Come preparare la pasta di mais

Tramite: O2O 15/10/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La pasta di mais è un materiale abbastanza modellabile; essa viene utilizzata per la realizzazione di oggetti di vario tipo e di gioielli. Si può preparare anche in casa in quanto sono sufficienti solo pochi ingredienti. La pasta di mais, rispetto agli altri materiali modellabili, ha alcuni vantaggi: non è tossica, ha una consistenza migliore, è meno friabile rispetto alla pasta di sale, non necessita di cottura in forno e può essere colorata sia prima che dopo la creazione dell'oggetto. Leggendo il tutorial si possono avere dei consigli su come preparare la pasta di mais.

26

All'inizio bisogna prendere una tazza oppure un altro contenitore da utilizzare come misurino. Si devono poi mescolare in un pentolino una tazza di maizena, una di colla vinilica, un cucchiaino di olio di vaselina ed un cucchiaino di succo di limone oppure di oli profumati. In seguito bisogna mettere il pentolino sul fuoco, a fiamma bassa, e si comincia a mescolare, senza fermarsi fino a quando l'impasto si stacca dai bordi del pentolino. A questo punto si deve spegnere il fuoco; la pasta di mais non deve cuocere né troppo (altrimenti è troppo dura) né troppo poco.

36

Adesso si versa l'impasto su un piano e si stende. Appena diventa freddo si deve cominciare a lavorare con le mani; successivamente si deve avvolgere nella pellicola da cucina, altrimenti si secca. Per ciò che concerne la colorazione si può scegliere di colorare gli oggetti dopo averli creati oppure si può colorare la pasta prima. Se si decide di colorare dopo, a pasta completamente asciutta, basta dipingere gli oggetti con colori a tempera oppure acrilici.

Continua la lettura
46

Mentre se si sceglie di colorare la pasta prima di lavorarla bisogna amalgamare un po' di colore a tempera nei pezzi di pasta. È opportuno tener presente che quando i colori si asciugano sono più forti rispetto a prima. È consigliabile quindi fare un colore lievemente più chiaro di quello che si vuole ottenere ad oggetto finito. Per l'assemblaggio dei vari pezzi delle creazioni basta inumidire le parti con un po' d'acqua. Se l'oggetto ha delle parti fragili bisogna inserire all'interno uno stuzzicadenti o un filo di ferro.

56

La pasta di mais si asciuga tranquillamente all'aria. Generalmente un oggetto di piccole dimensioni impiega un giorno per asciugarsi, mentre per quelli più grandi occorrono due o tre giorni. Bisogna tenerli in un posto asciutto e l'oggetto non deve essere esposto ai raggi del sole. Quando si asciugano gli oggetti tendono a rimpicciolire; è opportuno considerare ciò per evitare spiacevoli sorprese alla fine del lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare un angelo in pasta di mais e ceramica

La pasta di mais è un tipo di impasto che viene realizzato per creare piccoli oggetti decorativi, non ha bisogno di cottura perché asciuga all'aria ed è una pasta molto modellabile. Viene realizzata con la fecola di mais o maizena, con l'aggiunta di...
Bricolage

Creare una margherita con la pasta di mais

La pasta di mais, denominata anche porcellana fredda, è un impasto modellabile che si asciuga all’aria ed è un’ottima alternativa alle paste sintetiche. Sono tanti gli oggetti che si possono realizzare con la pasta di mais: dalla frutta alla verdura,...
Bricolage

Come fare dei fiori con la pasta di mais

Con la pasta di mais, è possibile produrre dei simpatici oggetti ornamentali. È un lavoro che va eseguito con la massima delicatezza, non tanto per quanto riguarda la modellazione dei fiori, ma per la fase della loro colorazione. Otterrete quasi dei...
Bricolage

Come fare degli addobbi natalizi con la pasta di mais

Dicembre è un mese molto particolare in quanto ricco di avvenimenti. È il periodo in cui arriva il pieno inverno, col suo carico di neve e gelo. Ma è soprattutto il momento delle feste più importanti dell'anno. Il Natale è infatti la ricorrenza che...
Bricolage

Come Creare Oggetti Con La Pasta di Mais

La pasta di mais si ottiene dalla cottura di amido di mais e colla vinilica ed è molto utilizzata per costruire simpatici oggetti di varia natura. Più resistente e duratura della pasta di sale, non teme l’umidità e presenta il vantaggio di non dover...
Bricolage

Come fare uno stampino usando la pasta di mais, anzichè la costosa gomma siliconica

Quando ci apprestiamo ad iniziare un lavoro, si tratti di cucina, giardinaggio, o fai da te, abbiamo bisogno di specifici strumenti e accessori, il cui utilizzo può notevolmente semplificarci il compito da svolgere. È per questo che all'interno delle...
Bricolage

Come fare la pasta di mais colorata in modo semplice e veloce

La pasta di mais è ricavata dalla macinazione della farina di mais, mescolando quest'ultima con l'acqua per poi estrudere l'impasto per conferirgli la consistenza classica della pasta. Questo tipo di farina è disponibile in una gamma di forme, tra cui...
Bricolage

Come preparare le foglie di mais da modellare

Alcuni lavori di bricolage sono veramente d'effetto e si possono realizzare utilizzando materiali insospettati. Pescando nelle tradizioni del passato con l'utilizzo delle foglie di mais si possono confezionare tantissimi oggetti; dai cesti ai centrotavola,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.