recuperarlo aggiungendo dell'acqua. Se al contrario vi sembra troppo molle ed appiccicoso basterà mettere della farina in più. Per le correzioni ricordate di aggiungere gli ingredienti a piccole dosi continuando a lavorare. Avvolgete la pasta di sale nella carta di plastica alimentare e riponetela in frigo solo se sicuri di non utilizzarla per molte ore. La pasta di sale può essere colorata prima o dopo l'utilizzo con tempera, acquarelli, oli essenziali o spezie. Nel primo caso sarà sufficiente aggiungere qualche goccia di colore all'impasto e lavorarlo.

Continua la lettura
56

Asciugare la pasta di sale

L'asciugatura solitamente si effettua in forno ventilato ad una temperatura bassa (in media a 50°) per dieci ore circa, oppure, d'inverno, sul termosifone o all'aria, sistemi un po' più lenti, ma decisamente più economici. Se utilizzate la pasta bianca, dovrete prima colorare l'oggetto con gli acquerelli e poi procedere con un' ulteriore asciugatura. A conclusione del vostro lavoro, il flatting spray o liquido servirà a dare un effetto lucido ma soprattutto a proteggere le vostre creazioni dall'umidità. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

come realizzare un robot di plastica

Con il metodo fai da te ed il riciclo fantasioso si ha la possibilità di realizzare oggetti originali per decorare la casa e rendere speciali le festività. Questa attività può essere una bellissima e stimolante occasione per spingere i più piccoli...
Altri Hobby

Come collezionare robot giocattoli

Per gli amanti del collezionismo e dei giocattoli di ogni epoca, in questa breve guida tratteremo di uno dei simboli per eccellenza dei giocattoli, il cui esordio di produzione si ebbe all'incirca negli anni '30: i robot. Nati con materiali differenti...
Bricolage

Come realizzare una maschera da robot

Un'antica tradizione, che affonda le sue radici nella notte dei tempi, vuole che a Carnevale ci si travesta in maschera e manufatti. Questi ultimi sono utilizzati, sin dalla preistoria, per finalità religiose, rituali o per effettuare delle rappresentazioni...
Altri Hobby

Come costruire un robot con materiali riciclati

I materiali che si possono trovare in casa da riciclare possono essere molteplici, spesso il loro utilizzo, si finalizza a quello classico, ma per tutti coloro che hanno fantasia ed una giusta manualità, si possono creare dei giocattoli per i propri...
Altri Hobby

Come fare un robot di cartone

Con questa guida, che abbiamo preparato appositamente per voi, vogliamo darvi un aiuto concreto ed insegnarvi come realizzare un robot fatto solo con semplice cartone. Tutto ciò in modo tale da poter far giocare e sviluppare nel migliore dei modi la...
Casa

Come riparare un robot da cucina

Quando in casa abbiamo un robot da cucina, ci sentiamo tutti un po’ più indipendenti e sicuri, in quanto affidiamo a questo piccolo capolavoro della tecnologia il compito di realizzare pasti veloci e ottimamente preparati, grazie alle enormi potenzialità...
Cucito

Come realizzare un costume da robot

Cercate un'idea creativa e particolare per permettere ai vostri bambini di divertirsi a emulare i propri beniamini robot durante le feste di Carnevale? Siete stanchi di far indossare ai vostri bambini i soliti costumi di Carnevale? Non ci resta che scoprire...
Bricolage

Come Creare Un Porta Popcorn Per Tuo Figlio A Forma Di Robot

Piace un po' a tutti mangiare i popcorn quando si guarda un film, specialmente ai bambini. Di solito i genitori, una volta pronti, danno ai figli il sacchetto con all'interno i popcorn o in alternativa versano una parte del contenuto in un piatto o in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.